Connect with us

Per Lei Combattiamo

L’Atalanta degli ex ferma la Lazio: non basta Parolo. La Roma torna seconda

jacoposimonelli@yahoo.it'

Published

on

 


Una gara giocata solo un tempo. Anzi meno. La Lazio non va oltre l’1-1 a Bergamo, contro l’Atalanta degli ex Biava e Reja e cede il secondo posto alla Roma (ora avanti un punto). Un pareggio tutto sommato giusto, visto che i biancocelesti  hanno iniziato a giocare dal 49′ della ripresa, quando l’ex Biava ha segnato il gol dell’1-0. Una rete arrivata di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo, complice l’allegra marcatura di Mauricio e Ciani. Prima di quel gol c’erano stati numerosi campanelli d’allarme che i capitolini hanno ignorato. Così dopo un lungo forcing nell’area atalantina, Parolo al 79′ ha trovato il pareggio con una stupenda semi rovesciata, su un angolo battuto da Cataldi.

ASSEDIO ATALANTA – Pioli non rinuncia a Felipe Anderson e schiera un 4-2-3-1 con Mauri, il brasiliano e Candreva dietro a Keita. L’ex Reja, invece, presenta un abbottonato 4-5-1, con Maxi Moralez in panchina e Pinilla unica punta. L’inizio promette bene per la Lazio. Grazie a Keita, che al 9′ fa partire un meraviglioso tiro a

giro che si stampa sull’incrocio. Qui finisce il primo tempo dei capitolini. L’Atalanta vince sempre ogni contrasto, arriva sempre prima sulla palla. Ma Marchetti è in forma e nega la gioia della rete prima a Migliaccio e poi a Biava. L’estremo difensore laziale si supera poi sul tiro a botta sicura di Migliaccio. Ma in extremis potrebbe segnare la Lazio, però Keita non sfrutta un assist al bacio di Felipe Anderson.

PAROLO SISTEMA TUTTO – La ripresa si apre con un tiro sul palo di D’Alessandro, deviato da Marchetti. E’ il preludio al gol bergamasco. Sul successivo corner, Biava segna il più classico dei gol dell’ex. Da questo momento ritorna la Lazio, quella dalla manovra avvolgente che non lascia scampo. E Felipe Anderson torna Felipe Anderson. Ancora una volta Keita ha la palla del pareggio sulla testa, ma la spreca. Pioli toglie Mauri per Djordjevic, al ritorno in campo dopo l’infortunio con il Milan. E al 79′, dopo l’ennesimo angolo conquistato, Parolo segna. 9° gol stagionale per l’ex Parma e record stagionale. Candreva e compagni caricano così a testa bassa, ma le occasioni da gol scarseggiano, nonostante un Felipe Anderson tornato imprendibile. La partita finisce qui, Reja ferma la Lazio.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

SERIE A – L’AVVERSARIO | Tutto quello che c’è da sapere sulla Fiorentina

Published

on

 


Inizia la seconda parte del campionato di Serie A: domenica alle ore 18:00 sarà LazioFiorentina. Allo Stadio Olimpico i biancocelesti ospitano i Viola di Vincenzo Italiano in una sfida fondamentale in ottica Champions, considerando che la vittoria dei capitolini consentirebbe loro di consolidare un’ottima posizione nella zona alta della classifica.

photo Antonio Fraioli

LA FIORENTINA. La squadra di Italiano presenta una situazione diametralmente opposta alla Lazio in termini di risultati: a differenza dei biancocelesti, i Viola vengono da due sconfitte consecutive, tra cui l’ultima proprio in casa contro il Torino. Al momento militano in una zona anonima della classifica: la Fiorentina è a 11 punti dalla zona retrocessione e a 5 punti dal settimo posto che le permetterebbe loro di tornare in Conference League.

LA FORMAZIONE (4-2-3-1) – Terracciano; Dodo, Milenkovic, Igor, Biraghi; Amrabat, Duncan; Ikoné, Bonaventura, Gonzalez; Kouamé.

LA STELLA. Per dare una risposta positiva di ripresa la Fiorentina proverà ad affidarsi a Sofyan Amrabat, ancora non al top della forma. Il centrocampista è chiamato a fare la differenza in campo in questo girone di ritorno, soprattutto dopo la prestazione negativa nella scorsa gara contro il Torino: da una sua apertura sbagliata è scaturito il gol di Miranchuk. In questa seconda parte di campionato Italiano proverà a fare affidamento su di lui e su Mandragora per agevolare la fase offensiva.

IL PRECEDENTE. L’ultimo incontro tra le due squadre si è disputato il 10 ottobre 2022. Un dominio tutto biancoceleste quello che è andato in scena al Franchi, con gli uomini di Sarri che si sono imposti di misura sulla Fiorentina per 4 a 0, grazie alle reti di Vecino, Zaccagni, Luis Alberto e Immobile.

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW