Connect with us

Esclusiva

[ESCLUSIVA] Martin Castrogiovanni: “Mancini ha bisogno di tempo, Mazzarri persona non adatta. Candreva il mio preferito”

Published

on

 


castro3

Il rugby ha poche similitudini con il calcio, ma di certo in comune ha la passione ed il tifo dei propri sostenitori. La nostra Redazione ha contattato in Esclusiva il pilone della Nazionale Italiana, di origine argentina, Martín Castrogiovanni, classe 1981, personaggio di spicco del movimento rugby in Italia, nonché tifoso interista.

 

Negli ultimi anni il movimento Rugby italiano è cresciuto molto, e la prova sono gli stadi pieni ogni volta che la Nazionale scende in campo. Siamo ancora molto lontani dalle altre nazionali che hanno fatto la storia di questo sport?

Siamo lontani anni luce dalle grandi nazionali soprattutto per quanto riguarda il campionato italiano, ci mancano le strutture e il movimento non è lo stesso che possiamo trovare in Francia o Inghilterra. Ovviamente abbiamo una cultura rugbistica molto più recente rispetto alle grandi nazioni e questo ci fa partire svantaggiati.

 

Ha dedicato la sua vita al rugby, ma segue anche il calcio. L’abbiamo vista festeggiare i suoi 30 anni alla Pinetina. Cosa pensa del calcio e dell’Inter targata Mancini?

Penso che il calcio sia lo sport più seguito, mi piace molto anche se la mia stazza non mi ha chiaramente permesso di essere un calciatore.

Penso che l’Inter di Mancini abbia bisogno di tempo, ha preso in mano la squadra in un momento difficile dopo la gestione di Mazzarri. Mancini ha dato tanto all’Inter e sicuramente dara’ ancora molto.

 

Quanto è importante, nel rugby così come nel calcio la figura dell’allenatore? Che idea si è fatto di Mancini e ancora prima di Mazzarri?

L’allenatore è fondamentale, è lui che si assume la responsabilità di mettere una squadra in campo ed e’ lui che guida la squadra. Tanto nel rugby come nel calcio decide le tattiche di gioco e ha in mano la gestione di 30/40 persone sia per quanto riguarda il lato tecnico che della psiche.

Mancini è già un allenatore che ha fatto parte dell’ inter ed e’ bello rivederlo su quella panchina mentre credo che Mazzarri non fosse la persona adatta all’Inter.

 

Quale è il suo giocatore preferito nell’Inter di Oggi e quale invece nell’Inter di tutti i tempi?

Handanovic penso che sia il giocatore in più di questa squadra e meno male che c’è lui!

Il giocatore di tutti i tempi credo che sia senza dubbio Zanetti, e’ stato la bandiera dell’inter per tantissimi anni. Anche se Milito è stato il più grande attaccante che l’Inter abbia mai avuto.

 

Prossima gara Inter-Lazio. Che risultato si aspetta? Andrà allo Stadio?

Allo stadio credo proprio di non poterci essere. Spero tanto in una bella vittoria perché ci manca da un po’ ed e’ fondamentale per ritrovare la fiducia.

 

Per salutarla, c’è un gemellaggio tra i tifosi della Lazio e dell’Inter, c’è un suo giocatore preferito nella rosa biancoceleste?

Antonio Candreva

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lazio-Verona, l’ex Teodorani: “Divario evidente tra le squadre. Biancocelesti favoriti”

Published

on

 


Domenica sarà LazioHellas Verona. Mentre l’Olimpico si prepara ad attendere la sfida, Carlo Teodorani è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Laziopress per parlare del match che vedrà impegnati in casa i biancocelesti. Queste le parole dell’ex giocatore dell’Hellas Verona, che ha ricoperto il ruolo di difensore nelle stagioni 2001-2005 e 2005-2007.

Come arrivano Lazio e Verona alla sfida di domenica?
Il Verona scenderà in campo con un atteggiamento positivo, ma il divario tra le due squadre è evidente. Sicuramente, tra le due, vedo la Lazio favorita”.

Su cosa dovranno puntare gli uomini di Cioffi per mettere in difficoltà la Lazio?
Il Verona ha una buona fase difensiva, per mettere in difficoltà la Lazio dovrà cercare di puntare sui soliti 3-4 giocatori determinanti, capaci nelle ripartenze”.

Quest’anno l’Hellas ha puntato molto sui giovani. Finora chi ti ha colpito di più della rosa?
È ancora molto presto per dirlo. Il rendimento è stato sempre molto altalenante in queste partite e penso che i giovani abbiano ancora bisogno di tempo. Aver deciso di puntare sui millennials è sicuramente una scelta ponderata, frutto di un progetto a lungo termine”.

Dalla polemica sulla classe arbitrale alle ultime vicende che hanno visto protagonista Ciro Immobile. Un tuo commento.
Purtroppo queste vicende fanno parte del calcio. Immobile è una persona intelligente e in grado di affrontare questi episodi”.

Pronostico Lazio-Hellas Verona?
Penso che sarà una partita con molti gol, visto il calibro degli attaccanti. Azzardo un 3-1”. 

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW