Connect with us

Esclusiva

[ESCLUSIVA] Eleonora Daniele: “Puntiamo su questa Lazio, ma i cavalli di razza si vedono all’arrivo”

Published

on

 


 

SS Lazio v Juventus FC - Serie A

 

ROMA – E’ un momento d’oro per Eleonora Daniele, l’ex gieffina nativa di Padova. La carriera lavorativa prosegue a gonfie vele e la sfera privata e sentimentale non potrebbe essere migliore. Dopo oltre 10 anni di fidanzamento, la conduttrice di Unomattina Storie Vere, su Rai 1, sarebbe pronta a convolare a nozze con Giulio Tassoni, imprenditore lazialissimo che opera nel campo della cosmesi. Ed è proprio grazie al promesso sposo che Eleonora si è avvicinata ai colori biancocelesti. In esclusiva per Laziopress.it la Daniele ha raccontato come vive la sua lazialità.

Lei è una laziale acquisita. Perchè ha scelto la Lazio?

“Ho iniziato ad avvicinarmi alla Lazio grazie al mio fidanzato. Lui mi ha trasmesso questa grande passione. Inoltre la Lazio mi ha sempre fatto molta simpatia, sin da quando sono venuta a vivere qui a Roma. Si sente dire spesso che i tifosi romanisti siano in maggioranza, e a me questo ha colpito molto. Seguo il calcio in maniera marginale e tra l’altro sono veneta, ma romana di adozione. Amo molto lo sport in generale e le squadre che non vengono osannate. La Lazio è uno squadrone e ha alle spalle una storia importante. Anche in questo momento, però, ha mezzi minori rispetto ad altri club. E parlo anche di mezzi economici”.

C’è un calciatore che ha vestito o che ancora veste la maglia della Lazio che le è rimasto particolarmente a cuore?

“Se devo fare un nome su tutti dico Roberto Mancini. Davvero un grande campione da calciatore e ora un ottimo tecnico. Ho sempre apprezzato molto il suo atteggiamento, serio, rigoroso e sportivo. E’ uno di quegli uomini che incarna tutto il valore dello sport. A mio avviso rappresenta un esempio importante per i più giovani che amano il calcio e per tutti quei bambini che vanno allo stadio. E’ un modello positivo da seguire”.

 Avendo un fidanzato molto laziale sa bene come vengono vissuti i derby. Cosa ricorda del 26 maggio?

“Il derby è una partita davvero particolare. Oltre ai 90 minuti di gara c’è tanta preparazione e tensione prima ancora che l’arbitro fischi l’inizio del match. Essendo una donna probabilmente conosco meno le reali emozioni che il calcio può regalare perchè ovviamente lo vivo in modo più composto e razionale. Gli uomini invece con il calcio sono molto irrazionali, e questa irrazionalità va ben gestita soprattutto nei momenti che precedono il derby. Il 26 maggio lo ricordo con piacere, eravamo a casa e abbiamo visto lì la partita. E’ davvero molto tempo che non vado allo stadio”.

Parliamo del presente. Questa Lazio le piace?

“Credo che molto vada ancora dimostrato. I cavalli di razza si vedono all’arrivo. Chi parte bene e poi ha una piccola inflessione va comunque incoraggiato, quindi incoraggiamo questa squadra fino in fondo con la speranza che possa arrivare più in alto possibile in questo campionato”.

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lazio-Verona, l’ex Teodorani: “Divario evidente tra le squadre. Biancocelesti favoriti”

Published

on

 


Domenica sarà LazioHellas Verona. Mentre l’Olimpico si prepara ad attendere la sfida, Carlo Teodorani è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Laziopress per parlare del match che vedrà impegnati in casa i biancocelesti. Queste le parole dell’ex giocatore dell’Hellas Verona, che ha ricoperto il ruolo di difensore nelle stagioni 2001-2005 e 2005-2007.

Come arrivano Lazio e Verona alla sfida di domenica?
Il Verona scenderà in campo con un atteggiamento positivo, ma il divario tra le due squadre è evidente. Sicuramente, tra le due, vedo la Lazio favorita”.

Su cosa dovranno puntare gli uomini di Cioffi per mettere in difficoltà la Lazio?
Il Verona ha una buona fase difensiva, per mettere in difficoltà la Lazio dovrà cercare di puntare sui soliti 3-4 giocatori determinanti, capaci nelle ripartenze”.

Quest’anno l’Hellas ha puntato molto sui giovani. Finora chi ti ha colpito di più della rosa?
È ancora molto presto per dirlo. Il rendimento è stato sempre molto altalenante in queste partite e penso che i giovani abbiano ancora bisogno di tempo. Aver deciso di puntare sui millennials è sicuramente una scelta ponderata, frutto di un progetto a lungo termine”.

Dalla polemica sulla classe arbitrale alle ultime vicende che hanno visto protagonista Ciro Immobile. Un tuo commento.
Purtroppo queste vicende fanno parte del calcio. Immobile è una persona intelligente e in grado di affrontare questi episodi”.

Pronostico Lazio-Hellas Verona?
Penso che sarà una partita con molti gol, visto il calibro degli attaccanti. Azzardo un 3-1”. 

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW