Connect with us

Esclusiva

[ESCLUSIVA] Oddo: “Che coraggio questa Lazio!”. E poi si sbilancia con un pronostico…

Published

on

 


In vista della partita di domenica sera tra Lazio e Verona, la redazione di LazioPress.it ha intervistato in esclusiva, un doppio ex di lusso, specialmente per il popolo biancoceleste: Massimo Oddo. Il terzino Campione del Mondo ed ex capitano proprio della Lazio, ha parlato delle insidie che potrebbe nascondere la sfida contro la banda-Mandorlini.

Come arrivano alla partita Lazio e Verona dopo le due grandissime vittorie rispettivamente contro Torino e Napoli?

“Sono entrambe in ottima salute. Si affrontano due squadre con tasso tecnico differente. I biancocelesti sono nettamente superiori ed hanno il vantaggio di giocare in casa. Scendendo in campo con tanta umiltà la Lazio ha senza dubbio i favori del pronostico…grattandoci!”

Chi è il giocatore del Verona che la Lazio deve temere maggiormente?

“Io penso che debba temere la squadra in generale. Tolto Luca Toni che è un grande goleador, gli scaligeri non hanno valori tecnici assoluti. La loro forza è il collettivo, sono molto compatti e per questo è molto difficile fargli gol. Ripeto, non hanno giocatori capaci di fare da soli la differenza in campo per questo la Lazio dovrà stare attenta al collettivo”.

Qual è l’arma in più della squadra di Pioli?

“Il coraggio. La forza di attaccare sempre, di aggredire continuamente l’avversario senza aspettarlo. E’ un anno fondamentale per fare il salto di qualità”.

Quante possibilità ci sono di acciuffare il secondo posto?

“Moltissime. E’ una squadra in salute, sempre con la dovuta “grattatina”. Abbiamo da una parte una Lazio che è una fionda tirata a mille e, dall’altra, una Roma che è l’esatto opposto. In questo momento anche la testa ha la sua importanza e, in grandissimo vantaggio, sempre dal punto di vista mentale, è la squadra che insegue”.

Il suo ricordo più bello alla Lazio?

“Ce ne sono molti. I ricordi più belli coincidono sempre con le vittorie. Io ho vinto un trofeo con la Lazio: la Coppa Italia. Nonostante la gioia immensa che ho vissuto segnando un gol al derby, l’emozione di alzare un trofeo con i biancocelesti è stata senza dubbio la più forte”.

Un pronostico sulla partita di domenica?

“3 a 0 secco per la Lazio”. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lucas Leiva: “Il derby di Roma è speciale, spero vinca la Lazio. Immobile? Difficile trovargli un vice”

Published

on

 


Il giorno tanto atteso è arrivato. Oggi è il giorno del Derby. Alle 18:00, nella 13° giornata di Serie A, si affronteranno Roma e Lazio. Una partita che non ha bisogno di presentazioni, che va oltre la classifica ed il percorso fin qui svolto. La redazione di LazioPress.it, in vista della stracittadina, ha intervistato, in esclusiva, l’ex centrocampista della Lazio Lucas Leiva. Queste le sue parole sul derby, sulla squadra di Sarri e su uno dei grandi assenti di quest’oggi: Ciro Immobile.

Sei rimasti nei cuori di tutti i tifosi della Lazio. Cosa ti manca di più della Capitale e della Lazio?

“Io e la mia famiglia abbiamo passato cinque anni fenomenale a Roma. Abbiamo lasciato tanti amici. Mi manca la città ed i miei compagni, però sono contento di esser tornato nella mia squadra del cuore”.

Hai visto una crescita della Lazio in questo avvio di stagione? A quale obiettivo possono ambire i biancocelesti?

“La Lazio è cambiata tanto, con tanti giocatori nuovi, quindi hanno bisogno di tempo. La Lazio è una società che aspetta, quindi devono anche adattarsi all’ambiente. Speriamo che possano fare bene in campionato”.

Quale è il derby che hai nel cuore?

“I derby che ho vinto rimangono sempre nel cuore. Il derby di Roma sicuramente è speciale e spero tanto che la Lazio vinca un’altra volta”.

Nel tuo ruolo, Sarri ha scelto Cataldi.

“Cataldi sta crescendo tanto e sono contento perché è un ragazzo d’oro che lavora tanto e vive per la Lazio. Sarri ha voluto cambiare tanti giocatori, non vedo nessun problema.

Penso che potevo aiutare tanto ancora, però come ho detto, tornare in Brasile per aiutare la mia squadra del cuore, è stata la scelta giusta”.

Si ferma Immobile e la Lazio fa fatica a vincere. È fondamentale avere un suo vice?

“Immobile è un giocatore importante per come gioca la Lazio. E’ normale che fanno fatica a vincere senza di lui. Trovare un vice non è facile, anche perché deve accettare la panchina e sappiamo che Immobile vuole giocare tutte le partite”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW