Connect with us

Per Lei Combattiamo

Quando protagonisti lo diventano i tifosi e le emozioni: la più grande vittoria di un Popolo

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


pioli

9/04/15. Una data che rimarrà impressa nella mente e nel cuore di chi ha premiato la sua esistenza, vivendola con l’Aquila biancoceleste stampata nel cuore. No, non centrano trofei o titoli da apporre in bacheca, record o risultati strabilianti da annoverare sugli almanacchi e tramandare ai posteri. Nessun trionfo storico, stoico od eroico. Quello che è successo prescinde da qualunque mero risultato sportivo, elude perfino le asfissianti dinamiche di uno sport ormai divenuto ostaggio della sua matrice business. Diviene comprensibile e immaginabile anche a chi non ne fa una propria passione: vi è mai successo di andare al teatro, ad uno spettacolo o un concerto e veder i protagonisti dello stesso intenti a voler invertire i ruoli con la gremita e osannante platea? Chi mai ha avuto la fortuna di essere ammirato, con emozionato stupore, dai propri idoli o beniamini? Un protagonista che quotidianamente si nutre della passione della sua gente che scambia i ruoli e cerca di immortalare, imitare e somigliare il più possibile a quella stessa sua gente, manifestando e restituendo senza freni inibitori un affetto ed una passione accumulata nel tempo e difesa con onore. Di qualunque ambito o settore si voglia parlare, una cosa mai vista prima, fino a mercoledì notte. Quando una squadra di miti milionari si getta fra le braccia del suo popolo festante, assetato di amore e lazialità. Un popolo accorso in circa 3000 unità in piena notte a Formello per ringraziare i protagonisti. La felice e inimmaginabile sorpresa è che i protagonisti lo diventano i tifosi festanti e chi è da sempre attore protagonista, con piacere, indossa i panni dello spettatore. Gli attori che scrutano sorpresi, imitano, filmano e fotografano la platea, facendola sentire attore, protagonista sul palco. Il risultato sportivo di una storica qualificazione ottenuta al San Paolo, nella tana di un Napoli ferito, e raggiunta grazie a straordinarie qualità morali e tecniche di un gruppo, e di chi lo guida, non vuole in alcun modo essere precocemente accantonato, ma c’è altro. Una squadra che al termine del match rappresenta in campo la sua gente, fondendosi e identificandosi con la stessa. Il sipario è calato: non esistono più attori e spettatori, professionisti e appassionati, ma un unico popolo frutto del connubio e gravido di un amore viscerale. Non si sorprendano allora nel vedere il fiero condottiero cantare in panchina l’inno della propria gente, al cospetto di colleghi professionisti impettiti e intenti a specchiarsi nei flash dei fotografi. Non si sorprendano nel sentire lo stesso fiero condottiero dichiarare: “I tifosi li hanno le altre squadre, noi abbiamo un Popolo e noi siamo una famiglia”. Solo per citarne alcune. Il bagno di folla e di entusiasmo di Termini ha trovato la sua lieta e naturale chiosa nel notturno e festante abbraccio di Formello. Dalla partenza al ritorno: un cerchio che si chiude. Un sintomatico gioco di successione di eventi e destino, la cui perfezione trova metafora proprio nella figura che ha visto la luce fra le mani di Archimede. All’interno del cerchio un Popolo e una miscela inebriante di emozioni dal color del cielo. Il Popolo biancoceleste non poteva chiedere e non ha mai chiesto altro, solo rispetto e consapevolezza del valore di quei colori, quel simbolo, quella maglia, quella storia. La più grande vittoria di un Popolo.

 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Serie A, dove saranno trasmesse le prime cinque partite della Lazio

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


Fra pochissimi giorni inizierà la nuova stagione e con essa anche la nuova stagione televisiva di DAZN e Sky, le piattaforme che anche quest’anno trasmetteranno la Serie A. Per ora sono stati resi noti gli orari delle prime cinque giornate e, quindi, anche la programmazione televisiva. Ecco dove saranno trasmesse le prime cinque partite della Lazio:

  1. Lazio-Bologna, domenica 14 agosto ore 18.30: DAZN-SKY
  2. Torino-Lazio, sabato 20 agosto ore 18.30: DAZN-SKY
  3. Lazio-Inter, venerdì 26 agosto ore 20.45: DAZN
  4. Samp-Lazio, mercoledì 31 agosto ore 18.30: DAZN-SKY
  5. Lazio-Napoli, sabato 3 settembre ore 20.45: DAZN-SKY

 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW