Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA – Luciano Zauri: “La vittoria della Coppa Italia il mio ricordo più bello. Champions? Ha tutto per centrare l’obiettivo!”

marco.cervino4@gmail.com'

Published

on

 


In vista della partita di sabato sera tra Sampdoria e Lazio, la redazione di LazioPress.it ha contattato in esclusiva Luciano Zauri, ex difensore biancoceleste e blucerchiato. Con la Lazio ha giocato dal 2003 al 2008, nei tre anni successivi è andato in prestito un anno a Firenze e due anni proprio a Genova, esperienza non proprio felice vista la retrocessione nel 2011 in Serie B. Dal 2011 al 2013 poi Zauri ritorna alla Lazio, terminando la sua esperienza con la vittoria finale in Coppa Italia contro la Roma. Con la maglia biancoceleste è stato capitano dal gennaio 2007, dopo la cessione di Oddo al Milan, e ha esordito in Champions League, il 13 agosto 2003 in Lazio – Benfica, vittoria per 3-1. Da ricordare il salvataggio di mano nella penultima giornata del campionato 2004-2005, contro la Fiorentina, che ha evitato la retrocessione ai capitolini.

Il suo ricordo più bello nei suoi anni alla Lazio:

“Ho tanti bei ricordi legati agli anni con la maglia biancoceleste, ma se devo sceglierne soltanto uno dico la vittoria della Coppa Italia. Resterà nella storia”.

Nella partita persa con l’Inter, che Lazio ha visto?

“Non è stata una gara semplice ma ho visto un’ottima Lazio nonostante l’inferiorità numerica”.

Sull’arbitraggio di Massa? Errori o c’è qualcosa contro la Lazio secondo lei?

“In un modo o nell’altro la gara un po’ è stata condizionata. Dal mio punto di vista Massa ha commesso qualche errore… ma le scelte più determinanti vanno addebitate ai guardalinee”.

L’esultanza di Hernanes?

Io penso che fare un gol sia la cosa più bella che possa succedere in campo, e ognuno deve sentirsi libero di fare quello che vuole! Non credo sia stata una mancanza di riconoscenza nei confronti della Lazio. Hernanes è una gran persona”.

La prossima partita la Lazio affronterà la Sampdoria. Che gara si aspetta?

“Anche in questo caso non sarà una partita semplice. Si tratta di due squadre che stanno facendo benissimo, che giocano un buon calcio, ed entrambe stanno lottando per il proprio obiettivo”.

A tre giornate dal termine del campionato, i biancocelesti ce la faranno ad arrivare in Champions League? Magari evitando i preliminari?

“Il calendario non è dalla parte della Lazio. Davanti ha tre partite difficilissime. Non sarà assolutamente semplice, ma ha tunte le carte in regola per poter centrare l’obiettivo!”. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lucas Leiva: “Il derby di Roma è speciale, spero vinca la Lazio. Immobile? Difficile trovargli un vice”

Published

on

 


Il giorno tanto atteso è arrivato. Oggi è il giorno del Derby. Alle 18:00, nella 13° giornata di Serie A, si affronteranno Roma e Lazio. Una partita che non ha bisogno di presentazioni, che va oltre la classifica ed il percorso fin qui svolto. La redazione di LazioPress.it, in vista della stracittadina, ha intervistato, in esclusiva, l’ex centrocampista della Lazio Lucas Leiva. Queste le sue parole sul derby, sulla squadra di Sarri e su uno dei grandi assenti di quest’oggi: Ciro Immobile.

Sei rimasti nei cuori di tutti i tifosi della Lazio. Cosa ti manca di più della Capitale e della Lazio?

“Io e la mia famiglia abbiamo passato cinque anni fenomenale a Roma. Abbiamo lasciato tanti amici. Mi manca la città ed i miei compagni, però sono contento di esser tornato nella mia squadra del cuore”.

Hai visto una crescita della Lazio in questo avvio di stagione? A quale obiettivo possono ambire i biancocelesti?

“La Lazio è cambiata tanto, con tanti giocatori nuovi, quindi hanno bisogno di tempo. La Lazio è una società che aspetta, quindi devono anche adattarsi all’ambiente. Speriamo che possano fare bene in campionato”.

Quale è il derby che hai nel cuore?

“I derby che ho vinto rimangono sempre nel cuore. Il derby di Roma sicuramente è speciale e spero tanto che la Lazio vinca un’altra volta”.

Nel tuo ruolo, Sarri ha scelto Cataldi.

“Cataldi sta crescendo tanto e sono contento perché è un ragazzo d’oro che lavora tanto e vive per la Lazio. Sarri ha voluto cambiare tanti giocatori, non vedo nessun problema.

Penso che potevo aiutare tanto ancora, però come ho detto, tornare in Brasile per aiutare la mia squadra del cuore, è stata la scelta giusta”.

Si ferma Immobile e la Lazio fa fatica a vincere. È fondamentale avere un suo vice?

“Immobile è un giocatore importante per come gioca la Lazio. E’ normale che fanno fatica a vincere senza di lui. Trovare un vice non è facile, anche perché deve accettare la panchina e sappiamo che Immobile vuole giocare tutte le partite”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW