Connect with us

 

Per Lei Combattiamo

Il futuro è adesso: tanti i talenti sulle orme di Cataldi e Keita

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Per una Lazio che sta cominciando a riassaporare il gusto della vittoria, ce n’è una che vince già. E lo fa da due anni. Si tratta della Lazio Primavera che ieri si è imposta sui pari età della Roma vincendo per la seconda volta di fila la Coppa Italia di categoria. Un riconoscimento importante che premia un grande lavoro fatto sul settore giovanile dalla società, che da anni sta producendo talenti e sta cercando di portarli anche in prima squadra. Una vittoria che fa doppiamente piacere perché è arrivata in rimonta (i giallorossi si erano aggiudicati l’andata) e perché è arrivata contro i rivali storici. Come dire: cominciate ad assaggiare fin da subito l’atmosfera del derby. E così per un Inzaghi (Filippo) che soffre sulla panchina del Milan, ce n’è almeno uno che sorride: Simone Inzaghi è al terzo trofeo in due anni e sembra ormai pronto per tentare un’avventura tra i grandi. Senza bruciare le tappe, come ha fatto forse il fratello. E i giocatori? Lì c’è solo l’imbarazzo della scelta. Il ds Igli Tare ha assicurato che in molti seguiranno le impronte di Keita e Cataldi. Da Oikonomidis, che la ribalta se l’è guadagnata a suon di gol, a Tounkara, autore dell’assist del raddoppio. Ma una citazione la merita anche il portiere Guerrieri, decisivo quanto se non più dei compagni dell’attacco con quella parata miracolosa su Vestenicky. Poi Pollace, Palombi, Murgia. I nomi non mancano. Sta a loro – e alla società – far sì che tutto questo talento non venga sprecato.

tuttomercatoweb.com

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Lotito: “Dopo la Juventus, la Lazio ha vinto più di tutte”

edo9923@hotmail.it'

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Claudio Lotito nella giornata odierna ha preso parte alla presentazione del libro “La Regina del Fioretto” di Valentina Vezzali, alla Casina dell’Orologio a Villa Borghese. Dopo l’evento il presidente della Lazio ha parlato in merito alla situazione attuale della sua squadra e ha poi espresso un pensiero sulla recente vittoria della Conference League da parte dei giallorossi.

Sulla Lazio: “Più che di rivoluzione parlerei di rinnovamento, un perfezionamento di un lavoro intrapreso e che porteremo a compimento. I cambiamenti saranno quelli giusti e necessari per rendere ancor più competitiva la squadra e potere lottare per raggiungere gli obiettivi prefissati”.

Sulla Roma: “Se la vittoria della Roma in Conference mi dà stimoli? Vedo sempre le cose in casa mia e non quello che succede in casa degli altri. I miei stimoli nascono dal fatto che, dopo la Juventus, la Lazio ha vinto più di tutte, con tre Coppa Italia e tre Supercoppa Italiana. E poi si è sempre classificata nelle posizioni di alta classifica. Come laziali abbiamo nel nostro palmares una storia di vittorie e trofei molto importanti. Detto questo, ogni volta che vince il merito fa sempre piacere. Nel momento in cui ci sono competizioni internazionali – ha concluso – sono un italiano e faccio in modo che prevalgano gli interessi nazionali”.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW