Connect with us

Per Lei Combattiamo

Uefa: nel 2018 nascerà la Nations League

Published

on

 


I club della Crimea, regione dell’Ucraina annessa dalla Russia, non potranno partecipare ai campionati di quest’ultimo Paese, ma potranno solo giocare fra di loro sino a data da destinarsi. Lo ha deciso il Comitato esecutivo dell’Uefa, riunitosi a Nyon (Svizzera). È stata poi approvata la creazione della Nations League, torneo in 4 categorie con promozioni e retrocessioni, che dall’autunno 2018 si svolgerà secondo una cadenza biennale in parallelo con le gare di qualificazione agli Europei.

La UEFA l’ha approvata, dal 2018 sul palcoscenico europeo ci sarà una nuova competizione. Protagoniste? Le Nazionali, tutte le 54 del calcio europeo. Si chiamerà UEFA Nations League, si terrà fra settembre e novembre 2018 ed è l’ultima idea della UEFA, nata nel 2011 e sviluppatasi nel corso degli ultimi tre anni, per coinvolgere tutte le Nazionali europee, per ringiovanire il format delle Nazionali ed incrementare l’interesse e la qualità del format.

1. Come funziona?

La UEFA Nations League coinvolgerà le 54 Nazionali del calcio europeo, divise in 4 gruppi sulla base del ranking. A loro volta, le squadre di ogni gruppo verranno divise in gironi: il gruppo A ed il gruppo B (i più prestigiosi) vedranno 4 gironi da 3 squadre, il gruppo C 2 gironi da 3 squadre e 2 da 4 ed il gruppo D 4 gironi da 4 Nazionali. Le squadre di ogni girone giocheranno l’una contro l’altra in casa ed in trasferta tra settembre e novembre, con i vincitori dei 4 gironi del gruppo A che si sfideranno poi a giugno 2019 nelle finali play-off per stabilire la vincente della UEFA Nations League (semifinali e finali estratte per sorteggio), mentre i vincitori dei gruppi B, C e D otterranno la promozione nel gruppo superiore. Le ultime classificate di ogni girone verranno invece retrocesse nel gruppo inferiore.

 

UEFA Nations League

 

2. Seconda chance

La UEFA Nations League dà alle squadre una seconda chance per qualificarsi agli Europei. Come si coordinerà la nuova competizione con le qualificazioni europee? Come detto, la UEFA Nations League si svolgerà sull’arco di sei giornate fra settembre e novembre 2018 e a giugno 2019 si svolgeranno le fasi finali con le quattro vincitrici dei gironi del gruppo A. Le qualificazioni ad Euro 2020 inizieranno a marzo 2019 e prevederanno due giornate a marzo, giugno  settembre, ottobre e novembre 2019. In totale, alle qualificazioni europee ci saranno sei gruppi da cinque squadre e quattro gruppi da sei squadre (dieci gruppi in totale) che giocheranno sull’arco di dieci giornate, come oggi. I vincitori e i secondi di ogni gruppo si qualificheranno automaticamente per UEFA Euro 2020, mentre gli ultimi 4 posti liberi verranno assegnati ai vincenti dei playoff che si disputeranno a marzo 2020. Come funzioneranno? Parteciperanno 16 squadre a gruppi di 4, ogni gruppo assegna un posto all’Europeo. Ogni gruppo della UEFA Nations League (A, B, C e D) riceve 4 posti per i playoff da assegnare ai vincitori dei 4 gironi di ciascun gruppo. Se una di queste squadre è già qualificata per Euro 2020, il posto ai playoff verrà assegnato alla migliore squadra per ranking nel gruppo in questione.

 

UEFA Nations League

 

3. Cosa cambia?

I commissari tecnici avevano sottolineato l’inutilità e la scarsa competitività delle amichevoli, così sostituite con una nuova competizione. In più, ogni squadra ha una chance in più di qualificarsi agli Europei e, tramite i 4 posti da assegnare ai playoff, anche le ultime 16 squadre del ranking (gruppo D) saranno sicure di avere un pass per la massima competizione europea per Nazionali.

gianlucadimarzio.com 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Hellas Verona, ufficializzato il nuovo allenatore: il comunicato del club

Published

on

 


Attraverso un comunicato diramato sui propri canali social ufficiali, l’Hellas Verona ha reso noto il nuovo allenatore che guiderà la prima squadra. Si tratta di Marco Zaffaroni, ex difensore e tecnico del Cosenza.

Di seguito il comunicato:

“Verona – Hellas Verona FC comunica di aver affidato in data odierna la conduzione tecnica della Prima Squadra a Mister Marco Zaffaroni, nato a Milano il 20 gennaio 1969.

Zaffaroni sarà affiancato da Mister Salvatore Bocchetti. Il collaboratore tecnico sarà Luigi Pagliuca. I preparatori atletici saranno Marcello Iaia e Riccardo Ragnacci. Il preparatore dei portieri sarà Massimo Cataldi. Il match analyst sarà Guido Didona.

Queste le parole di mister Zaffaroni:

‘Ringrazio il Presidente Maurizio Setti, il Responsabile Area Tecnica Francesco Marroccu e il Direttore Sportivo Sean Sogliano per la fiducia che mi hanno dimostrato. Sono orgoglioso per l’incarico ricevuto e consapevole delle difficoltà che tutti insieme dovremo affrontare e superare, per provare a risalire in classifica. Concentrerò tutte le mie forze e le mie energie al campo insieme a Mister Bocchetti, a tutto lo staff e ai giocatori. Questa lunga pausa di campionato ci permetterà di conoscerci bene e lavorare al meglio, per farci trovare pronti alla ripresa del campionato, mercoledì 4 gennaio’.

A mister Zaffaroni, da parte di tutto il Club, un caloroso benvenuto e l’augurio di buon lavoro.”

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW