Connect with us

Per Lei Combattiamo

Orsi sulla partita di domani: “Se non batti il Parma diventa un problema”

marco.cervino4@gmail.com'

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


nando_orsiR400[1]

 Dopo il pareggio interno di domenica contro il Chievo, che ha comunque permesso ai biancocelesti di staccare la Roma di un punto, ed essere quindi sola al secondo posto, ha parlato sulle frequenze di Radiosei, l’ex portiere laziale Fernando Orsi. Ecco le sue parole, riguardo l’ultima partita, vista come un’occasione persa dalla Lazio, e sul prossimo incontro con il Parma.

“Come si fa a non essere ottimisti oggi. Il problema è che i tifosi laziali si demoralizzano con poco, ma la marcia dei biancocelesti fin qui è da considerarsi trionfale. È ovvio che quando passi da inseguitrice ad inseguita le pressioni aumentano, così come le delusioni quando ottieni un pareggio dopo una sconfitta. Le assenze forse hanno un po’ pesato, perché la Lazio quando gioca senza quei giocatori fondamentali diventa una squadra normale. Però poi quando vado a vedere i dati della partita penso che almeno nel primo tempo i biancocelesti potevano essere avanti 2-0.

Solo uno stop quindi….

“Vediamo il bicchiere mezzo pieno. Ora ci sarà la sfida contro il Parma, dove la Lazio dovrà provare a vincere con al stessa voglia di quando ha vinto le precedenti otto. Bisognerà essere più concentrati in certe situazioni e meccanismi che prima venivano in automatico. Ieri è stata anche sfortunata, ha avuto tante occasioni e si poteva vincere tranquillamente. Ricordo il gol mangiato da Onazi, o le parate di Bizzarri. A centrocampo, inoltre, c’era più interdizione che qualità, mentre in difesa aveva giocatori più compassati che hanno un po’ sofferto la velocità di Paloschi e di Pellissier. Anche Radu ha avuto qualche difficoltà, per giunta in attacco è dovuto uscire anzitempo Klose per infortunio. Per questo penso che va preso per buono questo risultato. È evidente che se mercoledì non batti il Parma diventa un po’ un problema”.

Sulla sostituzione di Klose:

“Secondo me Keita è entrato bene e ha fatto una grande partita. Mancava una punta centrale per cui la squadra era costretta a giocare palla al piede. Non aveva soluzioni alternative in questo senso, ma la scelta è stata giusta. Keita è un esterno, però ieri si alternavano molto lì davanti, cercando di non dare punti di riferimento. Qualcuno poi come prima punta ci doveva pur stare”.

Sulla prestazione di Novaretti;

“Sì, col tempo sta cominciando ad acquisire più certezze. Resta però il fatto che in questo momento è una difesa troppo lenta e compassata e che può andare in difficoltà con una punta veloce”.

La partita con il Parma:

“Innanzitutto con grande intelligenza tattica. La squadra dovrà essere aggressiva e cercare di far gol. Serve più cinismo, perché con le tante occasioni create la Lazio è in credito di tanti gol. Con Onazi e Ledesma poi ieri le distanze erano troppo lunghe e spesso si abbasavano troppo. Bisogna rischiare meno”.

Sul modulo per affontare il Parma:

“Bisogna vedere Mauri come starà perché in quel caso si potrebbe giocare anche con il 4-2-3-1, con il brianzolo che fa sia la fase difensiva che offensiva. Vorrei anche tornare ad ammirare il Felipe Anderson di qualche partita fa, ossia quando era decisivo. Forse è anche in un momento di stanca. Al di là di tutto, ci sono più di 40 punti di differenza tra Lazio e Parma. Occorrerà tanta concentrazione ma se non vinci con gli emiliani devi farti delle domande e andare a prendere punti nei campi più difficili”. 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Lazio, buona la prima: rimonta sul Bologna – FOTO

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


La società biancoceleste pubblica una foto del post partita di LazioBologna, prima gara della stagione 2022/23. Allo stadio Olimpico la squadra di Maurizio Sarri trova il gol del pareggio con l’autogol di De Silvestri e rimonta con la rete del 4 volte capocannoniere in A, Ciro Immobile.

Arriva il commento di Sergej Milinkovic Savic. Il Sergente è stato decisivo anche in questa partita, servendo l’assist al bacio per il gol vittoria di Ciro Immobile.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sergej Milinkovic Savic (@sergej___21)

 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW