Connect with us

Per Lei Combattiamo

La pazza idea di Lotito: riportare alla Lazio lo scudetto del 1914/15

Published

on

 


La Lazio e il sogno del terzo scudetto. Quello assegnato d’ufficio al Genoa nel 1914-15, ma ai danni della società biancoceleste. Una storia infinita e che ogni tanto torna a galla. Stavolta però di mezzo ci sarebbe l’interessamento di Claudio Lotito che, non ancora ufficialmente, si starebbe interessando sull’ipotetico iter da seguire per andara in fondo alla vicenda, fare chiarezza e, perché no, tentare di riequilibrare la situazione assegnando il titolo pure alla Lazio.

LA STORIA
Nel lontano 1914-15, non c’era ancora la serie A, bensì due gironi, settentrionale e centro sud. A una giornata dalla conclusione del campionato il Genoa è in testa a quello settentrionale con 7 punti, due in più rispetto al Torino e all’Inter, con i rossoblù che avrebbero dovuto affrontare i granata in casa, mentre i nerazzurri il derby con il Milan. Nell’altro girone, invece, la Lazio è prima con 8 punti, mentre seconde con 6 punti sono il Roman (che poi dopo una fusione di più società si sarebbe chiamata Roma) e il Pisa. I biancocelesti nell’ultimo turno avrebbero dovuto affrontare il Lucca, ultimo a zero punti, mentre le seconde si sarebbero affrontate tra loro. Queste partite non si disputarono mai e il Consigilio Federale dell’epoca si riunì, sospese il campionato per via della guerra e decise di assegnare d’ufficio lo scudetto al Genoa perché considerata la più forte di tutte. I dirigenti della Lazio protestarono parecchio, ma non ci fu nulla da fare.

IL PRESENTE
Ora, dopo tanti anni e dopo svariati tentativi, andati tutti nel vuoto, Claudio Lotito sta seriamente pensando di interessarsi all’intera vicenda. Per il momento da parte della Lazio, unica società in qaunto parte in causa a poter chiedere l’apertura di un fascicolo, non è stato fatto alcun passo ufficiale, ma il patron laziale, spinto pure da diversi tifosi, sarebbe intenzionato nei prossimi mesi a verificare la possibilità di avviare una procedura per fare chiarezza sull’intera situazione.

ilmessaggero.it

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Juventus, Allegri: “Il rapporto di amicizia con Agnelli non finirà con il termine della sua presidenza”

Published

on

 


 

Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato della situazione che tanto continua a far discutere in casa bianconera, legata alla scissione del Cda della Società. Il Presidente Agnelli, Pavel Nedved e Arrivabene hanno infatti lasciato il Club bella serata di ieri .

Di seguito le parole di Allegri:

“È sempre molto positivo sentire la vicinanza degli azionisti e quindi ringrazio John Elkann per queste parole. In questi anni di lavoro, passione e vittorie, ho sempre potuto contare sul sostegno di Andrea Agnelli, al quale mi lega un rapporto di amicizia, che non si interromperà con la fine della sua presidenza. Sono figure di riferimento per il mondo bianconero che deve rimanere concentrato sul lavoro quotidiano in campo per ottenere i risultati che tutti vogliamo”. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW