Connect with us

Per Lei Combattiamo

La Lazio vola e non molla

Published

on

 


A Cagliari arriva la settima vittoria di fila: la Roma è a -1. Gol di Klose, Biglia e Parolo L’argentino sbaglia un rigore .

Tra le tante cose belle che Samantha Cristoforetti si sta perdendo, in questi mesi che naviga da protagonista nello spazio, c’è anche lo spettacolo che riesce a offrire la Lazio. Una squadra che gioca sul velluto, vince, diverte, fa sognare. La speranza è che qualcuno le faccia vedere, al suo rientro sulla terra, dopo tutti gli onori che merita, anche qualche filmato dei biancocelesti. La Lazio settebellezze ha continuato il suo volo nel cielo dell’isola, portando a casa un forziere carico d’oro, per rinfrancare la classifica e corroborare le aspettative. L’arrembaggio è risultato più complicato del previsto, nonostante la baldanza dei bucanieri di Pioli, perché l’avversario ha lottato con tutte le armi a disposizione e con tanto cuore. A rendere più difficile la vittoria hanno contribuito lo scialo dell’abulico e spaesato Mauri, che ha divorato 2 occasioni solari, e l’errore dal dischetto di Biglia che ha sbagliato il secondo rigore concesso appena pochi minuti dopo il primo. E anche la palla-gol divorata da Keita, su prezioso omaggio di Anderson. Tanti errori che hanno tenuto i rossoblù di Zeman agganciati alla partita, rendendola interessante e sofferta fino alla punizione vincente di Parolo, arrivata nel recupero.
I CAMBI GIUSTI
Una Lazio sbiadita nella prima frazione, che ha stentato a ritrovare ritmo e concentrazione dopo la pausa, comunque sempre in grado di fare la gara, seppur senza alzarne mai i toni agonistici. Il famelico pressing del Cagliari rendeva lenta la circolazione del pallone e soprattutto impediva le verticalizzazioni. Pochi che dettavano il passaggio, scarse le azioni incisive, la squadra si accendeva soltanto quando Anderson decideva di regalare guizzi di classe cristallina. Uno spunto insistito e adamantino sulla fascia destra portava al vantaggio di Klose, servito da Mauri. Avrebbe potuto essere l’inizio della fine per il Cagliari che, complice un avversario poco concreto e meno brillante del solito, riusciva a rimettere le cose a posto interrompendo l’imbattibilità di Marchetti. L’allenatore Pioli, non soddisfatto, correva ai ripari e così inseriva Keita e Cataldi, nell’intento di dare una scossa importante. Ed era proprio lo spagnolo, il più giovane interprete in campo, a spaccare il match procurandosi un calcio di rigore evidente. L’attaccante concedeva il bis con un altro dribbling, ancora fermato fallosamente, ma non veniva emulato da Biglia che alzava la mira dal dischetto. Comunque le mosse di Pioli garantivano quel propellente essenziale per riprendere in mano redini e punteggio, mettendo i presupposti per la settima vittoria di fila.
LA RESA DI ZEMAN
Anche il tecnico boemo provava a ridisegnare l’assetto della formazione ma pagava lo scotto di una manovra farraginosa, l’inconsistenza dell’attacco e, in particolare, i limiti di una difesa frolla e suicida in troppe circostanze. La strada della salvezza è diventata sempre più ripida per un Cagliari che, oltre ai problemi strutturali, non ha dimostrato nemmeno una vera identità tattica. La Lazio, al contrario, può proseguire la sua irresistibile corsa: è restata a un punto dalla Roma ma ha scavato un solco tra sè e il Napoli e può guardare con giustificate ambizione alla Champions League, pur proseguendo il derby per il secondo posto. Tre gol, occasioni, rigore mancato, spettacolo allo stato puro: cosa chiedere di più a questa Lazio? Soltanto un sogno da coltivare in silenzio.
Il messaggero  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

MONDIALI 2022 | Morata e Fullkrug firmano il pareggio tra Spagna e Germania

Published

on

 


Questa sera si è giocato il big match tra Spagna e Germania. Il match è terminato 1-1 con i gol di Morata al 62’ e Fullkrug all’83’. Il pareggio conferma la Spagna al primo posto nel girone 4 punti) e la Germania all’ultimo (1 punto), con Giappone e Costa Rica rispettivamente al secondo e terzo posto (3 punti).

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW