Connect with us

Per Lei Combattiamo

Djordjevic-Serbia, tutto risolto: “Nessun problema”

Published

on

 


AGGIORNAMENTO 21/11 ORE 16 – Djordjevic-Serbia, nuovo capitolo. Forse quello decisivo. Il Vice Presidente della FSS, Savo Milosevic, ha smentito le voci che vedevano l’attaccante rifiutare la nazionale.

“Filip non si è rifiutato di entrare contro la Grecia -ha ammesso a Stara Pazova- dopo il match mi ha ammesso che andava tutto bene”.

“Filip Djordjevic ha detto addio alla Serbia!”. Un titolo diretto, chiaro, lanciato dall’emittente televisiva ‘Arena Sport’. Secondo la tv balcanica, il bomber laziale si sarebbe infatti rifiutato di scendere in campo nei minuti finali della sfida che ha visto la sua Serbia impegnata contro la Grecia, chiudendo così definitivamente la porta in faccia alla Nazionale.

Ma dopo qualche ora di silenzio l’attaccante biancoceleste ha finalmente risposto alla stampa serba: “Non ho intenzione di entrare per giocare soltanto due minuti, ma non ha detto addio alla Nazionale!”. Una replica altrettanto chiara, rilasciata ai microfoni di novosti.rs, che non lascia spazio alle interpretazioni. Il calciatore non avrebbe dunque alcuna intenzione di rinunciare al proprio posto in Nazionale, proprio ora che è nel pieno della maturità calcistica e della sua carriera. L’ex Nantes lamenta però la scarsa considerazione. Una delusione arrivata dopo aver trascorso in panchina sia il match con la Danimarca, valido per le qualificazioni a Euro 2016, sia l’amichevole contro la Grecia. Nonostante il cambio di allenatore, Djordjevic fatica infatti a trovare spazio. L’allarme ‘addio’ sarebbe così rientrato, ma l’ultima parola spetta adesso alla Federazione calcistica serba e a Radovan Curcic, ct ad interim dopo l’esonero di Dick Advocaat, che con ogni probabilità prenderà provvedimenti in merito.



 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Massimo Maestrelli e la Curva intitolata a papà Tommaso: “Chiamale se vuoi… Emozioni” | FOTO

Published

on

 


Oltre al successo della Lazio contro lo Spezia per 4-0, la giornata di ieri è entrata di diritto nella storia biancoceleste. Prima del match contro i liguri, è stata intitolata ufficialmente la Curva Sud a Tommaso Maestrelli, allenatore della Lazio vincitrice del primo Scudetto. Al taglio del nastro, oltre al Presidente della Lazio Claudio Lotito, era presente anche il figlio di Tommaso, Massimo Maestrelli, che ha ricevuto un targa commemorativa.

Questa mattina, lo stesso Massimo, ha ricordato la giornata di ieri attraverso Instagram. L’immagine pubblicata è accompagnata dal messaggio in ricordo di papà Tommaso: “E chiamale se vuoi… Emozioni, Babbo”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Max (@max_mauri)

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW