Connect with us

Per Lei Combattiamo

Candreva, voglia di gol un digiuno di 4 mesi. Ledesma verso gli Usa

Published

on

 


DOMANI saranno trascorsi esattamente 127 giorni — oltre 4 mesi — dall’ultimo gol di Candreva in serie A. Un’eternità, soprattutto per chi, solo l’anno scorso, è entrato nella storia della Lazio con il record di reti (12) per un centrocampista in una stagione, superando Nedved ed Hernanes. Invece in questo campionato ha segnato solo 2 volte: da quel Lazio-Sassuolo del 5 ottobre, poi, l’azzurro non è più riuscito a trovare la via del gol. Un’astinenza che fino a poco tempo non pesava così tanto, compensata dagli assist vincenti: ben 7 (tuttora primatista in questo campionato insieme a Vazquez del Palermo), più altri 3 “sporcati” che non valgono per le statistiche ufficiali ma che hanno generato comunque dei gol per la Lazio. Tutto nelle prime 11 giornate. Nelle 10 successive, il nulla. Per un infortunio ne ha saltate praticamente 4 (3 complete più quella al rientro con la Samp in cui ha giocato solo 12 minuti) e nelle 6 restanti non è riuscito a incidere come suo solito. Si è notato poco perché nel frattempo Felipe Anderson è sbocciato in tutta la sua bellezza, ma adesso serve di nuovo il vero Candreva.
Anche perché il digiuno gli pesa: domani sera contro il Genoa all’Olimpico vuole segnare e tornare il “top player” della Lazio, ruolo che il brasiliano gli ha soffiato nell’ultimo mese e mezzo. Felipe è recuperato, ma è al rientro dall’infortunio e Pioli — così come aveva fatto proprio con Candreva contro la Samp — potrebbe anche farlo partire dalla panchina. Dove ci sarà sicuramente Ledesma: la Lazio gli proporrà il rinnovo, difficilmente però sarà preso in considerazione. Per l’argentino c’è il forte interesse dagli Stati Uniti da parte del Kansas City, più quello della Fiorentina. Primavera: oggi a Formello (ore 11) l’andata della semifinale Tim Cup contro la Juventus.

(fonte: La Repubblica ed. Roma)

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Il Messaggero| Immobile ci prova ancora

Published

on

 


foto Fraioli

Immobile sta bene, ha voglia di giocare, ma il mondo Lazio è in ansia. Si aspettano solo gli esami che possono evidenziare la presenza o meno di una lesione. Lui avrebbe giocato anche contro l’Inghilterra, ma non si possono prendere dei rischi prima di un tour de force come quello che aspetterà le squadre di Serie A e non solo fino alla lunga sosta dei Mondiali.

 

foto Fraioli

Casale rischia, inoltre, 20 giorni di stop a causa dell’infortunio che lo ha costretto a uscire al 57esimo contro la Cremonese. Il difensore, che era stato motivo di lite tra Tare e Sarri a gennaio, è arrivato per 7 milioni più bonus a luglio rimanendo però uno degli acquisti meno utilizzati. Insieme a lui anche Maximiano: l’estremo difensore pagato più di 10 milioni si è bruciato dopo soli 6 minuti alla prima giornata contro il Bologna. Lui si allena a Formello in questi giorni, ce la sta mettendo tutta per riscattarsi ma si vocifera di un suo trasferimento in prestito già da gennaio.

Il Messaggero

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW