Connect with us

Per Lei Combattiamo

Sconcerti: “Ad ora la Lazio è al livello della Juventus”

Published

on

 


Pioli sta raccogliendo consensi da molte voci importanti, il gioco espresso dai suoi ragazzi riesce ad appassionare i tifosi biancocelesti e non. Ultima firma importante a parlare di Lazio è Mario Sconcerti, giornalista di Sky: “A me la Lazio è sempre piaciuta, anche l’anno scorso – confessa in esclusiva a Radiosei – quest’anno però mi ha dato sempre la sensazione di una squadra europea: una compagine forte fisicamente e molto forte tecnicamente. Il ritorno di forma di Candreva e Klose e l’esplosione di Felipe Anderson gli ha fatto fare l’ultimo salto di qualità. In questo momento è altamente competitiva. Ad inizio stagione non era continua, ha perso 8 partite. Sono tante. Ora è una squadre completa, in questo momento la Lazio è sullo stesso livello della Juventus, anche se i bianconeri sono una squadra diversa“.

Cosa ne pensa di questo tracollo della Roma?

“Mi sono fatto un’idea abbastanza vasta, quando una squadra non gira, le cause sono molteplici. La Roma non ha perso partite per quattro mesi e mezzo. Poi è calata piano piano. E’ una squadra che ha smesso di correre, l’anno scorso difendevano in 8 e attaccavano in 6. Senza corsa e velocità è difficile segnare. Così diventa complicato vincere. La Roma o cambia rotta, oppure non ha finito di scendere. C’è un involuzione evidente sia in De Rossi che in Pjanic. Manca Strootman, che dava qualità al centrocampo. Nainggolan fa fatica a ricoprire quel ruolo. La Roma ha pensato di essere arrivata e si è staccata dai metodi di Garcia. Sembra che abbia perso la predisposizione al sacrificio”.

Crede in una ripresa della Roma?

“Una ripresa fulminea non credo, mi auguro che migliori. Si vede che la malattia c’è ancora e non si è ancora in grado di curarla. Non c’è una società dietro, non può il solo Sabatini prendersi tutte le responsabilità. Non è nemmeno nelle sue competenze”.

Invece la Lazio credo si noti che abbia una società forte dietro…

“Anche in modo troppo evidente. E’ chiara l’anima della Lazio: Lotito e tutto quello che c’è intorno a lui. La Roma ha più volti: c’è una compagine americana e una italiana. C’è un vuoto di potere, e nessuna delle parti si fida dell’altra”.

Pensa che la Fiorentina punti all’Europa League tralasciando il campionato?

“La Fiorentina non può che pensare a tutte e tre le manifestazioni in cui gioca, poi farà quel che potrà. L’aprile della Fiorentina sarà terribile, pieno di impegni. Non è un caso che sia l’unica invischiata nella lotta per la Champions che ha fatto fatica a vincere l’ultima giornata di campionato. In questo momento la Lazio è la migliore, Juventus esclusa. Non si potranno vincere tutte le partite, ma questa Lazio la vedo favorita per il secondo posto”

Cosa ne pensa del Napoli?

Ha fatto molti meno punti di un anno fa, non è cresciuta come squadra..S’è fermata. Detto questo hanno un giocatore come Higuain, forse il migliore della Serie A, e va sfidata con grande rispetto

Oggi ci sono stati i sorteggi della Champions, cosa ne pensa dell’avversario della Juventus?

“Ora mi sembra che abbia avuto nei sorteggi il migliore avversario di affrontare. La Juventus in Champions mi sta piacendo molto. Ha trovato la mobilità di un giocatore come Morata, cosa non da poco. Tevez ha qualità eccelse, ma poca mobilità. Morata invece corre moltissimo. La cosa interessante della Champions e dell’Europa League è che non c’è più nessun club inglese. Secondo me sta accadendo qualche cosa di importante, che sta cambiando il calcio da un paio d’anni. La stranezza di questo ciclo è che ci sono due fuoriclasse eccezionali in Italia. Noi abbiamo pochi giocatori che fanno la differenza in campo, rispetto al resto d’Europa dove il calcio è cresciuto. Questo crea un circolo vizioso anche per i grandi club, come quelli inglesi. Mancano i fuoriclasse da comprare, questa cosa ha livellato il calcio”.

Cosa ne pensa di Felipe Anderson?

“Felipe Anderson mi ha stupito, all’inizio sembrava un giocatore che faceva fatica a entrare in partita, era lento. Probabilmente ha fatto realmente fatica, nonostante sia un giocatore importante da molti anni ormai. La Lazio l’ha pagato caro, si sapeva che era un grande giocatore. Non è stata una completa scoperta. Anderson attualmente vale 30-35 per un club ricco, questi giocatori possono tranquillamente andare nei grandi club. Ci sono offerte che non si possono rifiutare. E’ un giocatore forte, vedremo se la Lazio riuscirà a tenerlo”

Cosa manca alla Lazio per essere una squadra che possa puntare allo scudetto?

“Non gli manca niente, per il campionato italiano non gli manca niente. Dovrebbe avere un grande attaccante in panchina. Ma c’è Djordjevic. Il serbo si è infortunato seriamente e bisognerà aspettare il suo rientro. Klose non è un ragazzo. Semmai un limite c’è lì, ma è difficilmente migliorabile. Il 4-4-3 di Pioli è unico in Italia. Le due mezz’ali protette da Biglia vanno in area di rigore. Cataldi e Parolo sono due mezze ali che si buttano dentro e creano scompiglio. In questo modo, con il loro taglio verticale, la Lazio attacca con cinque uomini e con la sua qualità crea superiorità”

Pioli è una sorta di erede di Zeman

“Credo di no, anche se il principio di Zeman era lo stesso. La differenza sta nella prima punta. Il boemo preferiva un attaccante che giocasse di sponda, come Casiraghi. Mentre era Signori a fare il taglio. Le mezz’ali svolgevano la stessa funzione della squadra di Pioli, protette da Di Matteo”. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Europa League

Sturm Graz-Lazio, le probabili formazioni dei biancocelesti

edo9923@hotmail.it'

Published

on

 


Questa sera alle 18.45 la Lazio sarà ospite allo Sturmstadion Liebenau, per la terza giornata del girone F di Europa League. Ecco le probabili formazioni dei biancocelesti:

LAZIO (4-3-3) – Provedel; Hysaj, Gila, Romagnoli, Marusic; Milinkovic, Cataldi, Vecino; Felipe Anderson, Immobile, Pedro.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW