Connect with us

Rassegna Lazio

De Vrij, Biglia e Anderson l’asse che dà qualità alla Lazio

Published

on

 


 

Sicurezza, gioco e fantasia. Rispettivamente, De Vrij, Biglia e Felipe Anderson. Cioè tutto quello che è mancato nella Lazio sconfitta clamorosamente due giorni fa a Cesena: una squadra non a caso sgonfia, senza il solito filo logico e perdente. Di sicuro il black-out del Manuzzi ridimensiona i piani per un posto Champions – ora distante cinque punti e che vede un Napoli in grande spolvero – soprattutto perché riporta a galla la questione qualità, ancora troppo poca per puntare a certi traguardi. È matematica: per il terzo posto servono 16-17 titolari se non di più, lo dice il tracciato delle ultime stagioni, mentre oggi la Lazio arriva massimo a 12-13. Certo, al netto di una partita per certi versi sconcertante, l’alibi dei tanti assenti regge, soprattutto se i sostituti o non sono bravi come i titolari o semplicemente sono giocatori totalmente diversi. Ecco perché le ambizioni della Lazio passano dal rientro di De Vrij, Biglia e Felipe, cioè l’asse della qualità a cui Pioli non può più rinunciare. Pena: il ritorno alla normalità. Il caso di Biglia e Ledesma è forse il più emblematico: il primo, l’unico dell’asse certo di tornare per il Genoa, lunedì prossimo, è il ritmo della Lazio, l’uomo che da solo dà il gioco alla squadra e che non ha vice perché il secondo ha uno stile completamente diverso, è un mediano vecchio stampo. In questo senso gli ultimi due ko della Lazio hanno molto in comune, anche se a conclusione di due partite certamente diverse: pure nello 0-1 interno col Napoli l’asse non c’era, Felipe e De Vrij erano ko e il gioco era responsabilità di Ledesma con Biglia dirottato a fare la mezzala. E, puntuale, è arrivata la sconfitta. Di Felipe Anderson è perfettamente inutile tratteggiare l’importanza, da quando ha iniziato ad ingranare (il 7 gennaio a Parma) fino a quando è uscito di scena (il derby dell’11 gennaio) ha trascinato la Lazio in campionato a suon di gol (5) e assist (5). E pure su De Vrij i dati parlano chiaro: se manca (Napoli, Cesena e Udinese: tre sconfitte) la difesa perde l’unica garanzia. E Pioli? Forse la sola responsabilità del tecnico a Cesena è stata quella di non aver capito che se manca l’asse portante scompare pure l’identità: toccava cambiare qualcosa.

 

corriere della sera 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Il Tempo| La Lazio convince, ora però deve confermare la sua crescita

edo9923@hotmail.it'

Published

on

 


Tre vittorie di fila in campionato, ora però servono risposte anche in Europa League. In una settimana la Lazio affronterà lo Sturm Graz sia in casa che in trasferta. Giovedì il primo match in Austria, a sette giorni di distanza il ritorno all’Olimpico. Anche per questo motivo, sul risultato di 3-0, lo staff ha deciso di risparmiare l’ultima mezz’ora sia a Lazzari che a Immobile. Il bomber della Lazio si prende una domenica di riposo, ci pensano Zaccagni e Milinkovic.

 

Poker servito allo Spezia che pure aveva fatto soffrire Juventus e Napoli in trasferta, dominio totale, quarta partita sulle otto giocate in campionato senza subire gol. È troppo presto per parlare di obiettivi, ma la banda di Sarri (sostituito in panchina dal fedele Martusciello) conferma i progressi rispetto alla passata stagione con solo cinque gol incassati e diciassette segnati. Esulta il senatore Lotito in tribuna nuovamente con Tare accanto, esulta Sarri che ha visto dall’alto una squadra che ha riattaccato la spina subito: dopo i cinque gol alla Cremonese, quattro allo Spezia ma soprattutto terza vittoria consecutiva in campionato, per la prima volta sotto la gestione Sarri. Ora arriva l’Europa League, poi il campionato, insidiose le prossime sfide, arrivano Fiorentina, Udinese e Atalanta per capire la dimensione di una Lazio in crescita.

Il Tempo

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW