Connect with us

Per Lei Combattiamo

Ilaria Cucchi: “Abbiamo vinto noi, hanno perso la Procura di Roma, la Giustizia, lo Stato”

Published

on

 


Grande esclusiva della redazione de “I Laziali Sono Qua“, trasmissione radiofonica in onda tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle 10 alle 13 sugli 88.100 FM che, dopo la sentenza della Corte d’Appello di assoluzione di tutti gli imputati, ha nuovamente contattato Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, il geometra romano deceduto 5 anni fa durante la custodia cautelare.

Ilaria innanzitutto grazie per l’intervento. Ci siamo sentiti un paio di settimane fa per la quinta ricorrenza della morte di Stefano. Venerdì scorso c’è stata la sentenza della corte d’Appello che ha assolto tutti gli imputati…

Dopo lo sconforto iniziale ho capito che avevamo vinto noi.
Chi ha perso è la Procura di Roma, la Giustizia, lo Stato, ma non la nostra famiglia. Sin dalle prime fasi si era capito in che modo si sarebbe sviluppato il tutto. Hanno fatto il processo a noi, non a chi lo meritava. La cosa che assicuro è che io non mi fermo. Insieme al nostro avvocato andremo avanti, innanzitutto in Cassazione. Se non succederà niente nemmeno lì faremo ricorso alla Corte Europea. Faremo causa al Ministero di Giustizia. Mio fratello era sotto la tutela dello Stato quando era vivo e ne è uscito in una bara. Noi vogliamo che chi ha sbagliato paghi, che i responsabili vengano puniti per quello che hanno fatto.

 

Il Procuratore Capo di Roma, Pignatone, si è finalmente detto disponibile ad incontrare te e le tua famiglia e a rivedere le modalità del processo…

Prendo atto di questa cosa, anche se non so se fidarmi. Sono
5 anni che chiediamo questo. Andrò da lui con le foto di Stefano. Onestamente penso che debbano cambiare i capi d’imputazione del processo. Vi ricordo che ad oggi le accuse verso gli imputati sono di percosse lievi. Ma di cosa stiamo parlando? Ribadisco. Io non mi fermerò finchè Stefano non avrà avuto giustizia.

ECCO l’AUDIO dell’intervista 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Meloni, la sorella Arianna: “Io e Giorgia non siamo della Lazio, ma in famiglia…”

Published

on

 


Intervenuta ai microfoni de Il Messaggero, la sorella di Giorgia Meloni Arianna, ha parlato della vita privata della neo premier svelando un aneddoto riguardante la fede della famiglia.

Queste le sue parole:

“Sfatiamo subito un falso mito. Io e Giorgia non siamo laziali. Abbiamo sempre tifato Roma. A casa solo mamma è biancoceleste. Ora lo sono anche le mie figlie perché mio marito, Francesco Lollobrigida, è lazialissimo”.

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW