Connect with us

CalcioMercato

Felipe Anderson gela il Bayern

Published

on

 


Un brasiliano nel cuore del tiki taka. Si può fare, eppure il via libera sul piano del gradimento non arriva dalla Spagna. Ma dalla Germania, Monaco di Baviera, dove Pep Guardiola già in questa settimana ha iniziato a pianificare le mosse sui rinforzi che pretende per il suo Bayern. Prima di tutto, un’ala importante: richiesta chiara e precisa già da fine marzo, il primo nome nella lista è Raheem Sterling, uno non facilissimo da portare a casa tra il braccio di ferro con il Liverpool e una concorrenza che va dal Manchester City al Real Madrid. Un altro nome nel listone di Pep porta in Italia. Felipe Anderson, proprio lui, il brasiliano da tiki taka che a Guardiola piace da morire.

Tocco di palla soffice, cambio di passo, capacità di far gol. Felipe è stato seguito continuamente dagli osservatori del Bayern quest’anno: già graditissimo agli scout dei bavaresi che lo hanno tenuto d’occhio con il Santos alla prima stagione, sorprendente nella crescita con la maglia della Lazio. Che non ha nessuna intenzione di lasciar partire il proprio gioiello. Felipe Anderson ha già da qualche mese un contratto nuovo con stipendio raddoppiato, si godrà il suo bonus Champions e per il presidente Lotito il valore del brasiliano non è inferiore ai 50 milioni di euro. In sostanza, per portarlo via alla Lazio servirebbe una follia. E potrebbe anche non bastare, per quest’estate.

Proprio questo è stato il messaggio arrivato agli intermediari che hanno mosso i primi passi di interesse da parte del Bayern su Felipe. Perché se la Lazio fa muro ancor prima di ricevere un’offerta, anche il giocatore non sta pensando al mercato. Anzi. Dal suo entourage fa filtrare la decisa volontà di voler restare almeno un altro anno in biancoceleste, sperando di giocarsi la Champions League superando il preliminare e godendosi i rinforzi di una Lazio che anche in campionato vorrà fare ancora meglio. Con la consapevolezza di dover crescere ancora (soprattutto sul piano mentale) e di voler arrivare in un top team al momento giusto, senza bruciarsi. Il Bayern ha preso atto, segue tante piste, presto passerà ai fatti con le offerte. E se Guardiola dovesse mettere Felipe Anderson in cima alla lista allora i discorsi cambierebbero. Intanto, il brasiliano non pensa al Bayern e la Lazio se lo coccola. Non è ancora tempo di tiki taka.

(F.Romano)

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

CalcioMercato

CdSera | Il Mago è sul mercato, ma al Siviglia continua a non piacere

Published

on

 


Luis Alberto è sul mercato. Lo spagnolo non è soddisfatto dello spazio datogli da Sarri in questa stagione e il suo sogno sarebbe quello di tornare a Siviglia, ma il club andaluso non vuole investire su di lui. La Lazio è pronta a cederlo, tanto che in estate c’è stato anche un contatto con Monchi, che però ha risposto picche davanti ad alcuni dati riguardanti il Mago, come le palle perse, la velocità e i palloni recuperati.

La Lazio, però, ha bisogno di vendere se vuole muoversi sul mercato in entrata ed è difficile farlo solo con i soldi che si potrebbero ricavare dalle cessioni di Fares e Kamenovic. L’offerta convincente per Luis Alberto, però, non c’è. Lotito non vuole scendere sotto i 15 milioni, che però per un giocatore di 30 anni che passa molto tempo in panchina non sono pochi. Allo stesso tempo, aspettare è rischioso perché potrebbe continuare a deprezzarsi.

Corriere della Sera 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW