Connect with us

Per Lei Combattiamo

07/05/1995 – A Torino è Zemanlandia: e la Lazio umilia la Juventus

jacoposimonelli@yahoo.it'

Published

on

 


Paga tutto, e tutto in una volta, la Juventus. Se e’ stata fortunata in passato (e con la Lazio lo e’ stata almeno in due partite su tre) ieri ha smesso all’ improvviso. A 18′ dalla fine l’ ha spenta Di Matteo. Il come e’ gia’ un indizio: il laziale, in contropiede molto teorico, viene servito davanti a Rampulla dall’ assist vincente di Ferrara (!), di puro stinco. Eppure, in oltre un’ ora di confronto, non c’ e’ stata vicinanza. Solo Juve, perche’ non esisteva Lazio: a cento all’ ora, oggi, sanno andare solo quelli di Lippi. Per 70 minuti Zeman faceva trotterellare i suoi su un impianto informe come uno straccio: squadra lunga e bislacca, in ritardo su ogni contrasto, soffocata dal pressing, travolta a centrocampo, cerebrale in attacco. Niente, fino a quando Di Matteo inverte la direzione di una partita matta e inspiegabilissima. Il gioco, la freschezza, la continuita’ , la voglia avevano spinto la Juve, ma la Juve giocava contro Marchegiani, mentre nella porta bianconera gioca Rampulla: da questo dettaglio, Juve Lazio 0 3 ha cominciato a essere una partita anormale, mostruosa, inammissibile. Poi, come si dice, il portiere c’ e’ per parare e Marchegiani ha parato: sei interventi decisivi rispettivamente su Torricelli, Porrini, Vialli, Deschamps due volte, Ravanelli. Ma la Lazio ha avuto anche chi ha salvato quando Marghegiani non avrebbe potuto (Negro, due volte) e pure grazie al corpo inanimato della traversa (tiro cross di Marocchi). Tutto questo non stava avvenendo per caso. Avveniva perche’ la Juve, energica e briosa come sempre, disponeva di piu’ uomini attorno alla palla. Non c’ entrava il modulo, ma il pressing. Lippi confermava infatti di averlo trapiantato ormai definitivamente in un complesso di ceppo antico: con il libero (ieri Porrini) e tre marcatori: di cui due, Jarni e Torricelli, mentalmente disponibili allo sganciamento. Tanto bastava per battere il centrocampo laziale che mancava dei contributi degli attaccanti (non presentabile Signori, lontani dalla manovra sia Boksic sia Casiraghi) e dell’ appoggio dei difensori (solo Nesta molto propositivo). Certo un problema la Juve ce l’ ha: se non segna Vialli, se non segna Ravanelli, se Baggio limita i colpi, da altri uomini vengono radi e rari contributi: Ferrara, al 3′ , e Deschamps al 53′ hanno avuto la possibilita’ di spezzare i ceppi dello 0 0. Averle mancate e’ grave. Anche questo stabilisce una differenza: la Lazio ha vinto perche’ ha depositato sui piedi degli uomini giusti le occasioni piu’ propizie. Si dice: la Lazio ha vinto di contropiede. Vero in parte. Ha vinto intanto perche’ , oltre alle correzioni della fortuna, Zeman ha provveduto alla correzione degli equilibri (dal 4 3 3 con Signori al 4 4 2 senza Signori, surrogato da Venturin). E poi perche’ l’ esecuzione del controgioco e’ stata articolata sugli schemi di massima profondita’ zemaniana: il secondo gol, combinato da Casiraghi Boksic, e’ stato esemplare. Ma a quel punto era la Juve a non esserci piu’

Fonte: Corriere della Sera

Ecco il tabellino:

JUVENTUS: Rampulla, Ferrara, Jarni, Torricelli, Porrini, Paulo Sousa (74′ Del Piero), Di Livio (65′ Marocchi), Deschamps, Vialli, R.Baggio, Ravanelli. A disp.: Squizzi, Fusi, Tacchinardi. All. Lippi.

LAZIO: Marchegiani, Negro, Nesta, Di Matteo, Bergodi, Chamot, Boksic, Fuser, Casiraghi, Winter, Signori (46′ Venturin). A disp.: Orsi, Bacci, De Sio, Rambaudi. All. Zeman.

Arbitro: Nicchi (Arezzo).

Marcatori: 72′ Di Matteo, 90′ Boksic, 92′ Venturin. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

SERIE B | Lazio Women-Cittadella Women, la designazione arbitrale

Published

on

 


La 9ª giornata di Serie B Lazio WomenCittadella Women, in programma domenica 27 novembre 2022 alle ore 14:30 al Centro Sportivo Mirko Fersini di Formello, sarà diretta dal signor Alessio Amadei della sezione di Terni, coadiuvato dagli assistenti Manuel Cavalli e Usman Ghani Arshad.

Come riportato dal sito ufficiale dell’AIA 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW