Connect with us

Per Lei Combattiamo

Sabatini gli aveva preferito Garcia. Ora Pioli pregusta la dolce vendetta

Published

on

 


Panchine di Roma e Lazio da sliding doors. Pioli fu vicino all’approdo in giallorosso due volte in passato, l’ultima delle quali nel giugno 2013, quando Sabatini gli preferì Garcia. Ora, laRoma del francese con ambizioni da scudetto, costruita a suon di milioni spesi sul mercato, cheratina gioco offensivo, azioni in velocità e possesso palla ubriacante si ritrova a 14 punti dalla Juve e con il secondo posto a rischio. Le sfrontate dichiarazioni di Garcia dopo il contestato Juve-Roma dell’andata fanno oggi da sfondo a una disfatta generale: «Siamo più forti della Juve, vinceremo lo scudetto ». Ma gennaio ha segnato l’inizio del naufragio. Alla prima gara del 2015 la Roma era a -1 dalla Juve capolista e a +9 dalla Lazio. Nelle 11 partite giocate fino ad oggi i giallorossi hanno vinto solo a Udine e a Cagliari, pareggiando in 8 occasioni e perdendo all’Olimpico con la Samp. Il gioco d’attacco di Garcia – decisivo la scorsa stagione – ha prodotto solo 10 gol in 11 partite e il vantaggio sulla Lazio (che alla 22ª giornata era di 12 lunghezze) si è ridotto a un solo punto. In più, il mercato di riparazione è stato disastroso: a gennaio è stato ceduto Destro e sono arrivati Doumbia (135’ giocati), Ibarbo e Spolli. Senza dimenticare i quasi 30 milioni spesi in estate per Iturbe (1 gol in campionato). A questo si sommano le colpe di Garcia: non ha saputo elaborare alternative, permettendo agli avversari di studiare contromosse efficaci; ha avallato una preparazione atletica per i tre fronti rivelatasi inadeguata. A Formello, invece, Pioli non ha avuto di questi problemi vista l’assenza di impegni europei. Il tecnico ha mostrato da subito umiltà rifiutando un contratto biennale per un annuale con opzione per il secondo vincolato al ritorno in Europa della Lazio. Ha trasmesso questa mentalità a un organico fatto di giovanissimi – Keita (20), Cataldi (20) e Anderson (21) su tutti – e di campioni navigati come Klose e Mauri. Il risultato è il secondo attacco del campionato (41 gol fatti dietro i 54 della Juve) e la terza miglior difesa (27 gol subiti dopo Juve – 14- e Roma – 21). L’ascesa di un gruppo coeso è stata possibileanche grazie alla capacità di isolarsi dalle vicende extra calcistiche che hanno coinvolto il presidente Lotito. Nessuna lamentela su arbitraggi sfavorevoli (sfogo post Lazio-Genoa a parte) e nessun «regalo» hanno alterato i meriti dei biancocelesti che, al contrario dei cugini, sembrano sempre più padroni del loro destino. Con la prospettiva che il derby del 24 maggio possa valere lo scudetto degli «altri».

(Libero) 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Formello

FORMELLO – Differenziato per Patric. Domani ancora doppia seduta

Published

on

 


Dopo la ripresa andata in scena questa mattina, il gruppo biancoceleste si è ritrovato a Formello nel pomeriggio, per la seconda seduta di giornata. Oltre all’assenza di Marcos Antonio, da segnalare il lavoro differenziato svolto da Patric. Dopo un riscaldamento caratterizzato da attivazione atletica ed esercizi sulla rapidità, è iniziato il lavoro tattico agli ordini i mister Sarri, con due formazioni in campo schierate con il 4-3-3. La seduta è terminata dopo una partita a campo ridotto, in cui si sono affrontati rossi e celesti. La squadra tornerà in campo domani per la seconda doppia seduta consecutiva.

Dopo i test andati in scena in questi giorni, il gruppo biancoceleste è tornato in campo a Formello questa mattina, per la prima delle due sedute di giornata. Oltre a Vecino e Milinkovic-Savic, che quest’oggi scenderanno in campo nell’ultima gara dei rispettivi gironi, l’unico assente è Marcos Antonio, alle prese con un problema influenzale. Dopo una prima fase di attivazione muscolare, il gruppo ha svolto un lavoro atletico, seguito da una lunga fase dedicata alle prove tattiche, in cui la squadra era divisa per reparti. Il gruppo biancoceleste tornerà a lavorare nel pomeriggio.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW