Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA – Ballardini: “Alla Lazio sono capitato in un momento particolare, ma l’ultima Supercoppa è mia”. Poi su Lotito e Zarate…

jacoposimonelli@yahoo.it'

Published

on

 


Sei mesi. E’ stato il periodo che ha visto Ballardini sulla panchina della Lazio. Un’avventura difficile, culminata con l’esonero dopo il ko interno contro il Catania. Eppure le premesse sembravano ottime. La vittoria in Supercoppa contro l’Inter di Mourinho, che a fine stagione avrebbe vinto tutto, aveva fatto immaginare a tutti i laziali un anno diverso. Invece una situazione quasi paradossale, con Ledesma e Pandev fuori rosa. E il tecnico ravennate ha forse pagato colpe anche non sue.

“A Roma le cose sono andate male, sono capitato in una situazione particolare -afferma il tecnico in esclusiva ai microfoni di Lazio Press.it- ma va ricordato che l’ultima Supercoppa l’ho vinta io, con giocatori che l’anno dopo si sono ritirati, e non contro una squadra qualsiasi”.

Da doppio ex, che partita si aspetta domani?

“Una bella partita, tra due squadre in forma. La Lazio parte favorita ma il Palermo è molto difficile da affrontare”.

Si aspettava una stagione positiva da entrambe le squadre?

“Sì, soprattutto dalla Lazio. I biancocelesti hanno una grande rosa, seconda solo a poche. Inoltre il non avere le coppe aiuta molto, visto che si può preparare al meglio ogni partita. Il Palermo, invece, ha Vazquez e Dybala davanti che sono devastanti: con loro nessun ostacolo è insuperabile. Dybala come Cavani? Sono due giocatori diversi ma ugualmente forti”.

Che presidenti sono Lotito e Zamparini?

“Molto presenti. Lotito ti lascia lavorare di più, anche se nel mio caso ha interferito tenendo fuori Ledesma e Pandev. Zamparini, invece, è più istintivo”.

A Roma molti la incolpavano di non far rendere Zarate come l’anno prima, invece le stagioni successive hanno confermato il calo dell’argentino: perché?

“Zarate è un grande talento ma purtroppo si è rovinato da solo. Questo forse è successo anche per le persone delle quali si è circondato”.

Ha ricevuto qualche offerta importante negli ultimi mesi?

“Sì, però aspetto il progetto giusto. Spero di tornare presto in panchina, ho molta voglia di rilanciarmi. A Bologna è andata male, sicuramente ha influito anche il fatto di aver venduto Diamanti a gennaio senza sostituirlo Anche se, vista la situazione del Parma, magari la sua cessione è servita a salvare il bilancio”.



 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lazio-Verona, l’ex Teodorani: “Divario evidente tra le squadre. Biancocelesti favoriti”

Published

on

 


Domenica sarà LazioHellas Verona. Mentre l’Olimpico si prepara ad attendere la sfida, Carlo Teodorani è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Laziopress per parlare del match che vedrà impegnati in casa i biancocelesti. Queste le parole dell’ex giocatore dell’Hellas Verona, che ha ricoperto il ruolo di difensore nelle stagioni 2001-2005 e 2005-2007.

Come arrivano Lazio e Verona alla sfida di domenica?
Il Verona scenderà in campo con un atteggiamento positivo, ma il divario tra le due squadre è evidente. Sicuramente, tra le due, vedo la Lazio favorita”.

Su cosa dovranno puntare gli uomini di Cioffi per mettere in difficoltà la Lazio?
Il Verona ha una buona fase difensiva, per mettere in difficoltà la Lazio dovrà cercare di puntare sui soliti 3-4 giocatori determinanti, capaci nelle ripartenze”.

Quest’anno l’Hellas ha puntato molto sui giovani. Finora chi ti ha colpito di più della rosa?
È ancora molto presto per dirlo. Il rendimento è stato sempre molto altalenante in queste partite e penso che i giovani abbiano ancora bisogno di tempo. Aver deciso di puntare sui millennials è sicuramente una scelta ponderata, frutto di un progetto a lungo termine”.

Dalla polemica sulla classe arbitrale alle ultime vicende che hanno visto protagonista Ciro Immobile. Un tuo commento.
Purtroppo queste vicende fanno parte del calcio. Immobile è una persona intelligente e in grado di affrontare questi episodi”.

Pronostico Lazio-Hellas Verona?
Penso che sarà una partita con molti gol, visto il calibro degli attaccanti. Azzardo un 3-1”. 

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW