Connect with us

Esclusiva

[ESCLUSIVA] Stefano Petrucci sul derby: “La Lazio arriva meglio. Temo Biglia”

Published

on

 


La capitale è in trepida attesa, mancano poco più di ventiquattro ore al fischio d’inizio d’inizio di quest’attesissimo derby fra due formazioni che lottano per traguardi importanti e arrivano entrambe a quest’appuntamento in splendida forma. La nostra redazione ha contattato in esclusiva Stefano Petrucci, noto giornalista e conduttore radiofonico su Tele Radio Stereo.

Cosa si aspetta da questo derby e come ci arrivano i due club capitolini?

“Fisicamente e mentalmente arriva meglio la Lazio. I biancocelesti sembrano avere un altro passo. Sono riusciti a trovare un equilibrio, non solo grazie all’esplosione di Felipe Anderson. Inoltre sono cresciuti molto anche nelle individualità, visto che andranno in panchina Keita uno fra Klose e Djordjevic, Ledesma. Una squadra diventata forte nei singoli, nonostante quello che dicono i tifosi romanisti. Dall’altra parte, invece, c’è una squadra che non sta male, ma neanche benissimo dal punto di vista fisico. Sarà pesante l’assenza di Gervinho. La Roma ha più da perdere in questo derby.”

Secondo lei ha più probabilità la Roma di vincere lo Scudetto o la Lazio di arrivare terza?

“Hanno le stesse possibilità. La Lazio ha grandi chance di arrivare terza se riuscirà a tenere a bada il Napoli e se non farà errori. Attenzione anche a Milan ed Inter in volata. La Roma anche se la giocherà, ma credo che in un campionato “normale” se la potrebbero giocare entrambe fino in fondo.”

C’è un calciatore della Lazio che le mette più paura e alla quale la Roma dovrà stare più attenta?

“Anderson è scontato, ma secondo me il giocatore più importante della Lazio è Biglia. Se l’argentino non avesse recuperato, infatti, sarebbe stato un vantaggio per la Roma.”

Dal mercato della Roma si aspetta qualcosa in questo momento?

“Solo se partirà Destro. A quel punto l’attaccante che dovrebbe arrivare al suo posto dovrà essere di primo livello e non una seconda scelta. Sarebbe comunque difficile, però, fare il colpo in attacco a Gennaio perchè le squadre in questo periodo dell’anno difficilmente si priverebbero dei loro pezzi pregiati.”

In conclusione, come vive lei il derby e dove lo vedrà?

“Lo vivo malissimo (ride, ndr). Ho un grande maestro, mio padre, che diceva che i derby sono belli per chi li vince. Non bisognerebbe giocarli mai per non vivere quella tensione che ti accompagna durante la settimana pre derby e che nemmeno la vittoria riuscirebbe poi a lenire. Vivendola dall’esterno è una grande partita perchè dopo tanti anni è tornata ad essere una sfida che conta anche per la classifica. Per chi tifa è una partita micidiale. Io la vedrò a casa con pochi amici.”

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lucas Leiva: “Il derby di Roma è speciale, spero vinca la Lazio. Immobile? Difficile trovargli un vice”

Published

on

 


Il giorno tanto atteso è arrivato. Oggi è il giorno del Derby. Alle 18:00, nella 13° giornata di Serie A, si affronteranno Roma e Lazio. Una partita che non ha bisogno di presentazioni, che va oltre la classifica ed il percorso fin qui svolto. La redazione di LazioPress.it, in vista della stracittadina, ha intervistato, in esclusiva, l’ex centrocampista della Lazio Lucas Leiva. Queste le sue parole sul derby, sulla squadra di Sarri e su uno dei grandi assenti di quest’oggi: Ciro Immobile.

Sei rimasti nei cuori di tutti i tifosi della Lazio. Cosa ti manca di più della Capitale e della Lazio?

“Io e la mia famiglia abbiamo passato cinque anni fenomenale a Roma. Abbiamo lasciato tanti amici. Mi manca la città ed i miei compagni, però sono contento di esser tornato nella mia squadra del cuore”.

Hai visto una crescita della Lazio in questo avvio di stagione? A quale obiettivo possono ambire i biancocelesti?

“La Lazio è cambiata tanto, con tanti giocatori nuovi, quindi hanno bisogno di tempo. La Lazio è una società che aspetta, quindi devono anche adattarsi all’ambiente. Speriamo che possano fare bene in campionato”.

Quale è il derby che hai nel cuore?

“I derby che ho vinto rimangono sempre nel cuore. Il derby di Roma sicuramente è speciale e spero tanto che la Lazio vinca un’altra volta”.

Nel tuo ruolo, Sarri ha scelto Cataldi.

“Cataldi sta crescendo tanto e sono contento perché è un ragazzo d’oro che lavora tanto e vive per la Lazio. Sarri ha voluto cambiare tanti giocatori, non vedo nessun problema.

Penso che potevo aiutare tanto ancora, però come ho detto, tornare in Brasile per aiutare la mia squadra del cuore, è stata la scelta giusta”.

Si ferma Immobile e la Lazio fa fatica a vincere. È fondamentale avere un suo vice?

“Immobile è un giocatore importante per come gioca la Lazio. E’ normale che fanno fatica a vincere senza di lui. Trovare un vice non è facile, anche perché deve accettare la panchina e sappiamo che Immobile vuole giocare tutte le partite”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW