Connect with us

Per Lei Combattiamo

Tommaso Rocchi: “Zarate? Arrivare tardi in allenamento o mancare di rispetto ai compagni, non è giustificabile”

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


Un tuffo nel passato. Tommaso Rocchi, impegnato in Italia per un’amichevole della sua Halàdas contro l’Inter, in diretta ai microfoni di Radio IES torna a parlare della sua Lazio tra presente e passato:

“Spero che la Lazio riesca a conquistare il terzo posto. Questa è la rosa più completa della gestione Lotito. Però bisogna fare i conti con gli infortuni. Per fare una stagione al massimo delle potenzialità si devono incastrare nel modo giusto tanti tasselli non sempre controllabili. Quando ero alla Lazio spesso si è detto che alcuni acquisti non venivano fatti per le pressioni dei senatori che non vedevano di buon occhio la concorrenza. Sono chiacchiere da bar. Voci infondate solo per trovare giustificazioni. Con l’infortunio di Djordjevic è un rischio rimanere con Klose e Perea. La società voleva prendere un attaccante, c’era la volonta anche se poi c’è stato qualche problema. Djordjevic mi piace molto. E’un attaccante completo che si è subito inserito bene. Credo che mi sarei divertito a giocare nella Lazio di Pioli, si esprime con un’ottima filosofia di calcio esprimendosi come gruppo. Mauri sta confermando che tatticamente è sempre uno dei migliori. Sta facendo bene nonostante tutte le difficoltà fuori dal campo. Lui risponde sempre con le prestazioni, e non a caso ogni allenatore lo considera indispensabile. Parolo ha delle caratteristiche simili, Stefano è più bravo tecnicamente e più offensivo però Parolo riesce a fare tutte le fasi di gioco. Questa Lazio ha due gioielli come Keita e Felipe Anderson. Entrambi sono molto dotati tecnicamente e potenzialmente sono prospetti molto interessanti. Preferisco il percorso di Felipe Anderson che ha avuto delle difficoltà nel primo anno, e poi è riuscito a lavorare bene mettendosi in discussione facendosi apprezzare dall’allenatore conquistando la fiducia con la fatica quotidiana in allenamento, fino ad esplodere. Credo che questo percorso sia garanzia per il futuro per riuscire a confermarsi e affermarsi a grandissimi livelli. Noi abbiamo avuto Mauro Zarate. In campo faceva quello che voleva con il pallone. Anche lì se ne sono dette tante, lo spogliatoio si è sempre comportato in modo perfetto con lui, in campo poteva fare ciò che voleva perchè riusciva a dare un contributo determinante. Però a livello comportamentale no. Arrivare tardi in allenamento o mancare di rispetto con alcuni atteggiamenti ai compagni, non è giustificabile e giustamente spesso gli abbiamo fatto notare alcune cose. Ma succede in ogni squadra in ogni spogliatoio. L’errore su Zarate è stato commesso anche dalla stampa e dai tifosi. Lui è esploso subito e quindi c’è stata un’esaltazione che lo ha fatto sentire invincibile e libero di fare qualsiasi cosa. Io sono stato molto amato dai tifosi Laziali e porto sempre nel cuore i colori biancocelesti. Mi manca sempre un pò la Lazio. Sono orgoglioso che ancora oggi vengo identificato in giro per l’Italia come il capitano della Lazio. Sono sincero, sognavo un finale diverso. Avrei voluto che alcune cose fossero andate diversamente, ma nella vita non c’è mai un addio. Io ho avuto la fortuna di arrivare e trovare un personaggio come Paolo Di Canio. Lui non è riuscito a dimenticare come è stato trattato l’ultimo anno. Questo ha offuscato anche le sue parole negli ultimi tempi dando l’impressione che abbia dimenticato tutto. Vi posso assicurare che il suo amore per la maglia rimarrà sempre immutato” 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

CalcioMercato

Calciomercato Lazio | Ceduto a titolo temporaneo un centrocampista

edo9923@hotmail.it'

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


Dopo una trattava lampo e inaspettata, definita nei giorni scorsi, la Lazio comunica di aver ceduto Gonzalo Escalante a titolo temporaneo alla Cremonese. La scorsa stagione il calciatore aveva giocato in prestito all’Alavés.

“La S.S. Lazio comunica di aver ceduto a titolo temporaneo, sino al 30/06/23, i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Gonzalo Escalante a favore della US Cremonese. Quest’ultima società ha il diritto di opzione per l’acquisizione definitiva”.

 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW