Connect with us

Per Lei Combattiamo

La S.S. Lazio, la Lega Serie A e Sportradar contro il match fixing

Published

on

 


Formazione, prevenzione, tutela. E’ l’impegno a tutto campo della Lega Serie A e di Sportradar per prevenire i rischi di manipolazione delle partite, attraverso il progetto “Per l’integrità del gioco: formazione in campo contro le frodi sportive”, che oggi ha fatto tappa a Formello per il workshop formativo sulla lotta al match fixing dedicato ai giovani calciatori, allo staff tecnico e dirigenziale della S.S. Lazio.

 

Come fare per capire i possibili tentativi di frode, che cosa si rischia in caso di coinvolgimento diretto, quali sono le tecniche che le organizzazioni criminali utilizzano per avvicinare i tesserati: questi e molti altri i temi di discussione del seminario. Vere e proprie lezioni di “autodifesa” corredate di filmati reali e case history, che aiutano a sensibilizzare i calciatori e a fargli comprendere di cosa si parla quando si utilizza il termine “match-fixing, dando ampio spazio anche al ruolo dei social network, strumenti di contatto usati sempre più spesso dai cosiddetti fixers, per carpire la fiducia di atleti di ogni fascia di età e sfruttarne l’amicizia al fine di alterare il regolare svolgimento delle partite.

 

“Giornate come queste fanno capire maggiormente, a ragazzi avviati al calcio professionistico con relativo staff che li segue quotidianamente, quale sia il vero valore dello sport. Competizione, orgoglio, sacrificio e ambizione sono il nostro pane quotidiano, ma anche professionalità e lucidità mentale devono fare parte del bagaglio di un calciatore – ha affermato Simone Inzaghi, allenatore della Primavera biancoceleste -. Dobbiamo combattere fin dalle radici il match-fixing, affinché i campioni del futuro possano crescere senza problemi, consapevoli dei rischi e integri dal punto di vista delle relazioni umane. Dal canto nostro, dobbiamo essere sempre aperti a raccogliere disagi e preoccupazioni di un ragazzo che sta diventando uomo, aiutandolo se dovesse essere in difficoltà. Il mio auspicio rivolto ai giovani calciatori è questo: crescete dentro per essere quanto più forti fuori”.

 

La giornata di formazione è stata condotta dall’avvocato Marcello Presilla, responsabile per l’Italia di Sportradar AG, società leader a livello mondiale nelle attività di contrasto e prevenzione delle frodi sportive. Attraverso il Fraud Detection System, il più avanzato sistema di monitoraggio dei flussi anomali a livello internazionale, Sportradar controlla per il UEFA tutte le partite delle squadre appartenenti alla Serie A e B dei 54 Paesi aderenti.

 

“Abbiamo affrontato temi di interesse quotidiano per un calciatore, spiegando loro quali sono i rischi ed i pericoli del coinvolgimento nel cosiddetto Calcioscommesse – ha affermato Marcello Presilla – Abbiamo mostrato ed analizzato insieme agli atleti video relativi a partite manipolate, illustrato le tecniche di approccio usate dai manipolatori, anche attraverso i social network. In modo pratico ed efficace abbiamo spiegato come difendersi dalle insidie delle frodi sportive. La reazione da parte di atleti e tecnici è stata altamente positiva. Un ringraziamento particolare alla Società Lazio per la disponibilità e la grande attenzione mostrata oggi su questo tema di particolare importanza”.

sslazio.it 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Massimo Maestrelli e la Curva intitolata a papà Tommaso: “Chiamale se vuoi… Emozioni” | FOTO

Published

on

 


Oltre al successo della Lazio contro lo Spezia per 4-0, la giornata di ieri è entrata di diritto nella storia biancoceleste. Prima del match contro i liguri, è stata intitolata ufficialmente la Curva Sud a Tommaso Maestrelli, allenatore della Lazio vincitrice del primo Scudetto. Al taglio del nastro, oltre al Presidente della Lazio Claudio Lotito, era presente anche il figlio di Tommaso, Massimo Maestrelli, che ha ricevuto un targa commemorativa.

Questa mattina, lo stesso Massimo, ha ricordato la giornata di ieri attraverso Instagram. L’immagine pubblicata è accompagnata dal messaggio in ricordo di papà Tommaso: “E chiamale se vuoi… Emozioni, Babbo”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Max (@max_mauri)

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW