Connect with us

Per Lei Combattiamo

Brocchi: “Lazio, che mentalità! Le assenze sono pesanti”. Poi sulla Primavera…

Published

on

 


L’ex centrocampista della Lazio e attuale tecnico del Milan Primavera Cristian Brocchi è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 per parlare del momento dei biancocelesti, tornando così sul pareggio dell’Olimpico nell’ultima giornata di campionato contro il Chievo: “Bizzarri ha fatto delle grandi parate, noi l’abbiamo sempre saputo che è un grande portiere. Sapevamo di avere in rosa un giocatore di qualità, peccato le abbia messe in mostra contro la Lazio (ride, ndr). Il Chievo non è uscito sconfitto solo grazie a lui”. Poi il consiglio su come affrontare una squadra che non ha più nulla da chiedere al campionato come ad esempio il Parma: “Ci vuole grande personalità. E’ fondamentale il possesso del pallone, bisogna lavorare ai fianchi l’avversario e poi colpirlo al momento giusto. Contro il Chievo la Lazio ha avuto tante occasione per fare gol e per questo la considero un’ottima prestazione. La mancanza di Biglia si è fatta sentire, è in grado di dare velocità e di rallentare il gioco quando serve. Certe assenze pesano, come quelle di de Vrij e Parolo che, nell’economia della squadra, ha un peso specifico importante perché sa fare le due fasi”. E’ la mentalità la ricetta vincente di questa Lazio: Se si sta giocando qualcosa di meraviglioso è perché scende sempre in campo per vincere. Se vai a Torino e pensi solo a difenderti cancelli la tua identità. Invece, la mentalità della Lazio è sempre la stessa”. Poi una riflessione sul Parma: “Ha talmente tanti pensieri fuori dal campo che in partita si sfoga. Vogliono dimostrare di essere dei professionisti. A loro va un applauso per la dignità che hanno mantenuto”. In conclusione, ecco il commento di Brocchi sulla finale di Tim Cup Primavera fra Lazio e Roma:  “Anche se non sono miei ragazzi, posso solo esser felice per loro. Hanno la fortuna di giocarsi una coppa davanti al loro pubblico e in uno stadio come l’Olimpico. I ragazzi in partite del genere cominciano a capire le difficoltà del calcio dei grandi. Si impara a gestire le emozioni e a mantenere i nervi saldi. Tanti lo vivranno da tifosi, è un qualcosa di meraviglioso. Sarebbe bello creare un campionato di Serie A anche per la Primavera, dare la possibilità ai ragazzi di confrontarsi con realtà diverse. Per gli addetti ai lavori sarebbe anche più facile selezionare quelli che più meritano”.



 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

L’Italia batte l’Ungheria e si qualifica alle Finals di Nations League

Published

on

 


A Budapest gli Azzurri vincono contro la squadra allenata da Rossi e si aggiudica la qualificazione alle Finals di Nations League. L’Italia sblocca la partita nel primo tempo con Raspadori che sfrutta un errore della difesa ungherese. Nella ripresa Dimarco realizza la rete del 2-0 contro l’Ungheria.

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW