Connect with us

Per Lei Combattiamo

Willy Stendardo: “La Lazio più forte degli ultimi anni, complimenti alla Curva Nord per la coreografia”

Published

on

 


Ha vestito per sei anni la maglia biancoceleste ma è sempre stato un grande tifoso della Lazio. Guglielmo Stendardo, intervenuto ai microfoni di Radiosei nella trasmissione 9 Gennaio 1900, ancora una volta non ha perso occasione per ricordare il suo amore per la prima squadra della capitale e per fare i complimenti ai biancocelesti per la stagione che si sta concludendo e alla Curva Nord per la coreografia del derby.

“Non mi aspettavo un campionato del genere, comunque finirà in classifica sarà un successo. Sono d’accordo con Mauri quando dice che a livello tecnico è la Lazio più forte degli ultimi anni, però il livello tecnico del campionato si è abbassato”. Ha parlato anche del derby di lunedì scorso: “Complimenti alla Curva Nord per la coreografia, uno spettacolo così è l’essenza dello sport. Dal punto di vista tecnico nell’ultimo periodo la Lazio è sembrata un po’ in calo rispetto agli ultimi mesi, ha fatto un buon derby, ma la Roma non ha sbagliato nulla attendendola e punendola quando ha potuto. Mi ha sorpreso la veemenza nella ricerca della vittoria dopo il pareggio, perché un punto sarebbe bastato. Avrebbe chiuso la stagione, soprattutto perché di fronte non aveva una squadretta. Certamente non è sempre facile lì per lì capire cosa fare, capita a noi calciatori che in alcune partite sei sicuro di poter vincere, però a certi punti del campionato bisogna capire cosa fare. Quando la Lazio ha segnato Klose ha preso la palla e l’ha portata a metà campo, secondo me a quel punto i giocatori di esperienza avrebbero dovuto gestirla meglio”. Riguardo alla possibile qualificazione in Champions League è sicuro che i giocatori daranno il massimo: Io ho avuto la fortuna di giocare la Champions nella Lazio, per me sono momenti indelebili, nella testa di ogni giocatore sono sicuro ci sia la voglia di raggiungere la qualificazione per una questione di prestigio, soldi, prospettive di carriera e soddisfazione personale. La Lazio è un punto di arrivo, ha tutte le qualità per restare ai vertici in Italia, ha dimostrato delle cose ottime, sarebbe un peccato vanificare gli sforzi fatti da tutti i calciatori. Posso capire la delusione dei tifosi in questo momento ma in ogni caso la stagione è positiva . Da doppio ex ha parlato anche della trasferta partenopea: “Dal punto di vista psicologico non è il momento migliore perchè ha perso la Coppa Italia con la Juve, anche per un colpo di sfortuna, e il derby in una settimana, però c’è da dire che vengono da un campionato importante e con una vittoria a Napoli avresti un risultato insperato a inizio anno. Il San Paolo sarà una bolgia, sarà una partita spettacolare, entrambe faranno di tutto per vincere, la Lazio la affronterà tatticamente in maniera diversa rispetto alle ultime partite, il Napoli ha il pubblico dalla sua e la situazione Benitez è un’arma a doppio taglio, aver detto già che il tecnico lascierà Napoli farà cadere tutte le responsabilità sui calciatori, è stata una cosa atipica. Mertens, Higuain e Callejon sono i giocatori ai quali bisogna fare più attenzione, Pioli saprà reagire alle armi degli azzurri e sfruttare i loro punti deboli come la difesa, credo che per ottenere degli ottimi risultati, qualunque sia l’obiettivo, i difensori centrali devono essere all’altezza, sono le sentinelle di tutta la squadra” .A Bergamo ci sono Biava, Bianchi ed il tecnico Reja: Tutti noi ex parliamo spesso di Lazio, e io quando posso torno a Roma perchè è la città più bella del mondo. Parlare di Lazio per me è sempre un piacere e saluto i tifosi con affetto”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Partita per la Pace, il comunicato. Presenti anche Lotito e Immobile alla conferenza stampa

edo9923@hotmail.it'

Published

on

 


Domani, giovedì 29 settembre alle 15, si terrà presso la sede di Radio Vaticana a Roma, la conferenza stampa di presentazione della 3a edizione della Partita per la Pace, benedetta da Papa Francesco. La Partita avrà il sostegno delle più grandi stelle del calcio mondiale. La Partita per la Pace si terrà il 14 novembre, allo Stadio Olimpico di Roma, e sarà organizzata come evento interreligioso benefico dal Pontificio Movimento Scholas Occurrentes. Lo slogan della partita sarà “We Play For Peace”. Questa edizione sarà molto speciale e sentita, sia per l’urgenza di un appello per la pace, sia perché sarà l’occasione anche per ricordare e celebrare Diego Armando Maradona, che nelle altre edizioni ha supportato e partecipato all’evento, ed è stato capitano della squadra di Scholas. Durante la conferenza stampa saranno forniti i dettagli dell’evento, relativi alla partita e ai momenti dedicati all’omaggio spettacolare ed innovativo a Diego Armando Maradona. Alla conferenza stampa parteciperanno l’ex calciatore Ciro Ferrara, compagno di squadra di Maradona nel Napoli e testimonial dell’iniziativa, e le squadre della Capitale: la S.S. Lazio sarà presente con il suo Presidente, Claudio Lotito, e il capitano Ciro Immobile; per l’A.S. Roma parteciperà, tra gli altri, il calciatore Marash Kumbulla. Sarà presente anche il Direttore Mondiale di Scholas, José María del Corral.

Comunicato stampa Partita per la Pace

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW