Connect with us

Per Lei Combattiamo

Parolo scalpita: “Non vedo l’ora di giocare il derby. Anderson? Valore aggiunto”

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


La Lazio è pronta ad affacciarsi al nuovo anno con aspirazioni europee. Ad aspettarla al rientro ci sarà la Sampdoria dell’ex Mihajlovic, il derby contro la Roma, poi ancora il Napoli e il Milan, tutte partite che si giocheranno all’Olimpico. Intervistato da Lazio Style Radio, Marco Parolo ha parlato del momento e degli obiettivi futuri dei biancocelesti. “Cosa ci rimane della partita con l’Inter? Abbiamo giocato un ottimo primo tempo ed è brutto buttarlo via. Stiamo dimostrando, però, di meritare la posizione di classifica in cui siamo. La recriminazione è di aver dato coraggio all’Inter. Dovevamo insistere con le ripartenze per cercare il terzo gol. I nerazzurri prima dell’eurogol di Kovacic non erano stati quasi mai pericolosi”. Come a Parma, il classe ’85 è impiegato come mezzala in un centrocampo a 3. Le mansioni richieste da Pioli, però, sono differenti da quelle di Donadoni: Il mister mi chiede di partire più basso, manovrare in fase di costruzione ed esser presente in fase d’interdizione. Non sempre riesco a spingermi nell’area avversaria, ma quando ne ho la possibilità ci provo. Ho avuto occasioni per migliorare il mio bottino di 2 gol, ma alcune le ho fallite. Segnare è una gioia bellissima, ma vincere è la cosa fondamentale. In questo momento dobbiamo ragionare di squadra. Con lo spirito mostrato fino ad ora, possiamo davvero arrivare lontano. I biancocelesti occupano al momento la terza piazza, a braccetto, però, con il Napoli e la Sampdoria, prossima avversaria alla ripresa del campionato. Ecco gli obiettivi dell’ex ducale che non snobba affatto la banda blucerchiata di Mihajlovic: “Qualche punto ci manca, mi aspetto un 2015 con una marcia ancor più alta rispetto al passato. La classifica è giusta, con un pizzico di fortuna e cattiveria in più possiamo davvero toglierci soddisfazioni importanti. Abbiamo moltissimi margini di miglioramento, dobbiamo togliere i momenti di blackout ed imparare a controllare le partite. Ora siamo una buona squadra, migliorando possiamo diventare una squadra forte. La nostra indole è quella di creare occasioni da gol, dobbiamo crescere imparando ad abbassare i ritmi quando la situazione lo richiede. Viviamo alla giornata, senza fare programmi. Bisogna assolutamente ottenere l’Europa e in caso di terzo posto avremmo fatto un campionato importante. L’obiettivo è accorciare il distacco e raggiungere la squadra davanti. La Sampdoria è una squadra simile a noi per mentalità e modo di giocare. Mihajlovic ha profuso il proprio modo d’essere, è un bravo allenatore. Coinvolge tutto il gruppo, i suoi ragazzi lottano su ogni pallone. Noi giochiamo in casa e credo che possediamo un briciolo di qualità in più. Abbiamo intenzione di portare a casa il match”. Un pensiero non può non andare al derby dell’11 Gennaio, il primo per Parolo. La Roma è più forte al momento dei biancocelesti e la squadra di Garcia contende al momento il tricolore alla Juventus, ma il numero 16 laziale non teme i giallorossi e scalpita:Ho una grande voglia di affrontare la Roma, ma la testa sta prima alla sfida ai blucerchiati. Non dobbiamo lasciarci distrarre, la Samp può essere un trampolino per la stracittadina. Sogno di vincerlo con un mio gol, devo esser sincero. Questa città ama il calcio e ci trasmette anche a noi questa passione. È bello aiutarli a credere in qualcosa. Da noi pretendono molto, questo perché vedono che siamo un bel gruppo”. In conclusione Parolo parla dei suoi compagni di squadra, elogiando in particolar modo l’astro nascente del momento in casa Lazio, ovvero Felipe Anderson: “Ognuno di noi conosce il proprio compito, chi ha sostituito un compagno ha sempre fatto benissimo. Candreva e Biglia sono importanti per noi, le loro caratteristiche ci rendono ancor più competitivi. Spero siano pronti il prima possibile. Il gioco di Pioli ci permette di divertirci in campo, ma come dicevo prima, questa voglia propositiva va frenata, in alcuni casi. Felipe Anderson mi ha stupito tanto sin dall’inizio. Salta sempre l’uomo e ha tutti i fondamentali, ma gli mancava sempre la giocata giusta alla fine. Ora ha iniziato ad esser più cattivo, ma soprattutto più incisivo. Può fare male agli avversari in ogni partita. Deve credere in sé stesso, è un valore aggiunto per noi. Ora abbiamo un ciclo di partite in casa. Cercheremo di sfruttare l’opportunità, la spinta dei tifosi ci aiuterà sicuramente. Il gruppo è unito e le difficoltà linguistiche sono quasi superate del tutto. Ci attende una grande prima parte di 2015!”



 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Lazio-Bologna, ecco i telecronisti Dazn designati per la gara

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


Tutto pronto per l’inizio del campionato: questo fine settimana tornerà la Serie A, per una stagione totalmente diversa rispetto alle altre, visto che ci sarà lo stop a novembre e dicembre per via dei Mondiali che si disputeranno in Qatar. Domenica la Lazio esordirà alle 18.30 in casa contro il Bologna. La gara dell’Olimpico sarà trasmessa, oltre che su Dazn come di consueto, anche su Sky. A raccontare la sfida tra la squadra di Sarri e quella di Mihajlovic, ai microfoni Dazn ci sarà Federico Zanon accompagnato da un’ex conoscenza del mondo biancoceleste: Sergio Floccari.

 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW