Connect with us

 

Per Lei Combattiamo

Lazio-Cagliari: Olimpico fortezza, ma in trasferta Zeman fa paura

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Mancano ancora poche ore, poi si torna in campo. L’obiettivo, è quello di conquistare i tre punti e riprendersi il terzo posto in classifica. La Lazio è pronta, nonostante i tanti dubbi sulla formazione. Difronte il Cagliari di Zeman. Come sarà il ritorno del boemo all’Olimpico? L’ultima volta ci aveva messo piede proprio contro quella che oggi è la sua squadra. Allora, allenava la Roma e fatale, era stata per lui, la sonora sconfitta interna per 4 a 2 contro i sardi. Questa sera però il maestro del 4-3-3 siederà sulla panchina ospite, in uno stadio colorato di biancoazzurro.

L’olimpico, dopo tanto tempo, torna a essere una fortezza per la squadra di Pioli. Finalmente giocare in casa mostra i suoi vantaggi. Il fattore stadio influisce, condiziona, carica. Nelle quattro gare casalinghe giocate quest’anno, la Lazio ha vinto quasi sempre. Unica battuta d’arresto il match contro l’Udinese di Stramaccioni. Stasera però la squadra di Pioli avrà difronte un Cagliari che ha ottenuto sin qui risultati migliori in trasferta che tra le mura amiche. Basti pensare che dei 9 punti collezionati, ben 7 arrivano lontano dal Sant’Elia.

Nella sfida contro i sardi però i numeri sono tutti a favore della Lazio. I biancocelesti hanno vinto contro i rossoblu cinque delle ultime sei sfide. Il loro ultimo bottino pieno risale al 29 ottobre 2009. In quell’occasione, proprio in Sardegna, bastò un gol di Matri per battere la squadra allenata da Ballardini. Sull’altra panchina, in quella stagione, sedeva un certo Massimiliano Allegri.

Dei 58 precedenti che hanno visto le due squadre affrontarsi, il club romano vanta la vittoria di 27 incontri contro i 17 in favore dei sardi. Soltanto 14 le occasioni nella quali la sfida si è chiusa con un pareggio. Pareggio che non arriva da ben 15 confronti. La vittoria più ampia del Cagliari sulla Lazio è datata 25 gennaio 2009. La doppietta di Jeda, un rigore di Acquafresca e un’imbeccata di testa del solito Matri fecero capitolare i biancocelesti, allora allenati da Delio Rossi. A difendere i pali della formazione di Allegri, Federico Marchetti. Quel Marchetti che parò il rigore a Zarate. Quel Marchetti che oggi è un punto fermo delle aquile.

Insomma i numeri sembrano sorridere alla Lazio, che insieme ai suoi tifosi sogna di arrivare in alto. Ma Mister Zeman sa incutere timore, sa far girare palla, sa aspettare e poi ripartire.

Lazio- Cagliari, stadio Olimpico, ore 21.00. La gara di questa sera promette spettacolo.



 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Toma Basic presente alla finale di Coppa di Croazia per seguire il suo ex club

edo9923@hotmail.it'

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Toma Basic era oggi presente al Poljud di Spalato, dove è andata in scena la finale di Coppa di Croazia tra il Rijeka e l’Hajduk Spalato terminata 1-3, a testimoniarlo una storia pubblicata su Instagram dal calciatore biancoceleste stesso. L’Hajduk Spalato che ha oggi conquistato la finale, è una ex squadra del centrocampista croato, nella quale egli ha militato dal 2015 al 2018, prima di trasferirsi in Francia al Bordeaux.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW