Connect with us

Extra Lazio

[EXTRA LAZIO] Grecia, sospensione a tempo indeterminato dei campionati per violenza

Published

on

 


Il governo greco non è solo alle prese con la crisi economica e l’amaro patto con l’Europa: ora si deve occupare anche della violenza negli stadi. Tsipras ha disposto la sospensione immediata del campionato di calcio a causa dei ripetuti episodi di violenza fra le tifoserie. Insomma, non ci sono le condizioni di sicurezza per continuare a giocare.
Varie partite sono state inquinate da violenze fra tifosi, ma la goccia che ha fatto traboccare il vaso sono stati gli incidenti verificatisi prima, durante e dopo il derby di Atene Panathinaikos-Olympiacos Pireo, finito 2-1 per i verdi. Al termine degli scontri c’erano stati 11 arresti, mentre un giocatore dell’Olympiacos, il nigeriano Michael Olaitan, aveva perso conoscenza durante il primo tempo ed era stato ricoverato in ospedale, dove gli era stata diagnosticata una miocardia dovuta a spavento, ansia e stress.

Tsipras ha preso la decisione al termine di alcuni incontri con il suo ministro dello Sport, Stavros Kontonis e il presidente della Super League Borovilos. I tempi della sospensione del campionato di calcio sono incerti: “Il governo vuole che le partire riprendano il prima possibile, ma per questo vuole vedere un’immediata reazione da parte di tutti noi“, ha spiegato Borovilos, assicurando che assieme ai vertici della Federazione calcistica ellenica discuterà di nuove misure di sicurezza per “far sì che il calcio sia sicuro“. Si tratta della terza sospensione della stagione in Grecia: nel settembre scorso le partite erano state fermate per una settimana dopo la morte di un tifoso, nel corso di violenti scontri durante una partita della terza divisione tra Ethnikos Piraeus e Irodotos. A novembre era stata decisa una nuova sospensione, dopo l’aggressione ai danni di Christoforos Zografos, vicedirettore della Commissione centrale arbitrale.

L’ex laziale Kasami, ora all’Olympiacos, era stato colpito alla testa, per fortuna senza gravi conseguenze, da un petardo lanciato contro di lui dagli spalti mentre si avviava a sedersi sulla panchina della sua squadra. Yannis Anastasiou, allenatore del ‘Pana’, era stato ‘centrato’ alla testa da un bicchiere pieno lanciato anche questo dalle gradinate.

Ora il Governo ha deciso di intervenire con durezza, sospendendo a tempo indeterminato i campionati professionistici, mentre la prossima stagione neppure comincerà, secondo quanto ha detto il viceministro dello Sport, Stavros Kontonis “se tutti i 18 club non introdurranno ticket elettronici e telecamere di sicurezza durante le partite“. Il campionato greco era già stato sospeso due volte in questa stagione a causa della violenza, ma ora lo stop è definitivo fin quando non saranno ripristinate le condizioni di sicurezza per far svolgere le partite.
È allo studio la possiblità di introdurre anche in Grecia la ‘tessera del tifoso’, analogamente a quanto succede in Italia. In serata Kontonis si riunirà con i più alti dirigenti del calcio greco e con il Premier Alexis.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Extra Lazio

Grave lutto per Liverani, tanti messaggi di cordoglio per l’ex giocatore biancoceleste

Published

on

 


Come riportato da La Repubblica, Fabio Liverani ha subito un grave lutto nelle ultime ore: si è spenta la moglie Federica, con la quale aveva avuto i suoi due figli. L’attuale allenatore del Cagliari ed ex giocatore di Lazio, Fiorentina e Palermo ha ricevuto molti messaggi di cordoglio sui social. Tra i primi quello del Lecce che il tecnico romano ha allenato dal 2017 al 2020.

Successivamente, anche la società biancoceleste ha espresso la sua vicinanza con un tweet sui social.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW