Connect with us

Per Lei Combattiamo

VIDEO – Mauricio: “Vogliamo il terzo posto.” Poi Lotito su Balotelli…

Published

on

 


mauricio conferenza

LOTITO
“Buongiorno a tutti. Con questo acquisto abbiamo dimostrato ancora una volta che la società ha mantenuto gli impegni, cioè quello di rinforzare un reparto che ha subito tanti infortuni. È un giocatore che teniamo sott’occhio da circa un anno. Abbiamo lavorato per prenderlo in estate e riteniamo che sia un calciatore con caratteristiche importanti. Nei due anni in Portogallo era un titolare inamovibile. Ha dimostrato anche in Brasile tutto il suo valore e oggi è venuto in Italia per fare il salto di qualità. Abbiamo avuto riscontri importanti a livello internazionale perché il presidente dello Sporting sapeva bene che la Lazio è una società seria, che mantiene anche economicamente gli impegni che prende. Dal primo luglio 2015 le società per iscriversi al campionato devono aver pagato gli impegni presi all’estero. La Lazio lo ha sempre fatto. Con alcune squadre abbiamo un canale privilegiato e ci riconoscono grande serietà. È inutile che vi decanto le sue doti dal punto di vista tecnico. È un giocatore che consente un impiego immediato e rappresenta una copertura per il futuro. È uno su cui puntiamo molto che va a rinforzare il reparto difensivo. Avremo un reparto importante, in cui puntiamo anche al futuro. Abbiamo abbassato in modo importante l’età della squadra. Si tratta di un reparto giovane che sarà competitivo a lungo termine. Stiamo facendo una programmazione interessante per rendere ancor più competitiva questa squadra che sta già dimostrando di potersela giocare con tutti. Ha un carattere importante e darà una scossa non indifferente a tutto il reparto.”

LA MAGLIA DEL SENTIMENTO
“Ci aspettavamo questa risposta da parte dei tifosi. Abbiamo già predisposto un’ulteriore richiesta di queste maglie perché c’è grande richiesta. La squadra è stata allestita per essere competitiva.”

HOEDT E BALOTELLI
“La trattativa che riguarda Hoedt è chiara. Il club ha apprezzato la nostra correttezza. Fino all’ultimo abbiamo provato a far arrivare il calciatore già a gennaio, ma loro non erano disponibili per questo. È un giocatore che vuole venire alla Lazio. L’episodio è scontato e come al solito abbiamo dimostrato di avere capacità importanti sul mercato. La Lazio è una delle società che ha i conti in ordine e ha prospettive future molto rosee. Stiamo puntando molto sui giovani che rappresentano il futuro del calcio. Con l’Accademy saremo ancora più competitivi. Per quanto riguarda Balotelli, di voci ne girano tante, e oggi molti giocatori vogliono venire alla Lazio.”

GLI ARBITRI
“Non è mio costume entrare in merito. Ho sempre difeso la classe arbitrale e sono stato uno dei fautori, insieme al presidente Tavecchio per l’introduzione della tecnologia. Questo per mettere nella condizione l’arbitro di avere certezza del giudicato, senza invalidare il suo ruolo. Le partite le vediamo tutti”.

IL TERZO POSTO
“Il risultato finale dipende da tanti fattori. Alcuni episodi ci hanno penalizzato e non siamo riusciti ad ottenere ciò che meritavamo. Abbiamo le potenzialità per giocarcela con tutti, mi auguro che la tifoseria sia vicina a questa squadra. La società sta dimostrando di avere un’organizzazione in crescita e innovativa. Vogliamo essere diversi dagli altri e attirare l’interesse dei giocatori verso questo club. Il nostro bilancio si basa su un ammontare di ricavi che è molto più basso rispetto ad altre società. La Lazio fattura introno al 100 milioni, altre fatturano circa 300 milioni. Se lo facessimo noi vinceremmo tutto, lo metto per iscritto. Vogliamo crescere e i dati ci danno ragione. Abbiamo un grande consenso esterno e meno in patria. Tante considerazioni che avevo fatto tanto tempo fa oggi hanno preso corpo e si sta verificando ciò che avevamo messo in atto già anni fa.”

La norma che impone la chiusura di settori in caso di incidenti all’esterno dello stadio
“È un problema che io ho sollevato tempo fa. Si creano ripercussioni su un’intera tifoseria. Nella gara contro il Tottenham fummo tacciati di atteggiamenti razzisti senza che nessuno avesse un riscontro di ciò. Per questo ci fu chiuso lo stadio. Sono andato di persona a discutere il fatto in UEFA e provai che si trattava di 28 persone. Come si può chiudere uno stadio se 50 mila persone si comportano in modo corretto e 28 in modo scorretto? La UEFA ha corretto il tiro e ha introdotto la possibilità di chiudere alcuni reparti, soltanto alcuni settori. Anche nell’ambito dei settori ho sollevato alcuni problemi. Tra curva e distinti ci sono 10 mila spettatori e non si può chiudere tutto il settore se soltanto alcuni si comportano male. La norma nello specifico andrebbe modificata perché non possono pagare tutti a causa di pochi individui. Nello specifico nella gara contro il Napoli hanno pagato i nostri tifosi per una rivalità nei confronti dei romanisti. Vanno fatte della valutazioni specifiche. Non possiamo rispondere dei comportamenti dei singoli cittadini. Bisogna adottare provvedimenti specifici. Quel provvedimento ha creato un danno enorme non solo alla Lazio, ma all’erario. Io sono favorevole alla repressione, ma soltanto verso chi crea problemi gravi, chi delinque e non nei confronti di tutti.”

IL MILAN
“Non credo che sia in difficoltà. Hanno sempre grandi capacità di recupero. La difficoltà di risultato dipende dal confronto con le partite e da tante componenti. Quindi ogni partita va giocata al 100%. Ci è capitato di perdere con squadre meno dotate di noi a causa di un calo psicologico o di un episodio. Dobbiamo confrontarci con tutti a viso aperto, poi sarà il campo a decidere chi deve prevalere. Abbiamo una squadra completa in tutti i reparti.”

IL MERCATO
“Prendiamo i giocatori che sono funzionali all’attuazione di questo progetto e al rinforzamento della squadra. È una squadra in crescita esponenziale. Senza proclami e senza enfasi è richiamo di rendere questa formazione competitiva. Se ogni anno inserisci 2 o 3 tasselli importanti si arriverà presto all’eccellenza assoluta.”

MAURICIO

“Buongiorno a tutti, ringrazio Dio, il Presidente Lotito e l’allenatore per aver scommesso su di me. Sin da bambino sognavo di entrare nel campionato italiano. Ho un carattere forte, da vincitore e spero di poter vincere molto con questo club.”

È UN SOGNO? ASPETTATIVE?
“Vorrei poter aiutare i miei compagni e sommare la mia esperienza a quella della squadra. Questo è un sogno per me è spero di poter vincere con questa maglia.”

IMPATTO
“Ho incontrato l’allenatore prima della conferenza. Dopo il pranzo faremo il primo allenamento e avremo modo di definire meglio tutto.”

CHE IMPRESSIONE TI HA FATTO LA LAZIO?
“Un’ottima impressione. Ha giocatori molto forti. Felipe Anderson lo conosco personalmente. Giocare con calciatori del calibro di Klose e Mauri è sempre stato un sogno. Nella partita di questa estate erano all’inizio della preparazione, e sono convinto che si può fare molto per migliorare questa squadra.”

IL TERZO POSTO
“Chiaramente ci aspettiamo di arrivare al terzo posto. È una grande squadra, con una grande storia. L’obiettivo deve essere comune: giocare per vincere.”

IL DERBY DI ROMA
“Lo conosco, è uno dei derby più famosi al mondo. Già in Brasile ho avuto modo di giocare un derby. Spero un giorno di giocare quello di Roma e mi auguro di uscirne vincitore.”

RUOLO PREFERITO
“Parto come difensore centrale, ma posso adattarmi a giocare come terzino. I miei riferimenti sono Dias, Thiago Silva, David Luiz, non solo perché sono brasiliani. spero di potermi mettere in gioco il prima possibile per poter arrivare a quei livelli.”

IL LIVELLO DEL CAMPIONATO ITALIANO
“Ritengo che il livello sia ancora molto alto. Ho avuto anche altre proposte, ma ho scelto l’Italia perché c’è un campionato dinamico e ci sono giocatori importanti. Spero di mettermi in gioco subito e dare il massimo.”

IL NUMERO DI MAGLIA
“È quello che uso dall’inizio della mia carriera e sono molto legato, il 33.”

I CONTATTI CON LA LAZIO E IL RAPPORTO CON DIAS
“Non ho avuto modo di parlare con Dias, ma lo seguivo molto anche quando giocava qui. Ho saputo della notizia giusto da una settimana. Avevo letto molto su internet, ma tutto si è concretizzato negli ultimi giorni.”

LE CARATTERISTICHE
“Sono un difensore alto, forte e veloce. Mi adatto anche come terzino e quando c’è la possibilità mi muovo in attacco. Qualche volta ho trovato anche il gol. Aiuterò la squadra in difesa, ma se ci sarà la possibilità proverò anche ad attaccare.”

SEI GIA’ PRONTO PER IL MILAN?
“Fisicamente sono pronto perché in Portogallo mi allenavo e ho sempre giocato titolare. Della partita di sabato non ho avuto modo di parlare con l’allenatore, ne parleremo nei prossimi giorni.”

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Formello

FORMELLO – Scarico per i titolari e breve fase tattica

Published

on

 


Dopo la sconfitta di ieri arrivata ieri all’Allianz Stadium, nella gara che ha sancito l’eliminazione della Lazio dalla Coppa Italia per mano della Juevntus, i biancocelesti sono subito tornati in campo, in preparazione del match che vedrà impegnati gli uomini di Sarri lunedì sul campo dell’Hellas Verona. A Formello nel pomeriggio i titolari di ieri hanno svolto lavoro di scarico, mentre le riserve hanno lavorato dal punto atletico, prendendo poi parte ad una breve fase tattica.

Successivamente è stata la volta della consueta partitella a campo ridotto, prima con le stesse squadre della parte tattica, poi anche mischiate.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW