Connect with us

Per Lei Combattiamo

La Lazio non può fare a meno di Mauri

jacoposimonelli@yahoo.it'

Published

on

 


Ci sono giocatori che ogni estate vengono dati in panchina nelle formazioni di giornali e tifosi e che invece, puntualmente, a inizio campionato sono regolarmente negli 11 di partenza. Rientra sicuramente in questa lista Stefano Mauri. Il centrocampista brianzolo da 8 otto anni è una delle colonne della Lazio, insieme a Ledesma. A differenza di quest’ultimo, però, il numero 6 laziale è ancora fondamentale per la Lazio, forse troppo.

NO MAURI, NO PUNTI. Mauri ha saltato il debutto di questo campionato, a San Siro contro il Milan, quando i suoi compagni crollarono 3-1 contro Menez e compagni. L’ex Udinese  ha collezionato la sua prima presenza il 14 settembre, in occasione di Lazio-Cesena. Il brianzolo entrò sul 2-0 per i laziali e si rivelò subito decisivo, segnando il gol del 3-0. Da quel giorno Stefano uscì dai radar di Pioli e venne confinato in panchina nelle successive due gare contro Genoa e Udinese: il risultato? Due sconfitte e zero gol segnati. Il tecnico emiliano capì immediatamente che non poteva fare a meno del suo capitano, così lo ripresentò titolare contro il Palermo e, guarda caso, arrivò un sonoro 4-0. Da quel momento Mauri non è più uscito e la Lazio non ha saputo fare altro che macinare punti. Sassuolo, Fiorentina, Torino e Cagliari abbattute (grazie anche alle sue reti contro emiliani e sardi, ndr) e in mezzo il prezioso pari sul campo sempre insidioso del Verona.

Il 9 novembre, ad Empoli, Mauri sente un’infiammazione alla coscia e chiede il cambio. L’ex Modena esce sullo 0-0 al 40′, a fine partita i suoi perderanno 2-1. Arriviamo così alla sciagurata gara di sabato con la Juve, e il “talismano” capitolino assiste alla disfatta dei suoi dalla tribuna.

I numeri, si sa, sono la cosa più vicina alla calligrafria di Dio e non mentono: la Lazio non può fare a meno di Mauri.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Formello

FORMELLO – Differenziato per Patric. Domani ancora doppia seduta

Published

on

 


Dopo la ripresa andata in scena questa mattina, il gruppo biancoceleste si è ritrovato a Formello nel pomeriggio, per la seconda seduta di giornata. Oltre all’assenza di Marcos Antonio, da segnalare il lavoro differenziato svolto da Patric. Dopo un riscaldamento caratterizzato da attivazione atletica ed esercizi sulla rapidità, è iniziato il lavoro tattico agli ordini i mister Sarri, con due formazioni in campo schierate con il 4-3-3. La seduta è terminata dopo una partita a campo ridotto, in cui si sono affrontati rossi e celesti. La squadra tornerà in campo domani per la seconda doppia seduta consecutiva.

Dopo i test andati in scena in questi giorni, il gruppo biancoceleste è tornato in campo a Formello questa mattina, per la prima delle due sedute di giornata. Oltre a Vecino e Milinkovic-Savic, che quest’oggi scenderanno in campo nell’ultima gara dei rispettivi gironi, l’unico assente è Marcos Antonio, alle prese con un problema influenzale. Dopo una prima fase di attivazione muscolare, il gruppo ha svolto un lavoro atletico, seguito da una lunga fase dedicata alle prove tattiche, in cui la squadra era divisa per reparti. Il gruppo biancoceleste tornerà a lavorare nel pomeriggio.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW