Connect with us

Per Lei Combattiamo

Klose, 7 gol in 11 gare ora è caccia al record E col Toro cerca il tris

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


  

SE IL soprannome del suo amico Mario Gomez è “El Torero”, allora il Miro Klose di questa stagione si merita almeno quello di “Matador”. Già, perché quando incontra il Toro il centravanti della Lazio si trasforma. Nella sfida di andata (il 26 ottobre scorso all’Olimpico) il suo primo gol in questo campionato: uno dei 4 complessivi (gli altri al Bassano in Coppa Italia, più la doppietta al Cagliari) della prima metà di stagione, trascorsa tra panchina, mal di pancia e sirene di mercato. Ma nel 2015 qualcosa si sblocca, ancora una volta contro il Torino: è il 14 gennaio e questa volta il palcoscenico sono gli ottavi di Coppa Italia, Klose gioca dal primo minuto e va a segno. È l’inizio della sua rinascita. Perché da quel momento in poi, complice l’infortunio di Djordjevic, il tedesco trova continuità e torna “Mito”: in 11 gare parte 9 volte titolare e realizza 7 gol. È arrivato a quota 11 in stagione, a 5 passi dal suo record italiano di 16, raggiunto nei primi due anni alla Lazio. Con 12 partite di campionato ancora da giocare e una/due in Coppa Italia, il 36enne Miro, attualmente a 317 reti da professionista in carriera, può provare a superarsi ancora.

Domani sera sarà ancora al centro dell’attacco: l’assenza di Candreva per squalifica spinge Pioli a ripresentare il 4-3-3, con Felipe Anderson e Mauri a supporto del tedesco. A centrocampo Cataldi, Biglia e Parolo, al rientro dopo il turno di stop. Difesa confermata, con Basta, De Vrij, Mauricio e Radu a protezione di Marchetti. Formazione quasi obbligata, ma a fine marzo le cose dovrebbero cambiare: «Confidiamo che per quella data la rosa sia al completo », dice il medico sociale Salvatori. Dopo quello di Lulic (possibile sia tra i convocati per domani), attesi dunque i rientri di Djordjevic e Gentiletti.

La repubblica 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Lazio, Evacuo: “Cancellieri giocatore molto forte con un futuro roseo davanti. Sarri esalta gli esterni, è un buon innesto”

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

L’ex calciatore biancoceleste Felice Evacuo è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel per parlare di Lazio. Più nello specifico, l’ex attaccante, si è soffermato sul nuovo arrivato Matteo Cancellieri, sul prossimo campionato di Serie A e su due singoli biancocelesti, Francesco Acerbi e Ciro Immobile. Queste le sue parole: “Cancellieri è un giocatore molto forte con un futuro roseo davanti. Sarà un banco importante di prova per lui. È un giovane di prospettiva, potrà affrontare al meglio questo salto della sua carriera.

Sarà importanti avere molte alternative in una stagione come la prossima, Sarri poi è un allenatore che esalta gli esterni e quindi Cancellieri è un buon innesto.

Acerbi ha dimostrato di essere un buon difensore, se la Lazio decidesse di trattenerlo non sbaglierebbe. I biancocelesti avranno tutte le carte in regole per giocarsela con le altre concorrenti, poi la Serie A è un campionato particolare.

Immobile è un calciatore che si mantiene sempre in ottima forma, fin quando sarà così farà la differenza nella Lazio”.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW