Connect with us

Per Lei Combattiamo

“LA LAZIO NELLE SCUOLE” – Manzini: “La Lazio è la prima squadra di Roma. L’aquila è il simbolo degli imperatori”

Published

on

 


11121902_1120932594599161_1858260830_n[1]

lazio nelle scuole

AGGIORNAMENTO ORE 10:58. I tifosi hanno un ruolo fondamentale per qualsiasi squadra. Ad esaltare la loro importanza ci pensa Cataldi, parlando così: “Essere acclamati è bellissimo. Abbiamo dei tifosi speciali che ci aiutano soprattutto nei momenti di difficoltà. Ci danno una spinta importante, sempre”. Poi sul futuro rassicura: “Questo è il mio primo anno, ma spero di vestire a lungo questa maglia. Io vorrei stare qui”.

11119723_10205398674280245_974091469_n[1]

AGGIORNAMENTO ORE 10:53. Konko parla, poi, dell’importanza dei compagni nel processo di ambientamento in una nuova squadra: “Quando si cambia squadra ci si deve riabituare alla nuova realtà. I compagni che trovi però ti danno sempre una grande mano”. Poi sui cori razzisti:  “personalmente non ne ho mai subiti, ma capita spesso purtroppo. E una cosa molto brutta, l’esempio che non va seguito”. Klose riprende la scena e dichiara: “È bello vedersi in un videogioco. I miei figli giocano alla play station e io ne faccio parte. Sentire nello spogliatoio che uno come Keita sceglie sempre Klose ai videogiochi e molto divertente”. Poi il tedesco continua: “Il mio primo obiettivo è non farmi male. E poi si devono avere piccoli traguardi da raggiungere e crescere di volta in volta. Quando firmi con una squadra devi puntare a giocare, a segnare. Giocare a calcio e la mia vita, e tutto ciò che ho sempre voluto, è speciale. Si deve fare il massimo e stare sempre al top”.

AGGIORNAMENTO ORE 10:47. Riprende di nuovo la parola Danilo Cataldi che parla del ruolo importante che ha avuto la sua famiglia nel suo processo di maturazione come calciatore: “La mia famiglia ha fatto tanti sacrifici per farmi raggiungere questo sogno. Loro mi hanno sempre appoggiato assecondato e sostenuto. La mattina presto la domenica, tutti gli allenamenti. La mia famiglia è stata sempre presente”. Poi sull’esordio con la Lazio: “Esordire con la maglia della Lazio è stato bellissimo. Ho fatto tutta la trafila con questa squadra è il sogno era arrivare in prima squadra. Non è stato facile. Il campionato è complicato e io sono ancora giovane. Giocare nella tua città per la squadra che tifi è il massimo. Questa emozione la porterò sempre con me”. Infine, ancora Klose parla di quale sia stato sinora il gol più bello in carriera: “Non so quale sia stato il gol più bello che abbia segnato. Forse la gara che ricordo di più è quella con il Bologna perché ho fatto 5 gol”.

AGGIORNAMENTO ORE 10:43. E’ la volta del terzino franco-marocchino Konko che parla così davanti ai bambini attenti: “I sacrifici sono stati parecchi. Io ho lasciato casa molto presto. A 15 anni sono venuto in Italia e ho firmato il mio primo contratto. Ho rinunciato agli amici con i quali sono cresciuto”. Dopo di lui, prende parola Pereirinha: “Io ho giocato sempre vicino casa e i sacrifici non sono reali sacrifici. Facciamo quello che abbiamo sempre sognato”. Infine riprende la scena Miro Klose che racconta della gioia nell’alzare la coppa del mondo: “Alzare la coppa del mondo è stata un’emozione straordinaria. Ero felice perché c’era la mia famiglia e i miei figli. Nel 2002 ho disputato una finale mondiale perdendola. Credevo che non avrei mai più avuto una chance. Prima della partita del 2014 invece non volevo altro che andare la coppa. Non mi sarebbe bastata una medaglia. E’ stato bellissimo”.

AGGIORNAMENTO ORE 10.36. E’ il turno del team manager biancoceleste Maurizio Manzini che parla così sull’aquila: “L’aquila è il nostro simbolo perché è un animale nobile che vola su vette per altri inaccessibili. La Lazio è la prima squadra di Roma e Roma è nota nel mondo per il suo grande impero. Abbiamo scelto il simbolo degli imperatori”.

11117455_10205398612038689_635267456_n[1]

AGGIORNAMENTO ORE 10:30. Prende parola il tedesco campione del mondo Miro Klose che parla così del suo sogno sin da bambino di diventare calciatore: “Fare il calciatore è stato da sempre il mio sogno. I miei genitori erano sportivi, mia madre giocava a palla a mano e io ho sempre sognato di fare il calciatore”. Gli fa eco il giovane centrocampista laziale ex Primavera Danilo Cataldi:  “Ho sempre sognato di fare questo sport. Ho iniziato a 4 anni sognavo di arrivare dove sono ora.”

Come ormai accade da qualche settimana, l’appuntamento del Giovedì mattina è per le scuole romane. In visita quest’oggi all’Istituto Comprensivo “Virgilio” sito in Via Giulia 25, Roma, saranno Miroslav Klose, Danilo Cataldi, Bruno Pereirinha e Abdoulay Konko.

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

MONDIALI 2022 | Corea del Sud-Portogallo, le formazioni ufficiali

Published

on

 


A pochi minuti dal fischio d’inizio tra Corea del Sud e Portogallo, le due formazioni hanno comunicato le proprie formazioni ufficiali:

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW