Connect with us

Per Lei Combattiamo

Il ballottaggio Mauri-Onazi decide il modulo

Published

on

 


mauri_onazi

Una convocazione a sorpresa, quasi inaspettata, in pochi ci credevano veramente. Stefano Mauri è a disposizione per la sfida di questa sera contro la Fiorentina, rischia addirittura di partire titolare (è in vantaggio su Onazi), ha smaltito in pochi giorni l’infrazione al primo dito del piede sinistro. L’ok definitivo è arrivato ieri pomeriggio a Formello, il dolore è diminuito e il contatto con lo scarpino non crea più problemi, il capitano potrebbe sostituire Parolo (squalificato) nel 4-2-3-1 (stesso modulo visto nel derby con la Roma).

Con il nigeriano in campo invece Pioli confermerebbe il consueto 4-3-3: si vedrà, il ballottaggio è aperto. Tra i pali ci sarà di nuovo Marchetti, ha recuperato dalla contusione rimediata con il Sassuolo, s’è allenato regolarmente per tutta la settimana. In difesa de Vrij e Mauricio agiranno al centro, sulle corsie esterne ci saranno Basta e Radu, non c’è ancora posto per Braafheid (provato intermedio durante la settimana): «Attualmente non ha il ritmo partita – ha spiegato Pioli in conferenza stampa ieri pomeriggio – in caso di necessità può giocare anche il altre zone del campo». In regia – a prescindere dallo schieramento tattico – toccherà sicuramente a Biglia e Cataldi, il maestro e l’allievo. Mentre in attacco spazio alla qualità, servirà per battere i viola, accorciare sul Napoli e sognare la Champions: Felipe Anderson e Candreva si muoveranno sugli esterni, Miro Klose unico riferimento offensivo. Tra i convocati anche Ciani, Cana e Berisha (colpito sabato da un leggero attacco influenzale). Assenti: Lulic, Gentiletti, Djordjevic, Konko e Pereirinha. Capitolo biglietti: sono oltre 9mila i tagliandi venduti per la sfida di stasera.

(Il Tempo) 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Caso Juventus, il ministro dello sport Abodi: “Non sarà la sola, bisogna fare pulizia”

Published

on

 


Il ministro dello sport Andrea Abodi è intervenuto alla presentazione del Codice di Giustizia sportiva Figc oggi al Coni parlando anche del caso Juventus e della necessità di “fare pulizia”. Queste le sue parole:

“Il caso Juventus? Si tratta di un club che probabilmente non rimarrà il solo e questo ci permetterà di fare pulizia. Abbiamo bisogno di sapere presto cosa sia successo e che vengano assunte decisioni per ridare credibilità al sistema, nel principio dell’equa competizione. Ed è evidente che negli ultimi anni non è successo”.  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW