Connect with us

Per Lei Combattiamo

Una squadra senza crepe

Published

on

 


 

JUVE cinica? No, pratica. Due occasioni da gol, due gol, partita chiusa già nel primo tempo. E dire che la Lazio aveva cominciato bene, contando sulla serie di otto vittorie consecutive e anche sulla maggior freschezza. Mentre la Juve conta su se stessa, sulla grande serenità. Determinante un episodio che pareva secondario: una gomitata non cattiva di Marchisio alla testa di Biglia, che perde molto sangue e ricomincia a giocare senza essersi del tutto ripreso, o almeno parecchio condizionato. Per sfortuna sua, non riesce a contrastare di testa Vidal, che dalla trequarti imbocca Tevez. I centrali della Lazio sono presi d’infilata e anche Marchetti da un sinistro preciso. Ancora Biglia sul 2-0: perde il pallone nella metà campo juventina e Pirlo lo recupera. Qui le colpe sono collettive: scriteriato il pressing dei laziali, 5 contro 2. Pirlo passa a Bonucci, appena oltre la metà campo. Non c’è opposizione. Grazie al movimento ad allargarsi di Tevez e Matri, Bonucci si accentra e segna dal limite.
Brava la Juve a cavare il massimo da due situazioni in cui la Lazio ha non poco da rimproverarsi. E poi a chiudersi, limitando i pericoli per Buffon. La Lazio attacca per onor di firma, Klose si batte per due, Candreva è più efficace di Mauri, manca all’appello uno dei più utili e brillanti, cioè Anderson. Per esserci in campo c’è, ma gioca da solo, cerca numeri sempre più difficili sotto un diluvio e consegna regolarmente il pallone agli avversari. Quando un ragazzo molto bravo si sente troppo bravo, può anche succedere, ma Pioli farà bene a spiegargli che a calcio si gioca in 11. Allegri non ha bisogno di spiegarlo ai suoi. Niente di eccezionale, ma una grande compattezza in tutte le zone, un’assistenza continua tra i reparti: visti più volte 11 juventini nella loro metà campo, pronti a soffrire ma anche a ripartire. Qualche brivido quando Cataldi sgambetta Tevez e si becca un rosso diretto. Che Rizzoli aveva risparmiato a Marchisio (brutta entrata sul tartassatissimo Biglia). Ammonito, salterà comunque il derby. Ma in questa Juve ormai s’è capito che tutti sono utili e nessuno indispensabile.

La repubblica 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

SERIE B | Lazio Women-Cittadella Women, la designazione arbitrale

Published

on

 


La 9ª giornata di Serie B Lazio WomenCittadella Women, in programma domenica 27 novembre 2022 alle ore 14:30 al Centro Sportivo Mirko Fersini di Formello, sarà diretta dal signor Alessio Amadei della sezione di Terni, coadiuvato dagli assistenti Manuel Cavalli e Usman Ghani Arshad.

Come riportato dal sito ufficiale dell’AIA 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW