Connect with us

Per Lei Combattiamo

La Lazio ritrova De Vrij

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


Gianluca Cherubini ; Fate largo, torna il ministro della difesa. Senza di lui non si vince, è un dato di fatto, la Lazio c’è riuscita una volta sola (con il Parma). I numeri parlano chiaro e difficilmente mentono, Stefan De Vrij è tra i giocatori più importanti della banda Pioli. Leader silenzioso e qualità da vendere, ha trasmesso fiducia a tutto il reparto (non a caso a luglio era stato eletto miglior centrale del mondiale brasiliano), ha permesso alla Lazio di lottare per la Champions League. Il suo infortunio però ha penalizzato la squadra, un trauma contusivo-distorsivo al ginocchio lo ha costretto a saltare le gare contro Juventus, Chievo, Parma e Atalanta: 5 punti in quattro partite, inevitabile. La differenza si era notata anche nel girone d’andata: quando De Vrij restò fuori per infortunio, la Lazio perse contro Udinese, Cesena e Napoli. E le curiosità non finiscono qui: senza l’olandese i biancocelesti hanno subito gol 6 volte su 7 (unica eccezione con il Parma all’Olimpico). Fondamentale e decisivo, Pioli lo riavrà a disposizione dal primo minuto con l’Inter, Stefan ha ripreso a lavorare con il gruppo da qualche giorno. Non è al top della forma, ma stringerà i denti e partirà titolare, la corsa verso la Champions non può aspettare. Al suo fianco ci sarà Mauricio, bisognerà attendere ancora per rivederlo in coppia con Gentiletti. A proposito: l’argentino migliora, è reduce da 45’ minuti giocati con la Primavera di Simone Inzaghi, ha risposto bene alla prova del campo, domenica si accomoderà in panchina. Il prossimo anno formerà insieme a De Vrij una difesa tutta forza e qualità. Altre notizie: ci prova anche Biglia, cercherà di tornare contro Hernanes e compagni. Non sarà facile, sente ancora dolore alla caviglia, ma la voglia di esserci è tanta e ce la metterà tutta. In attacco rientrerà Klose dalla squalifica, il modulo dovrebbe essere nuovamente il 4-2-3-1: in questo caso sicuri del posto Candreva, Mauri e Felipe Anderson. Out Lulic (affaticamento al polpaccio, tenterà per la Samp), Ederson e Cana. Biglietti: per il match contro l’Inter staccati 20.500 mila tagliandi. Raggiunta quota 17mila invece per la finale di Coppa Italia con la Juventus.

(Il Tempo)

 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Il Messaggero | E Provedel si prende subito la porta

Published

on



@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 
 
 


Luis Maximiano ha rimediato il rosso più veloce dal 1994. Ha chiesto perdono, era teso per il debutto. Sarri non vuole bruciarlo, però ora è difficile che Provedel torni in panchina dopo il Torino. Tra i pali su Arnautovic è stato superlativo, coraggioso in uscita su De Silvestri e perfetto con i piedi per impostare da dietro.

Potrebbe non rimanere l’ultimo arrivato: come riporta Il Messaggero, Sarri chiede ancora un terzino sinistro. C’è Valeri low cost, ma il sogno del mister è Emerson Palmieri, che però è conteso da Nizza e West Ham. Il club inglese ha anche sondato Acerbi in prestito, ma il centrale vuole l’Inter, anche se Lotito lo cederebbe gratis all’estero. Tutto fermo per Akpa Akpro, si valuta il futuro di Luka Romero. Adamonis rimarrà a Roma come terzo portiere, Furlanetto invece finisce al Renate.

 
 
 
 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS




RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW