Connect with us

Per Lei Combattiamo

Lazio pigliatutto, il Milan s’inchina ancora: è semifinale!

jacoposimonelli@yahoo.it'

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Una prova da grande squadra. La Lazio batte nuovamente il Milan, stavolta a domicilio. Lo fa dominando, nonostante la fiscale espulsione di Cana alla fine del primo tempo, senza correre molti pericoli. Decisiva la rete su rigore al 38′ di Biglia, che spiazza Abbiati. I biancocelesti volano così meritatamente in semifinale, dove ad attenderli ci sarà una tra Napoli e Inter.

FORMAZIONI – Turnover moderato per Pioli, che cambia modulo e alcuni elementi rispetto alla sfida di sabato. In porta torna Berisha, la difesa è formata dall’inedito quartetto Konko-Mauricio-Cana-Radu. A centrocampo Onazi affianca Biglia e Parolo, mentre Cataldi si veste da trequartista per innescare Klose e Keita. 4-3-3-, invece, per Inzaghi, che cambia quasi tutti rispetto alla gara dell’Olimpico.

LAZIO PADRONA E SPRECONA – Pronti, via ed è subito Lazio. La squadra di Pioli fa la partita anche a San Siro, ma, come le capita spesso, non concretizza. Prima Abate imita Montolivo, effettuando un folle retropassaggio che vede ancora Klose beneficiarne. Ma a differenza della sfida di campionato, il tedesco, dopo aver saltato Abbiati, manda incredibilmente fuori a porta vuota. Il Milan non si sveglia, così sono ancora i biancocelesti a dominare. Keita viene messo a tu per tu con Abbiati, ma l’estremo difensore è più veloce dello spagnolo e lo anticipa.

BIGLIA GOL, ROCCHI FISCALE – Al 30′ si fa vedere per la prima volta anche il Milan ma la conclusione di Cerci (in fuorigioco non segnalato) trova pronto Berisha. Al 38′ ecco finalmente il gol laziale: Radu mette in mezzo, Albertazzi la prende con il braccio e Rocchi fischia il rigore. Dal dischetto va Biglia, che spiazza Abbiati e porta l’aquila in vantaggio. I capitolini terminano il primo tempo senza affanni, fino a pochi secondi dalla fine, quando Cana atterra ingenuamente Menez e si prende il doppio giallo che lo manda anzitempo negli spogliatoi. L’albanese commette sicuramente un fallo inutile me l’arbitro Rocchi è fiscale nel prendere la decisione. La Lazio va comunque al riposo in vantaggio.

DENTRO NOVARETTI E MAURICIO KO – Pioli decide quindi di correre ai ripari e nella ripresa inserisce Novaretti al posto di Cataldi, sistemandosi nuovamente a 4 dietro. Inzaghi decide di passare all’attacco, togliendo Muntari per Honda. Al 54′ è ancora una volta sfortunata la Lazio: Berisha colpisce involontariamente Mauricio e il brasiliano va ko. Secondo cambio forzato quindi per Pioli, che mette Basta. Il serbo va a destra, Konko a sinistra e Radu scala al centro accanto Novaretti. Proprio l’argentino al 65′ è provvidenziale, salvando un gol: Menez lancia Abate, il terzino entra in area e mette in mezzo un pallone per Pazzini che sarebbe solo da appoggiare in rete, se non fosse per l’intervento  decisivo dell’ex Toulca.

PALO KEITA – Il Milan come previsto prende l’iniziativa, abbastanza sterile, lasciando inevitabilmente ampi spazi alle folate offensive laziali. E al 78′ solo uno sfortunato palo interno tiene in vita i rossoneri, respingendo un velenoso diagonale di Keita. All’8o’ Inzaghi e Pioli si giocano gli ultimi cambi: il primo mette Suso per Albertazzi, il secondo Pereirinha al posto di Konko. Nel corposo recupero (5′) Onazi spreca un invitante contropiede e Cerci si vede annullare, giustamente, una rete. E’ l’ultima emozione, la Lazio vola in semifinale. Meritatamente.



 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Presentazione della maglie in stile stadio, Celletti accende Piazza del Popolo – VIDEO

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Una serata biancoceleste che ha riscosso molto successo quella andata in scena ieri a Piazza del Popolo in occasione della presentazione delle nuove maglie della Lazio per la prossima stagione. I tifosi hanno infatti risposto con entusiasmo all’appuntamento fissato in centro a Roma. Riccardo Celletti, lo speaker della Lazio, ha avuto il compito di salire sul palco quando il nuovo kit è stato svelato ai sostenitori laziali: ha animato la serata e reso Piazza del Popolo una sorta di stadio Olimpico.

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da LazioPress.it (@laziopress.it)

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW