Connect with us

Esclusiva

[ESCLUSIVA] Manfredonia: “Candreva grande giocatore, su Lazio-Juventus difficile il pareggio”

Published

on

 


Manfredonia_Lazio_1980[1]

ROMA – Meno 1 al big match che domani sera vedrà la Lazio affrontare all’Olimpico la Juventus di Massimiliano Allegri. Una gara aperta, tanto attesa, che promette spettacolo. Per fare il punto sul match Laziopress.it ha contattato in esclusiva Lionello Manfredonia. Libero, stopper o addirittura mediano, l’ex calciatore romano ha vestito per ben 10 anni la maglia biancoceleste, prima di passare in bianconero.

Lazio-Juventus, che gara sarà?

“Mi aspetto una partita aperta a qualunque tipo di risultato. Può vincere la Juventus così come può vincere la Lazio. Credo che non ci sarà invece spazio per un pareggio perchè entrambe le squadre sono molto propositive e hanno dimostrato sino ad oggi di saper fare un ottimo calcio. Certamente sarà una gran bella gara”.

Quale calciatore secondo lei potrebbe fare la differenza, sia per la Juve che per la Lazio?

“Sicuramente l’arma in più di cui può disporre la Juventus è Tevez. La Lazio invece deve puntare molto su Candreva, è un gran giocatore”.

Pioli è riuscito a portare i risultati e probabilmente anche la serenità che mancava da un pò. Qual’è la sua arma in più?

“E’ un allenatore molto preparato e ha alle spalle una lunga gavetta. Ha fatto la Serie B e ha fatto la Serie A. Sappiamo tutti che Roma è una piazza particolarmente difficile, ma lui ha iniziato con il piede giusto. Ha capito l’ambiente perfettamente. Si tratta di un tecnico propositivo, flessibile. E’ l’ideale secondo me per questa Lazio”.

Il Napoli è in netta ripresa, ma l’obiettivo terzo posto secondo lei è raggiungibile?

“Credo che Napoli, Juventus e Roma siano ancora le squadre più forti di questo campionato e penso che si contenderanno fino alla fine il primo posto. Poi ci sono Lazio, Inter e Milan che proveranno a giocarsi un posto in Champions League o comunque in Europa. Vedo questi club ancora un pochino sotto rispetto ai primi tre che ho citato, che hanno ambizioni molto importanti”.

Pensa che la Lazio dovrebbe agire sul mercato di gennaio per rinforzare ancora di più la rosa?

“Manca un difensore. L’infortunio di Gentiletti non ci voleva proprio, ma non potendo contare su di lui credo che la Lazio debba lavorare per rimpiazzare la sua assenza. Sono convinto che nel mercato di gennaio arriverà qualcuno”.

Qual’è il ricordo più bello legato agli anni in maglia biancoceleste?

“Senza dubbio l’esordio in Serie A a 18 anni contro il Bologna all’Olimpico nel 1975. E, nello stesso stadio, l’esordio con la maglia della Nazionale contro il Lussemburgo nel 77”.

 



 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lucas Leiva: “Il derby di Roma è speciale, spero vinca la Lazio. Immobile? Difficile trovargli un vice”

Published

on

 


Il giorno tanto atteso è arrivato. Oggi è il giorno del Derby. Alle 18:00, nella 13° giornata di Serie A, si affronteranno Roma e Lazio. Una partita che non ha bisogno di presentazioni, che va oltre la classifica ed il percorso fin qui svolto. La redazione di LazioPress.it, in vista della stracittadina, ha intervistato, in esclusiva, l’ex centrocampista della Lazio Lucas Leiva. Queste le sue parole sul derby, sulla squadra di Sarri e su uno dei grandi assenti di quest’oggi: Ciro Immobile.

Sei rimasti nei cuori di tutti i tifosi della Lazio. Cosa ti manca di più della Capitale e della Lazio?

“Io e la mia famiglia abbiamo passato cinque anni fenomenale a Roma. Abbiamo lasciato tanti amici. Mi manca la città ed i miei compagni, però sono contento di esser tornato nella mia squadra del cuore”.

Hai visto una crescita della Lazio in questo avvio di stagione? A quale obiettivo possono ambire i biancocelesti?

“La Lazio è cambiata tanto, con tanti giocatori nuovi, quindi hanno bisogno di tempo. La Lazio è una società che aspetta, quindi devono anche adattarsi all’ambiente. Speriamo che possano fare bene in campionato”.

Quale è il derby che hai nel cuore?

“I derby che ho vinto rimangono sempre nel cuore. Il derby di Roma sicuramente è speciale e spero tanto che la Lazio vinca un’altra volta”.

Nel tuo ruolo, Sarri ha scelto Cataldi.

“Cataldi sta crescendo tanto e sono contento perché è un ragazzo d’oro che lavora tanto e vive per la Lazio. Sarri ha voluto cambiare tanti giocatori, non vedo nessun problema.

Penso che potevo aiutare tanto ancora, però come ho detto, tornare in Brasile per aiutare la mia squadra del cuore, è stata la scelta giusta”.

Si ferma Immobile e la Lazio fa fatica a vincere. È fondamentale avere un suo vice?

“Immobile è un giocatore importante per come gioca la Lazio. E’ normale che fanno fatica a vincere senza di lui. Trovare un vice non è facile, anche perché deve accettare la panchina e sappiamo che Immobile vuole giocare tutte le partite”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW