Connect with us

Per Lei Combattiamo

Felipe, l’uomo dei sogni che piace ad Ancellotti: “Voglio vincere qui”

Published

on

 


Guardi la Lazio e sai che prima o poi lui inventerà il guizzo spaccapartita. Troppo più veloce degli avversari, meravigliosamente più forte di tutti. È la rivoluzione di Felipe Anderson, il simbolo della Biancoceleste che rincorre la Roma e ormai la bracca, manca un passetto e ci siamo. In tre mesi e mezzo il fenomeno brasiliano ha cambiato la squadra, la classifica, perfino l’espressione sul viso dei laziali: sorridono, adesso. Tornano allo stadio, addirittura. I bimbi cresciuti a pane e Lazio vanno all’Olimpico per il volo di Olympia e gli scatti di Felipe “li salta tutti” Anderson. Fa innamorare perché produce emozioni, riempie cuori, alimenta sogni. Da anni i tifosi biancocelesti aspettavano un giocatore così: Zarate aveva illuso ma era indolente, Felipe ha un’altra testa e i compagni lo amano, lo coccolano, lo abbracciano felici quando segna e fa segnare. È il nuovo top player del campionato italiano, l’ha trovato la Lazio e non ha nessuna intenzione di farselo sfuggire.
Da settimane Ancelotti chiede informazioni su di lui, tanto più che questo genietto ambidestro lo chiamano FA7. «Se resterà così umile, diventerà immarcabile come Cristiano Ronaldo», conferma Pioli. Insomma Ancelotti ha già capito che Felipe è un tipo da Real. E Guardiola vorrebbe portarlo al Bayern, Brendan Rodgers al Liverpool. C’è la fila di corteggiatori che neanche Belen. Ma la Lazio lavora per blindarlo: «Presto rinnoverò il contratto », rassicura lui. Firmerà fino al 2020, l’ingaggio salirà da 700mila a 1,2 milioni all’anno più bonus. È costato 9 milioni, ora ne vale 40 e Lotito dice che forse a 100 potrebbe anche pensare di venderlo, sì.
Alle radio intanto sono partiti i paragoni-shock: «Ha la corsa di Bale, le giocate di Zico, la progressione di Kakà, il dribbling di Savicevic ». Si ascoltano cose così. Felipe fa finta di non sentire e aggiorna numeri da urlo: 9 gol, 7 assist, un rigore guadagnato. È la stella di una Lazio mai così forte nell’era Lotito: 49 punti dopo 27 giornate è record. Cinque le vittorie consecutive, con 12 reti segnate e uno subìto: «E non vogliamo fermarci», dice l’uomo più Felipe del mondo. Che si definisce «generoso, timido, molto romantico». Un brasiliano che ama l’atmosfera di Roma e la carbonara, il suo film preferito è Benvenuti al Sud, la musica che ascolta il gospel, Keita e Ederson gli amici del cuore nella Lazio. «Se sono scaramantico? No, io prego», afferma perentorio. È la poesia del gol che incanta, ha imparato la prosa della copertura difensiva. Che fosse un giocatore diverso per la velocità e il tocco si era capito subito, gli serviva solo una scossa per fulminare le paure: è arrivata con quel gol al Varese il 2 dicembre. Da allora è “Andershow”, lo spettacolo di questa Lazio da Champions.

(La Repubblica) 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

MONDIALI 2022 – L’Olanda accede ai quarti di finale

Published

on

 


Alle 16:00 è andato in scena il primo ottavo di finale del Mondiale in Qatar, con il match tra Olanda e Stati Uniti. La squadra di Van Gaal si porta subito in vantaggio, con Depay che sigla il vantaggio al minuto 10′. Allo scadere del primo tempo l’Olanda raddoppia grazie alla rete di Blind. Gli Stati Uniti provano timidamente a sovvertire la situazione, e riescono al minuto 76′ a trovare la rete del 2-1 che accorcia le distanze, grazie al gol di Wright. La rete statunitense serve a poco, dato che Dumfries sigla il 3-1 finale appena cinque minuti dopo.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW