Connect with us

Per Lei Combattiamo

Vincenzo D’Amico: “Ho le palle piene di sentire che la nuova maglia è solo del -9. L’ho avuta anche io 4 anni prima”

Published

on

 


 

Grande esclusiva della redazione de “I Laziali Sono Qua”, trasmissione radiofonica in onda dal lunedì al sabato dalle 10 alle 13 sugli 88.100 FM, che ha contattato Vincenzo D’Amico, bandiera indiscussa della Lazio.

Vincenzo ieri la Lazio ha ottenuto una vittoria importantissima. Ci dai le tue istantanee più belle della partita di ieri?

La prima la voglio dedicare al guardalinee. Non era facile vedere i fuorigioco sui gol del Milan e soprattutto mi ha fatto piacere che questo sia accaduto a Milano. Di solito accadeva il contrario. La seconda la dedico a Keita, che ha iniziato a capire che per stare a certi livelli bisogna dare tutto in campo. Il talento non si discute, l’atteggiamento in campo a volte sì. La terza è l’abbraccio a fine partita tra Pioli e i giocatori, a dimostrazione che la squadra lo segue in tutto e per tutto.

Ti aspettavi questo rendimento da Pioli?

Mi fa piacere questa domanda. Io ad inizio stagione avevo detto che prima di giudicarlo avrei voluto aspettare qualche mese. Lo stimavo per quello che aveva fatto vedere nelle altre piazze in cui aveva allenato, ma volevo vederlo in una piazza come Roma. Devo dire che sono felicissimo per lui, perchè ha dimostrato di essere una bravissimo allenatore nonchè una bravissima persona. Complimenti al lavoro che sta svolgendo.

Possiamo dire che dopo la Lazio di Mancini e quella del primissimo Petkovic, Pioli è l’allenatore che ha fatto giocare meglio la squadra negli ultimi anni?

Su Mancini concordo. Su Petkovic meno. Vi spiego perchè. Petkovic non ha fatto altro che far giocare la squadra in modo leggermente più propositivo rispetto a Reja. Non è che ci volesse tanto a farla giocare meglio. Sappiamo tutti che Reja non si è mai contraddistinto per il bel gioco. Pioli invece è uno che crea calcio nel vero senso della parola.

Ultimamente c’è un giovane che, come te qualche anno fa, dopo aver fatto tutta la trafila nelle Giovanili, ha fatto il suo esordio in Prima Squadra con ottimi risultati: Danilo Cataldi. Ci dai un tuo parere su di lui?

Seguendo per la Rai la Serie B, me l’ero già gustato l’anno scorso a Crotone e avevo capito che sarebbe diventato un grande giocatore. E’ un centrocampista completo. Ha corsa, tratta bene la palla, fa gol. Mi auguro che continui così e che diventi un punto di riferimento per questa società.

In questi giorni, sul petto delle maglie della Lazio, ha fatto il suo ritorno l’Aquila stilizzata. Tu sei stato tra i primissimi ad indossarla nella stagione 1982-83.

Me lo ridici un’altra volta? No perchè stanno facendo passare il concetto che questa maglia sia quella dei -9. Non è la maglia dei -9, è anche la maglia dei -9. Questa maglia nasce nella stagione 1982-83, quando siamo ritornati in Serie A. Che poi l’abbiano indossata anche quattro anni dopo è sotto gli occhi di tutti e non voglio minimamente sminuire il valore che ha avuto in quella stagione, ma va detto per amor di verità. Quella è stata anche la mia maglia e ho le palle piene di sentire che sia solo la maglia dei -9.

Hai fatto bene a precisarlo. Detto questo, che sensazione ti ha fatto rivederla?

Bellissima. Mi è sembrato che la Lazio fosse più forte con quella maglia addosso. Ha un non so che di antico e di forte, che ricorda a tutti che NOI siamo la Lazio. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

MONDIALI 2022 | Corea del Sud-Portogallo, le formazioni ufficiali

Published

on

 


A pochi minuti dal fischio d’inizio tra Corea del Sud e Portogallo, le due formazioni hanno comunicato le proprie formazioni ufficiali:

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW