Connect with us

 

Esclusiva

ESCLUSIVA – A tu per tu con la sorella di Anderson: ”Siamo legatissimi. Felipe? Un guerriero. Sul soprannome…”

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

felipe anderson11

”Pipe, passe a bola! A bola!” Pipe non la passa mai, la vuole tutta per sè. A bola sì, la palla di cuoio. Dribbling e scatti, numeri e veroniche. ”Ma questo Pipe, chi è?” Direte voi. E se vi dicessi Felipe Anderson? Ora tutto è più chiaro, Pipe è il suo soprannome. Deriva da…? Ce lo racconta sua sorella, Juliana, tra sorrisi, risate e un grande affetto per suo fratello: ”Pipe è il soprannome col quale ha iniziato a chiamarlo Dudaracconta Juliana in esclusiva per LazioPress.it – la sua sorellina minore di cui Felipe è veramente innamorato! Noi abbiamo un rapporto splendido, l’uno sa tutto dell’altro. Da qualche anno poi mi dedico alla sua carriera, ho partecipato alla chiusura della maggior parte dei suoi contratti. La Lazio ha creduto fortemente in lui, non smetteremo mai di ringraziarli per questo. Cosa lo ha spinto ad accettare? L’amore dei tifosi prima di tutto. I laziali sono calorosi, affettuosi, un po’ come noi brasiliani! Il mio sogno era vedere Felipe essere finalmente riconosciuto come il grande giocatore che è. Oggi tutto questo si è realizzato, i tifosi lo sostengono e lo incoraggiano costantemente. Abbiamo creato un FanPage ufficiale circa 3 anni fa, abbiamo ricevuto più di 10 mila messaggi da parte dei tifosi laziali prima che FA7 mettesse piede in Italia. E’ stato molto importante per lui.

Continua Juliana: ”Felipe è un vero atleta, è attento a tutto. Per diventare grandi calciatori ci vuole molta cura, si deve mangiare bene, dormire le ore necessarie per recuperare, concentrarsi su se stessi. Caratterialmente siamo simili. Non facciamo molta vita mondana, spesso siamo a casa a guardare un film, lui ama giocare ai videogiochi. Poi parliamo moltissimo su Skype con la nostra famiglia in Brasile. La lontananza è tanta, quindi cerchiamo di connetterci spesso. Io sono la testa, lui il corpo. Lui lavora sul campo e io lo faccio fuori. Ama i bambini e gli animali, è una persona sensibile, come tutti nella nostra famiglia. La religione? Crediamo molto in Dio. Abitavamo in una casa piccolissima, piena di insetti, grazie a Dio oggi siamo nella città eterna. Mio padre ci ha sempre detto una cosa importante: il giorno si lavora, ma la notte si può sognare. E noi, grazie alla Lazio, stiamo realizzando un sogno. Sono davvero orgogliosa di poter lavorare con mio fratello. Ora sono iscritta alla facoltà di Giurisprudenza e mi manca poco per finire. Lo faccio perché sono appassionata di calcio e del mondo giuridico. Le passioni di Felipe? Dio, la famiglia e il suo lavoro! E la pasta, è il suo piatto preferito.”

Infine Juliana si sofferma sul suo arrivo alla Lazio, tra sogni, speranze e qualche difficoltà: ”Prima di arrivare alla Lazio Felipe ha subito un grave infortunio, il più grave della sua carriera. Così quando è arrivato a Roma si è stato costretto a stare fermo. Ha saltato la preparazione, ha dovuto aspettare un po’ prima di poter tornare a giocare. Non è stato per niente semplice, ma nella nostra vita abbiamo dovuto superare ostacoli ben più grandi. Felipe è un guerriero, è riuscito a rimanere tranquillo anche se gli andava tutto storto. A questo poi devi aggiungere tanti altri piccoli fattori. Ci è voluto un po’ per abituarsi al calcio italiano, è completamente diverso da quello brasiliano. Ci vuole tempo per ambientarsi, cambiare le proprie abitudini, il cibo e soprattutto imparare la lingua che non è assolutamente semplice. Felipe si è iscritto a dei corsi di italiano già quando eravamo in Brasile, con un insegnante madrelingua. Ha lanciato una sfida a sé stesso. Ma tutti insieme e con l’aiuto di Dio è riuscito a dimostrare quanto vale.”

E ancora: ”Un consiglio che voglio dare a Felipe? Di andare sempre avanti, senza fermarsi mai, per far vedere al mondo realmente quanto vale. Ha grandi doti ed è un ottimo calciatore. Di avere sempre fede in Dio e di rimanere tranquillo, perché il successo, per lui sarà solo una conseguenza delle sue capacità. Qualità? Ne ha molte, psicologicamente è forte ed esplosivo! Un difetto di Felipe? E’ troppo geloso di me (ride, ndr). Siamo legatissimi e siamo l’uno a disposizione dell’altra 24 ore su 24. Lui sa che può sempre contare su di me, e viceversa. La sua soddisfazione più grande? Credo sia riuscire a rendere felice e orgogliosa la sua famiglia. Si dedica interamente al calcio, cercando di migliorare giorno dopo giorno. La mia soddisfazione più grande invece è vederlo realizzare il suo sogno.”

A cura di Elisa di Iorio col contributo di Francesco Pietrella

felipe anderson25felipe anderson26felipe anderson27

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Esclusiva

Patric e la Lazio insieme fino al 2027

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 Era nell’aria, Sarri lo aveva impiegato da titolare e già a gennaio era stato trattenuto proprio dall’allenatore che si oppose al suo trasferimento in Spagna. Prima criticato ed ora dalla maggior parte dei tifosi laziali, elogiato per sicuramente il suo impegno durante le partite.

In attesa dell’ufficialità, come raccolto in esclusiva dalla redazione di LazioPress.it, Patric e la Lazio hanno rinnovato oggi fino al 2027 ed è l’unico per ora, a rimanere dei giocatori che sono in scadenza giugno 2022. Un’incontro durato quasi 7 ore ieri a Formello per decidere gli ultimi dettagli, e questa mattina è arrivata la tanto attesa firma sul rinnovo del contratto. 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW