Connect with us

Per Lei Combattiamo

Una difesa ballerina impone a Lotito di tornare sul mercato a Gennaio. Ecco i nomi sul taccuino

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


Una difesa che non trova pace quella della Lazio, falcidiata dagli infortuni e che si è sgretolata dinnanzi ai Campioni d’Italia nella disfatta di ieri sera all’Olimpico. La Juventus ha messo a nudo tutti i limiti tecnici della retroguardia di Pioli, orfana di Gentiletti e Ciani, e con uno Cana decisamente troppo distratto e inadatto a ricoprire il ruolo di centrale. Le 21 reti incassate dai biancocelesti sin qui non sono di certo poche per una squadra in lotta per un posto in Europa e, dunque, allora la società è già a lavoro per regalare al proprio tecnico un centrale di livello nel marcato di Gennaio. Un nome sempre più accostato ai capitolini nell’ultimo periodo è Salvatore Bocchetti. Il difensore napoletano vedrebbe di buon occhio un ritorno in patria. L’ex Genoa, però, dovrebbe decurtarsi sensibilmente lo stipendio di 3 milioni che percepisce attualmente in Russia allo Spartak Mosca, decisamente troppo oneroso per le casse biancocelesti. Gli altri due nomi che circolano nell’ambiente laziale sono quelli di Fabian Schär del Basilea e Vojislav Stanković del Partizan Belgrado.

 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

CdS | La Lazio promette, va ko solo ai rigori

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


La Lazio ha perso il Torneo Ciudad di Valladolid ai rigori, sbagliati da Milinkovic e Vecino. Solo 0-0 e poca costruzione, anche se la squadra ha dimostrato un’ottima solidità difensiva e, considerando la scorsa stagione, è una nota positiva. Gila, entrato nella ripresa, ha impressionato tutti: veloce e tosto, anche nel gioco aereo.

Il Valladolid assomigliava all’Atalanta di Gasperini o il Torino di Juric, squadre che la Lazio soffre parecchio. E’ stato difficile uscire con un palleggio rapido, Cataldi e Milinkovic erano sempre anticipati, Basic non manovrava l’azione. Pedro e Felipe Anderson erano ai margini e, per forza di cose, a Ciro non arrivavano palle adatte. Fino all’intervallo la Lazio non ha mai tirato in porta, ma la difesa ha retto bene dato che il Valladolid ha avuto una sola occasione.

Nella ripresa la squadra si è svegliata con l’ingresso di Zaccagni, Gila, Vecino, Marcos Antonio e infine Cancellieri. Col brasiliano, tecnico e rapidissimo, la Lazio ha cambiato marcia: chi giocherà tra lui e Cataldi domenica?

Corriere dello Sport 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW