Connect with us

Per Lei Combattiamo

FOCUS – Un derby d’importanza Capitale dal sapor di Champions

Published

on

 


klose-totti

Dopo il 26 Maggio 2013 e quella Coppa Italia alzata al cielo davanti ai cugini giallorossi grazie al gol al 71’ di Senad Lulic, a Roma la rivalità fra queste due squadre sembrava si fosse sopita a causa di una sensazione di appagatezza dei laziali, saziati da quel trofeo storico conquistato da Mauri e compagni. Gli animi nella capitale, però, a distanza di due anni sembrano si siano risvegliati ardenti più che mai, complice soprattutto la sfida accesasi negli ultimi mesi per il secondo posto proprio fra Lazio e Roma. Il Napoli pecca di continuità, mentre Sampdoria e Fiorentina appaiono non destare un’eccessiva preoccupazione e, così, la Champions sembra sia solo esclusivamente un affare capitale.

Allo scontro diretto del 24 Maggio mancano ancora 40 giorni, ma a Roma si respira già aria di derby, specie dopo il sorpasso operato dai biancocelesti ai danni della squadra di Garcia nell’ultima giornata di campionato. Un caso? No. La squadra di Pioli nelle ultime 8 giornate ha vinto 8 gare, segnando ben 21 reti e incassandone solo 2. Tutto ciò ha conseguito un annullamento del gap di 12 punti che separavano la Lazio dalla Roma, permettendo, inoltre, ai biancocelesti di portarsi avanti ai stessi giallorossi di un ulteriore lunghezza. I numeri di Totti e compagni, invece, sono impietosi. Nelle ultime 8 partite di campionato, la Roma ha conquistato solo 2 vittorie, pareggiando per ben 5 volte e perdendo solo in un’occasione.

La Lazio regala un brillio di luci e sentimenti in campo, grazie a giocate opulente ed uno stile icastico che hanno permesso alla prima squadra della capitale di guadagnarsi momentaneamente lo scettro di miglior attacco della Serie A (58 reti). Dal canto suo, la Roma sembra aver smarrito la via del gol. Sono solo 41 i gol segnati in campionato dai giallorossi (8^ attacco del campionato) e a risaltare subito agli occhi è la sterilità offensiva dei nuovi acquisti che avrebbero dovuto portare linfa nuova in attacco in questa stagione nella quale, secondo gli addetti ai lavori, la Roma avrebbe dovuto coltivare sogni Scudetto. Iturbe, Doumbia e Ibarbo hanno fruttato sinora solo un gol (quello dell’argentino ad Ottobre contro la Juventus a Torino), ma a far riflettere ulteriormente sono gli zero tiri in porta sia dell’ex Cagliari che della punta ivoriana. Un altro duello a distanza è quello di due icone del calcio come Klose e Totti. Il tedesco sta vivendo una seconda giovinezza dopo aver alzato al cielo di Rio de Janeiro la Coppa del Mondo con la Germania, mentre il capitano giallorosso non riesce più ad incidere come nelle scorse stagioni. Il Panzer in questo campionato ha collezionato ben 27 presenze, giocando 1370′ e mettendo a segno 10 reti su 14 tiri nello specchio. Il numero 10 della Roma,invece, con 21 presenze e 1363′ giocati, è fermo a quota 5 realizzazioni.

Mettendo, dunque, a confronto i numeri delle due squadre, si evincerebbe facilmente che la Lazio sia la favorita assoluta per la seconda piazza alle spalle della Juventus, ma sarebbe fatale sottovalutare questa Roma. E allora, calciofili d’Italia, accomodatevi in poltrona e godetevi questo finale thrilling dal sapor di Champions fra due rivali storiche pronte a darsi battaglia sino all’ultimo senza esclusione di colpi.



 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Serie A, una panchina sempre più vicina al cambio allenatore: ecco di chi si tratta

Published

on

 


La sconfitta casalinga di oggi contro il Monza potrebbe esser stata fatale: Marco Giampaolo è sempre più a rischio esonero, la sua panchina sembra ora destinata a saltare dopo la quarta sconfitta consecutiva in campionato della Sampdoria, quinta nelle ultime sei. Come riporta Gianlucadimarzio.com, la decisione sembra essere praticamente presa e, in caso di addio di Giampaolo, sono due le possibilità che si aprono, entrambi eventuali ritorni: Claudio Ranieri e Roberto D’Aversa, predecessore proprio dell’attuale allenatore della Sampdoria, ancora sotto contratto fino al 2024.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW