Connect with us

Per Lei Combattiamo

Pioli: “La squadra prima di tutto”

Published

on

 


SS Lazio v Atalanta BC - Serie A
Ha partecipato all’aggiornamento organizzato dall’Associazione Italiana Preparatori Atletici calcio (Aipac), dall’Associazione Italiana Allenatori Calcio (Aiac) e dall’Università di Tor Vergata. Insegnante per un giorno, il mister della Lazio ha intrattenuto i presenti parlando della sua carriera prima di arrivare in biancoceleste. I temi di cui ha parlato Pioli sono stati la programmazione, metodologia, controllo e analisi della preparazione. “È un onore essere qui, un piacere perché parlare di calcio è la mia passione. Voglio mettere a disposizione l’insieme delle nostre esperienze che poi abbiamo tramutato nel nostro metodo di lavoro. Il mio rapporto con i ragazzi dello staff? Con loro condivido le mie scelte. Ho iniziato nel ’99 col settore giovanile del Bologna: ho subito capito cosa significhi  gestire i calciatori. È stata una palestra importante. Vi assicuro che il gruppo è la situazione più importante da sviluppare. Poi ci sono naturalmente gli aspetti tecnici e tattici. Oggi ho un mio personale progetto di gioco. Ogni allenatore deve avere delle priorità dal punto di vista tecnico-tattico. Noi sfruttiamo il Match Analist anche durante l’intervallo della partita. Poi a fine gara, prima di andare in conferenza, ho già tutti i dati della partita appena disputata. Vado in sala stampa sapendo tutti i tiri, il possesso palla, il baricentro della mia squadra. Il giorno post gara,mentre la squadra riposa, noi programmiamo la settimana. Fino al venerdì non pensiamo alla prossima avversaria, ma a dove  possiamo migliorare. Faccio spesso rivedere ai calciatori l’ultima partita affrontata: non si va mai a cercare un singolo colpevole, ma andiamo a vedere dove abbiamo sbagliato per cercare la soluzione più giusta. Al campo la prima mezz’ora sono a disposizione dello staff sanitario, la seconda mezz’ora sono a disposizione dello staff tecnico. Ognuno ha una tabella di cose da fare. In campo vogliamo atteggiamento, intensità e qualità. Dai giocatori pretendo il massimo. È più importante il simbolo che portiamo sul petto piuttosto che il nome sulle spalle. Ognuno di noi deve rinunciare a qualcosa di personale per metterlo a disposizione della squadra. Essere squadra significa questo: il noi è più importante di ogni io Di cosa un allenatore non può fare a meno? Sicuramente conoscenza e coerenza nella gestione dei giocatori. Quest’ultima cosa è quello che fa scattare la molla nella testa dei giocatori e rende un allenatore credibile”. 

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Champions League

Serie A, la quarta classificata potrebbe non qualificarsi alla Champions League: i possibili scenari

Published

on

 


La qualificazione alla prossima Champions League per la squadre di Serie A potrebbe non essere così scontata. Mai come quest’anno, la lotta per le prime quattro posizioni della classifica è molto combattuta, con diverse squadre che si contendono la zona Champions. Dietro al Napoli primo, segue la Lazio al secondo posto con 52 punti, davanti all’Inter con 50 punti, poi Milan (48punti) e Roma (47). Leggermente più dietro ma ancora insieme scia ci sono Atalanta e Juventus, rispettivamente a 45 e 41 punti. Tuttavia, visto l’avanzamento di numerose squadre italiane in Europa quest’anno, potrebbero venirsi a creare degli scenari che non garantirebbero la sicurezza della qualifacione in Champions League per la quarta classificata in Serie A. Se una delle nostre formazioni dovesse vincere la Champions League e non piazzarsi tra le prime quattro posizioni, e stessa cosa dovessero fare una delle squadre impegnate in Europa League (Juventus e Roma), a qualificarsi sarebbero le prime tre della Serie A, più la vincente della Champions League e la vincente dell’Europa League.

Lo riporta il Corriere dello Sport 

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW