Connect with us

Per Lei Combattiamo

Gabbiadini risponde a Klose. All’Olimpico finisce in parità

Published

on

 


Un 1-1 che lascia l’amaro in bocca alla Lazio, soprattutto per come è maturato, e che costringerà la squadra di Pioli a vincere al San Paolo o a pareggiare segnando almeno un gol per andare ai supplementari, due e più per strappare il pass per la finale. Grande prestazione di Klose che segna e lotta contro i colossi della difesa napoletana. In evidenza anche il solito Anderson che, a tratti, è sembrato imprendibile.

PRIMO TEMPO. Pioli manda in campo la formazione annunciata: 4-3-3 con il tridente Anderson e Candreva ad ispirare l’unica punta Klose. Benitez risponde con un 4-2-3-1 con la bestia nera Higuain come terminale offensivo. Dopo un inizio nel quale le due squadre si sono studiate, al 9′ arriva finalmente il primo lampo del match: Klose, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, salta più in alto di tutti, impattando il pallone verso la porta, ma la sfera scheggia il palo e finisce sul fondo. Passano appena due minuti ed è ancora il Panzer laziale che, servito ottimamente da Basta, schiaccia di testa nello specchio, ma Andujar blocca senza problemi. La prima occasione per i partenopei arriva al 19′ con Gabbiadini che raccoglie un pallone vagante nell’area biancoceleste e batte in porta, ma Berisha si accovaccia sulla sfera e la tiene lì. Alla mezzora Higuain fa correre un brivido sulla schiena della difesa laziale che se lo perde e lui indirizza indisturbato in porta un cross proveniente dalla sinistra, ma Berisha se la ritrova addosso e la blocca. Passano pochi minuti e Felipe Anderson sale in cattedra: il brasiliano prende il pallone a metà campo, lo porta sino al limite dell’area napoletana e, poi, serve un assist d’oro a Klose che da lì non sbaglia e infila Andujar. Il finire di tempo è scandito da due occasioni clamorose, una per la Lazio e una per il Napoli: prima Higuain sfiora di poco il palo, girando in porta col destro, poi Klose viene pescato in area in posizione regolare, ma il tedesco non è lesto a concludere subito in porta e la difesa partenopea sventa la minaccia.

SECONDO TEMPO. Sia Benitez che Pioli non operano cambi ad inizio ripresa e così tornano in campo gli stessi 22 che avevano chiuso la prima frazione di gara. Dopo appena 5′ subito lo squillo del Napoli, rientrato con più convinzione dagli spogliatoi, con David Lopez che sale in cielo e colpisce di testa verso la porta difesa da Berisha, ma il portiere albanese, impotente, non può far altro che vedere il pallone infrangersi sulla traversa e finire sul fondo. Passano ancora 3′ e questa volta il portiere laziale è chiamato al miracolo su una conclusione violenta di Gabbiadini. Al 58′ arriva il pareggio del Napoli proprio con l’attaccante ex Sampdoria, ma fa tutto Higuain che s’infila tra le maglie della difesa biancoceleste, supera il portiere e pesca in area la punta italiana che, da dentro l’area piccola, deve solo appoggiare in rete. La risposta della Lazio al gol del Napoli arriva dopo 4′ con Klose che si libera al limite e scarica in porta una botta violenta, ma centrale, sulla quale Andujar interviene e manda in angolo. La partita s’inasprisce, vista la posta in palio molto alta e, così, Damato si vede costretto a tirar fuori il cartellino giallo dal taschino parecchie volte per poter calmare gli animi in campo. La partita non vive più di particolari emozioni e si avvia, quindi, stancamente allo scadere, con  le squadre che sembrano accontentarsi del pari. Da rilevare sul finale una conclusione alquanto velleitaria da distanza siderale di Inler, sulla quale Berisha s’allunga e respinge.



 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Formello

FORMELLO – Scarico per i titolari e breve fase tattica

Published

on

 


Dopo la sconfitta di ieri arrivata ieri all’Allianz Stadium, nella gara che ha sancito l’eliminazione della Lazio dalla Coppa Italia per mano della Juevntus, i biancocelesti sono subito tornati in campo, in preparazione del match che vedrà impegnati gli uomini di Sarri lunedì sul campo dell’Hellas Verona. A Formello nel pomeriggio i titolari di ieri hanno svolto lavoro di scarico, mentre le riserve hanno lavorato dal punto atletico, prendendo poi parte ad una breve fase tattica.

Successivamente è stata la volta della consueta partitella a campo ridotto, prima con le stesse squadre della parte tattica, poi anche mischiate.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW