Connect with us

 

Per Lei Combattiamo

ORSI: “Indossare questa maglia è stato il coronamento di un sogno. Gazza era generosissimo”

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Grande esclusiva della redazione de “I Laziali Sono Qua”, trasmissione radiofonica in onda tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle 10 alle 13 sugli 88.100 FM, che ha contattato Fernando Orsi, portiere vincitore della Coppa Italia 1997-98, da sempre vicino ai colori biancocelesti.

 

Nando tu hai vissuto varie Lazio. Sei arrivato alla fine degli anni ottanta, hai vinto una Coppa Italia nel 1997-98 come vice di Marchegiani e sei stato il secondo di Mancini ad inizio anni degli anni duemila. Qual è stata la cosa più bella che ti sia capitata?

Indossare questa maglia. Per me, romano
e laziale, è stato il coronamento di un sogno. Perciò, più che un singolo successo o una singola partita, preferisco dire questo.

 

Hai lavorato come vice allenatore di Mancini sia alla Lazio che all’Inter. Cosa ti ha più colpito di Roberto?

La grande professionalità e la meticolosità nel preparare la squadra. Ha un carattere molto forte e a volte arriva anche allo scontro con i giocatori, ma è innegabile che sia uno degli allenatori migliori del mondo. Ha vinto ovunque.

 

Ci parli del periodo che viveste alla Lazio quando cambiò la presidenza?

Fu un momento molto difficle. Lì fu bravissimo Mancio. Non eravamo forti come le Lazio degli anni prima, ma riuscimmo ad ottenere grandi risultati. Fu un capolavoro sia di Roberto che dei giocatori. Ci compattammo e remammo tutti verso un unico obiettivo: il bene della Lazio.

 

Cosa ti piace di più della Lazio attuale?

Parlai bene di questo gruppo e di questo allenatore già ad inizio stagione. C’era molta diffidenza all’inizio, ma credo che la Lazio dimostri ogni partita di avere un suo gioco.
Ora non bisognerà montarsi la testa e continuare a lavorare seriamente.

 

Avendo vissuto tanti anni alla Lazio, ci dici quale giocatore ti ha lasciato il miglior ricordo?

Ce ne sono stati tanti, ma dico Gascoigne. Una tecnica sopraffina e un carattere generosissimo. Mi dispiace davvero molto che sia caduto nel vortice dell’alcolismo.

 

Cosa ti aspetti da Verona-Lazio di giovedì?

Il Verona è una squadra che gioca molto bene a pallone.
Viene da due sconfitte pesanti, ma ha giocatori molto pericolosi, soprattutto in attacco. Non sono molto forti in difesa. Sarà questo il punto su cui cercare di colpire.
 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Claudio Lotito sull’evento Insieme per la Pace: “È una giornata speciale, di pace…e la Lazio è sempre in prima fila, perché ci crede”

edo9923@hotmail.it'

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 Claudio Lotito ha parlato ai microfoni di Laziopress durante l’evento “Insieme per la Pace” allo Stadio Olimpico di Roma. Di seguito le sue parole:

Vogliamo un’organizzazione di alto livello, come dimostrano le ragazze in campo. È una giornata speciale, di pace…e la Lazio è sempre in prima fila, perché ci crede. La Lazio incarna i colori olimpici, al tempo si spendevano le guerre. Peccato che oggi non sia così. Spero sia una bellissima serata, sono sicuro ci sarà spettacolo: si confronteranno grandi realtà, non ci sono professionisti ma persone mosse da passione“.

 

Successivamente il presidente della Lazio è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel. Queste le sue parole:

La Lazio è da sempre in prima fila sulle iniziative benefiche, riteniamo che lo sport debba promuovere dei valori e sensibilizzare l’opinione pubblica di fronte a problemi che tormentano quotidianamente le persone e che vengono troppo spesso dimenticati. Vogliamo nuovamente sottolineare l’importanza che dà la Lazio alle varie iniziative sociali. Lo sport deve permettere di superare le differenze tra le varie persone, come dimostrano i risultati nelle Olimpiadi“.

A prendere la parola anche la moglie del presidente Lotito, Cristina Mezzaroma: “L’idea originaria è frutto dell’Empoli, la Lazio ha deciso di partecipare all’evento. Ci è sembrato il modo più opportuno per trascorrere una serata gioisa così da ricordare a tutti i momenti che vengono tolti dalla mancanza della pace“.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW