Connect with us

Esclusiva

[ESCLUSIVA] Pellissier, Chievo Verona: “La maglia gialloblù è la mia seconda pelle. Alla Lazio uno dei miei gol più belli”

Published

on

 


VERONA – Proprio in questi ultimi giorni, Sergio Pellissier, attaccante del Chievo Verona, ha rivelato di avere la Lazio nel cuore. Eppure proprio ai biancocelesti il bomber ha realizzato ben 7 reti delle 88 fatte in carriera. Alla vigilia del match che domani vedrà la squadra allenata da Pioli impegnata al Bentegodi, Sergio Pellissier è tornato a parlare, questa volta in esclusiva per Laziopress.it.

Lei è un simbolo del Chievo Verona. Bomber, veterano e capitano. Come ci si sente dopo 14 anni con la stessa maglia?

“La maglia gialloblù è a tutti gli effetti la mia seconda pelle. Qui al ChievoVerona mi sento in famiglia e la città di Verona praticamente mi ha adottato. Il mio sogno è quello di raggiungere quota 100 gol in Serie A: segnarli tutti con la maglia del Chievo sarebbe ancora più straordinario”.
Sabato ci sarà Chievo-Lazio. Quale precedente ricorda con maggior piacere e quale invece vorrebbe rigiocare?

“15 Marzo 2009,Lazio-Chievo 0-3 all’Olimpico. Segnai una doppietta. Il mio secondo gol in quella partita lo ricordo come uno dei miei più belli in carriera:sono partito da metà campo e dopo aver saltato 2 difensori ho scavalcato Muslera con un tocco sotto. Il ricordo più brutto è rappresentato dalla sconfitta che abbiamo subito in casa per 3-0 nel Gennaio 2012: una partita giocata male da parte nostra. Una piccola macchia in una stagione però molto soddisfacente che ci ha visto concludere il campionato con 49 punti”.
Al Bentegodi ritroverà Stefano Pioli, allenatore del Chievo nella stagione 2010-11. Che ricordo ha del mister?

“Stefano è un amico e un uomo eccezionale. Abbiamo un grande rapporto. Quest’estate mi ha incoraggiato a non mollare anche quando sembrava che per me si prospettassero tempi difficili al Chievo e dopo la scorsa doppietta contro il Cesena mi ha chiamato per farmi i complimenti. E’ un allenatore che ascolta molto i suoi giocatori e crede in quello che possono esprimere. Le sue squadre giocano un calcio bello e propositivo. Al Chievo,nella stagione 10/11,aveva quasi sempre schierato due punte più un trequartista”.

Qual è il calciatore che teme di più della Lazio?

“La forza della Lazio è il collettivo. Se devo dire un nome dico Miroslav Klose, un attaccante che stimo tantissimo. E’ un attaccante che quando è il momento rischia il dribbling per concludere in porta e quando non è il momento rifinisce per il compagno meglio posizionato”.

Prima di salutarla e ringraziarla, le faccio un’ultima domanda: in passato è stato mai cercato dalla Lazio?

“Di concreto non c’è mai stato nulla”.

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lazio-Verona, l’ex Teodorani: “Divario evidente tra le squadre. Biancocelesti favoriti”

Published

on

 


Domenica sarà LazioHellas Verona. Mentre l’Olimpico si prepara ad attendere la sfida, Carlo Teodorani è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Laziopress per parlare del match che vedrà impegnati in casa i biancocelesti. Queste le parole dell’ex giocatore dell’Hellas Verona, che ha ricoperto il ruolo di difensore nelle stagioni 2001-2005 e 2005-2007.

Come arrivano Lazio e Verona alla sfida di domenica?
Il Verona scenderà in campo con un atteggiamento positivo, ma il divario tra le due squadre è evidente. Sicuramente, tra le due, vedo la Lazio favorita”.

Su cosa dovranno puntare gli uomini di Cioffi per mettere in difficoltà la Lazio?
Il Verona ha una buona fase difensiva, per mettere in difficoltà la Lazio dovrà cercare di puntare sui soliti 3-4 giocatori determinanti, capaci nelle ripartenze”.

Quest’anno l’Hellas ha puntato molto sui giovani. Finora chi ti ha colpito di più della rosa?
È ancora molto presto per dirlo. Il rendimento è stato sempre molto altalenante in queste partite e penso che i giovani abbiano ancora bisogno di tempo. Aver deciso di puntare sui millennials è sicuramente una scelta ponderata, frutto di un progetto a lungo termine”.

Dalla polemica sulla classe arbitrale alle ultime vicende che hanno visto protagonista Ciro Immobile. Un tuo commento.
Purtroppo queste vicende fanno parte del calcio. Immobile è una persona intelligente e in grado di affrontare questi episodi”.

Pronostico Lazio-Hellas Verona?
Penso che sarà una partita con molti gol, visto il calibro degli attaccanti. Azzardo un 3-1”. 

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW