Connect with us

Esclusiva

[ESCLUSIVA] Mario Giordano, direttore Tg4: “L’organico e l’impostazione di Pioli sono micidiali”. E poi risponde al presidente Ferrero…

Published

on

 


La partita di lunedì contro il Torino, ci darà la giusta dimensione di questa Lazio e sicuramente farà capire fino a dove può puntare quest’anno. Per il Torino, la partita di campionato si trova a cavallo della doppia sfida di Europa League, con lo Zenit San Pietroburgo. Si giocherà giovedì in casa, il passaggio al prossimo turno e partirà con due gol di svantaggio. La redazione di LazioPress.it, ha raggiunto in esclusiva il direttore del TG4, Mario Giordano, di conosciuta fede granata, per un pensiero sulla partita e fare il punto sul campionato, per poi finire con la sua risposta al presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, che i scorsi giorni ha dato mandato ai suoi legali di procedere con una querela per diffamazione dopo l’uscita dell’ultimo libro di Giordano “Pescecani“:

Lunedì il Torino, reduce dalla sconfitta per 2 a 0 in Europa League, affronterà la Lazio, a detta di tutti una delle formazioni che gioca il miglior calcio in Italia. In vista della difficile gara di ritorno contro lo Zenit, la squadra di Ventura potrebbe risparmiarsi in Campionato per dare priorità all’Europa?
“No, non è nella natura del Toro risparmiarsi. E fare bene in campionato resta l’obiettivo principale del Toro. Certo che per una squadra con un organico limitato, il doppio impegno potrà pesare non poco…
Quella di lunedì non sarà una gara semplice. La Lazio, oltre al gioco corale, ha in rosa singoli di valore”.

Quale calciatore teme di più e quali sono le sue sensazioni sul match?
“La Lazio ci ha battuti due volte. A Torino in Coppa Italia è stato uno dei momenti più bui della stagione. E’ ovvio che sono preoccupato, tutto l’organico e l’impostazione di Pioli (ex gobbo,a purtroppo) sono micidiali, come dimostra la grande stagione che la Lazio facendo”.

La corsa scudetto sembra ormai chiusa. Rimangono però in piedi quelle al terzo posto e all’Europa League. Quali sono secondo lei le squadre favorite?
“Purtroppo non il Toro…”
Il calcio italiano è in crisi e la gravissima situazione in cui versa il Parma ha, se vogliamo, scoperchiato il vaso di Pandora. Come si esce da questo momento, e possiamo parlare di campionato falsato?
“No, non parliamo di campionato falsato. Però parliamo di calcio in grave crisi che non ha bisogno di altra confusione, ma di serietà, programmi, prima che sia troppo tardi…”
E’ notizia di questi giorni la querela del Presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, nei suoi confronti dopo la pubblicazione del suo ultimo libro “Pescecani”. Vuole rispondere al patron blucerchiato?
“Il presidente Ferrero sa che quello che ho scritto nel libro è la verità su una pagina per lui amara, quella della bancarotta Livingston. Capisco che non gli faccia piacere che qualcuno la racconti, ma se uno ama la ribalta deve accettare che si parli di lui a tutto tondo, non solo delle bandane e degli show. Anche di quello che ama meno mettere in mostra”. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lucas Leiva: “Il derby di Roma è speciale, spero vinca la Lazio. Immobile? Difficile trovargli un vice”

Published

on

 


Il giorno tanto atteso è arrivato. Oggi è il giorno del Derby. Alle 18:00, nella 13° giornata di Serie A, si affronteranno Roma e Lazio. Una partita che non ha bisogno di presentazioni, che va oltre la classifica ed il percorso fin qui svolto. La redazione di LazioPress.it, in vista della stracittadina, ha intervistato, in esclusiva, l’ex centrocampista della Lazio Lucas Leiva. Queste le sue parole sul derby, sulla squadra di Sarri e su uno dei grandi assenti di quest’oggi: Ciro Immobile.

Sei rimasti nei cuori di tutti i tifosi della Lazio. Cosa ti manca di più della Capitale e della Lazio?

“Io e la mia famiglia abbiamo passato cinque anni fenomenale a Roma. Abbiamo lasciato tanti amici. Mi manca la città ed i miei compagni, però sono contento di esser tornato nella mia squadra del cuore”.

Hai visto una crescita della Lazio in questo avvio di stagione? A quale obiettivo possono ambire i biancocelesti?

“La Lazio è cambiata tanto, con tanti giocatori nuovi, quindi hanno bisogno di tempo. La Lazio è una società che aspetta, quindi devono anche adattarsi all’ambiente. Speriamo che possano fare bene in campionato”.

Quale è il derby che hai nel cuore?

“I derby che ho vinto rimangono sempre nel cuore. Il derby di Roma sicuramente è speciale e spero tanto che la Lazio vinca un’altra volta”.

Nel tuo ruolo, Sarri ha scelto Cataldi.

“Cataldi sta crescendo tanto e sono contento perché è un ragazzo d’oro che lavora tanto e vive per la Lazio. Sarri ha voluto cambiare tanti giocatori, non vedo nessun problema.

Penso che potevo aiutare tanto ancora, però come ho detto, tornare in Brasile per aiutare la mia squadra del cuore, è stata la scelta giusta”.

Si ferma Immobile e la Lazio fa fatica a vincere. È fondamentale avere un suo vice?

“Immobile è un giocatore importante per come gioca la Lazio. E’ normale che fanno fatica a vincere senza di lui. Trovare un vice non è facile, anche perché deve accettare la panchina e sappiamo che Immobile vuole giocare tutte le partite”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW