Connect with us

Per Lei Combattiamo

Lotito ora passa al contrattacco

Published

on

 


IL CASO
ROMA La bufera che lo ha travolto venerdì non ha assolutamente spaventato Claudio Lotito, che continua dritto per la sua strada. «Porto tutti in tribunale», ha fatto sapere ieri il numero uno della Lazio. Perchè nella telefonata registrata da Iodice, dirigente dell’Ischia, nella quale il c onsigliere Lotito si lascia andare a considerazioni inopportune su Beretta, Abodi e le squadre di serie B del Carpi e del Frosinone, potrebbe ravvisarsi qualche violazione di legge. E perchè, soprattutto, Lotito si sente «vittima di un complotto».
LA NOTA
«Ho dato mandato ai miei legali di tutelare la mia persona e la mia posizione istituzionale in sede giudiziaria, sia penale che civile – scrive in una nota Lotito-, intendendo così reagire ad una manovra subdola ed accertare la responsabilità del sig. Iodice e di tutti coloro che a qualsiasi titolo hanno utilizzato, o diffuso, un colloquio telefonico abusivamente registrato». Il clamore delle armi si è sopito, non gli effetti. Perché le conseguenze disciplinari ci saranno. Lotito verrà deferito dalla Procura Federale e con un’eventuale condanna sportiva sulle spalle, per il presidente biancoceleste il futuro da consigliere federale potrebbe essere a rischio. In base a quanto stabilito dall’articolo 29 dello Statuto federale, infatti, il tetto massimo per ambire ad una carica è fissato in 12 mesi di squalifica o inibizione negli ultimi 10 anni. Essendo Lotito molto vicino a questa soglia (i suoi pregressi sono arrivati a 9 mesi) il rischio di superare il limite è reale.
LE NEMICHE
Ieri, a Lotito devono comunque essere fischiate molte le orecchie (per dire) perché ieri, essendo una giornata di vigilia di serie A e giorno di partite per la serie B, il suo nome e le sue dichiarazioni sono state inevitabilmente oggetto di commenti. Il più duro è stato Allegri, allenatore della Juventus, società nemica di Lotito: «Sinceramente la telefonata mi ha lasciato un po’ scosso e stranito. Da allenatore ed ex calciatore so che nel calcio contano i risultati e quelli te li può dare solo il campo. Per ridare credibilità al calcio italiano, dal punto di vista tecnico, i dirigenti devono prestare più attenzione ai giovani e ai vivai». Non si è sbottonato invece Garcia, tecnico della Roma, l’altra rivale number one di Lotito in ambito federale: «Su quello che è successo parla il presidente, io mi occupo solo di campo», ha chiuso il discorso il francese. «Abbiamo provato imbarazzo per le parole di Lotito», ha commentato il ds della Fiorentina, Daniele Pradè. Di Francesco ha invece fatto sapere che dopo l’uscita di Logtito «tiferà Carpi».
LE ALLEATE
«Confesso di non aver ascoltato la telefonata, ma penso che squadre come il Carpi e il Frosinone vivano un sogno e queste sono cose che non si possono togliere», le parole di Gasperini, tecnico del Genoa. Amareggiato il presidente dell’Empoli Corsi: «Quello a cui abbiamo assistito ci mostra un calcio italiano orientato solo e soltanto verso i numeri, ci sentiamo dei sopportati». Dal coro contrari a Lotito si stacca una voce dell’amico Foti, numero uno della Reggina: «Viene attaccato per impedire il cambiamento».
Il messaggero 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

L’Italia batte l’Ungheria e si qualifica alle Finals di Nations League

Published

on

 


A Budapest gli Azzurri vincono contro la squadra allenata da Rossi e si aggiudica la qualificazione alle Finals di Nations League. L’Italia sblocca la partita nel primo tempo con Raspadori che sfrutta un errore della difesa ungherese. Nella ripresa Dimarco realizza la rete del 2-0 contro l’Ungheria.

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW