Connect with us

Per Lei Combattiamo

[PRIMAVERA] La Lazio di misura col Latina. Decide Murgia

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


La Lazio passa a Latina grazie ad una rete di Murgia. I ragazzi di Inzaghi volano così a 44 punti in classifica, -2 dal duo di testa composto dalla Roma, vittoriosa mercoledì con un netto 4-0 ai danni del Frosinone, e dal Bari, bloccato a Crotone sullo 0-0.

LA PARTITA. Il match inizia subito in salita per i biancocelesti che dal 12′ si vedono costretti a giocare in inferiorità numerica a causa dell’espulsione per un presunto fallo di reazione dell’australiano Oikonomidis. Nei minuti successivi la partita s’inasprisce e il direttore di gara si vede costretto a mettere  mano al taschino per tirare fuori più e più volte il cartellino giallo per cercare di mantenere calmi i toni in campo. Al 33′ è il Latina con Befani a sfiorare il gol: l’attaccante batte a rete dall’altezza del dischetto dell’area di rigore, ma la conclusione termina di poco al lato. La partita non vive più di grandi emozioni e si avvia stancamente al termine dei primi 45′. Al rientro dagli spogliatoi, Inzaghi cerca di dare la scossa ai suoi e così manda in campo Rossi e Borecki per Fiore e Rokavec. Al quarto d’ora della ripresa arriva l’inatteso vantaggio laziale con Murgia che, dopo una grande giocata, si libera del suo diretto marcatore e fa esplodere una tiro che si infila dritto all’incrocio dei pali. Il Latina prova successivamente una reazione, ma le giovani aquile laziali si difendono bene, limitando al massimo le folate offensive dei padroni di casa. Al 72′ è ancora Murgia a sfiorare il gol del raddoppio, ma il centrocampista biancoceleste non è molto freddo sotto porta e Mazzoleni viene graziato da uno “scavetto” troppo debole. Passano appena 5′ e viene ristabilita la parità negli uomini in campo: Shahinas, già ammonito, simula e l’arbitro decide, dunque, di estrarre il secondo giallo. Il club pontino ci proverà fino alla fine, prima con Sbordone, poi con Criscuolo, ma non c’è niente da fare, questa Lazio è solida e strappa una vittoria preziosissima.

IL TABELLINO:

LATINA-LAZIO 0-1

Rete: 56′ Murgia (Laz.)

 LATINA: Mazzoleni, Capanna, Maciucca, Celli, Criscuolo, Milani, Wolski (71′ Selvaggio), Befani (51′ Sbordone), Di Nardo (55′ De Carolis), Shahinas, Talamo.

All.: Andrea Chiappini.

A disp.: Sottoriva, Ferrari, Verdicchio, Iannella, Ricci, Zeccolella, Torri, Spurio.

 

LAZIO: Guerrieri, Pollace, Germoni, Pace, Mattia, Prce, Palombi (82′ Condemi), Rokavec (46′ Borecki), Fiore (46′ Rossi), Murgia, Oikonomidis.

All.: Simone Inzaghi.

A disp.: De Angelis, Quaglia, Antonucci, Dovidio, Manoni, Capuano, Milani, Collarino, Cotticelli.

 

ARBITRO: Aristide Capraro (sez. Cassino).

Assistenti: Sbrescia (Castellamare di Stabia), Vitiello (Torre del Greco)

 

Note: al minuto 11 espulso Oikonomidis (Laz); espulso al minuto 78 Shahinas (Lat.) per doppia ammonizione. Ammoniti Rokavec (Laz.), Di Nardo (Laz.), Germoni (Laz.)

 

Recupero: 3′ s.t.



 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

CalcioMercato

Il Messaggero| La Lazio fa difficoltà a segnare, i singoli sono poco incisivi

edo9923@hotmail.it'

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


Sarri concede due giorni di riposo alla sua squadra. Domani pomeriggio si ricomincerà, ciò che preoccupa è la difficoltà di arrivare al gol, punto di forza della Lazio dello scorso anno. All’attacco biancoceleste si è unito anche il classe 2002 Cancellieri, che ha fatto bene nel ritiro di Auronzo di Cadore da vice Immobile. Sarri si aspetta di più da Zaccagni, sempre poco incisivo, anche durante le amichevoli estive, Felipe Anderson non si è dimostrato particolarmente in forma, bene il solito Pedro. Per Immobile solo 3 gol con due rigori sbagliati. Oggi alle 19 ci sarà lo stop della campagna abbonamenti, ieri è stata superata quota 22.200, ora si riflette sul mini abbonamento per l’Europa League. La situazione Luis Alberto è sempre particolare, vorrebbe andare al Siviglia, ma non ci sono ancora gli accordi tra società per concludere il trasferimento, sembrava aver riacquistato serenità alla fine della scorsa stagione, ma cade un’altra volta nella trappola e si alza il polverone. Arriva Vecino a Roma e la situazione diventa ancora più complessa per lo spagnolo. I tifosi della Lazio sognano la permanenza di Milinkovic, per il quale ancora non sono arrivate offerte a Formello. Il Manchester United è la possibilità più concreta, mentre la Juventus osserva interessata. In caso di partenza, il sostituto prescelto resta Zielinski del Napoli.

Il Messaggero

 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW