Connect with us

Per Lei Combattiamo

Onazi a tutto tondo dalla Nigeria alla Lazio: “Dio ha in serbo per me un progetto più grande…”

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Un interprete che a fatica riesce a ritagliarsi il suo spazio, ma che va annoverato parte di quel gruppo che sotto la gestione Pioli sta ben impressionando e giocatore di sicura prospettiva. Eddy Onazi però non è una semplice promessa del suo Paese, la Nigeria, ma è legato in modo viscerale alla sua terra tanto da struttura in modo costruttivo la sua visibilità per evidenziare le problematiche del suo Paese. La rivista World Soccer, l’ha intervistato spaziando proprio dalla situazione politico-istituzionale della Nigeria fino ad arrivare alla Lazio. Si parte proprio dalle sue origini con un riferimento all’attentato nel quale il centrocampista biancoceleste ne è uscito fortunatamente illeso:

Il ricordo non potrà mai scomparire. Posso solo ringraziare Dio per la mia vita, per quei 20 minuti che la grazia del Signore mi ha concesso quel giorno. Quando sento parlare di attentati, non c’è un momento in cui non ripenso a quello in particolareCon più di 250 tra etnie e gruppi diversi, almeno il calcio riesce a unire le persone. Gente che non parla neanche la stessa lingua, si ritrova a esultare insieme quando c’è un gol. Ma delle persone innocenti sono state uccise mentre assistevano a una partita di calcio. Il governo dovrebbe rinsaldare concretamente la sicurezza nel Paese. Non sono qui a giudicare il governo, ma non sopporto che la popolazione soffra in questa maniera. Il calcio può unire ma le bombe dividono la mia gente. Desidero giocare di fronte a un Paese sicuro, felice e unito quando ho la fortuna di rappresentarlo con la maglia della Nazionale. Abbiamo l’obbligo di agire per salvare la nostra patria. Vorrei tanto che ci fosse un pulsante da premere per mettere fine a tutto questo“.

La riflessione si sposta poi sul suo attuale club con una riflessione sul futuro che lascia aperte nuove prospettive:

“Sono stato accostato a più di dieci club, ma io sono un giocatore della Lazio. Sono ancora giovane, voglio crescere e disputare le competizioni europee. Nella vita bisogna compiere un passo alla volta. Potrebbe essere con la Lazio, ma io credo che Dio abbia in serbo per me un progetto più grande, che sfugge alla comprensione di ogni essere umano“.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Il neo acquisto Gila è sbarcato a Roma: “Sono felice di essere qui, forza Lazio” – VIDEO

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Pochi minuti fa il neo acquisto biancoceleste Mario Gila è atterrato a Fiumicino, pronto per le visite mediche di rito previste domani mattina in Paideia. Successivamente volerà ad Auronzo per raggiungere il resto del gruppo biancoceleste. Come riporta Radiosei, ecco le prime parole del difensore spagnolo: “Sono felice di essere qui, forza Lazio!“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da LazioPress.it (@laziopress.it)

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW